Il grande tormento

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Il grande tormento
Betty Field-John Wayne in The Shepherd of the Hills.jpg
Betty Field e John Wayne
Titolo originaleThe Shepherd of the Hills
Lingua originaleinglese
Paese di produzioneStati Uniti d'America
Anno1941
Durata98 min
Rapporto1,37 : 1
Genereavventura, drammatico, western
RegiaHenry Hathaway
SoggettoHarold Bell Wright
SceneggiaturaGrover Jones, Stuart Anthony
ProduttoreJack Moss
Casa di produzioneParamount Pictures
FotografiaW. Howard Greene, Charles Lang
MontaggioEllsworth Hoagland
MusicheGerard Carbonara
ScenografiaRoland Anderson, Hans Dreier
Interpreti e personaggi

Il grande tormento (The Shepherd of the Hills) è un film del 1941 diretto da Henry Hathaway.

È un film d'avventura statunitense con John Wayne, Betty Field e Harry Carey. È basato sul romanzo del 1907 The Shepherd of the Hills di Harold Bell Wright.[1]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

Il film, diretto da Henry Hathaway su una sceneggiatura di Grover Jones e Stuart Anthony con il soggetto di Harold Bell Wright (autore del romanzo),[2] fu prodotto da Jack Moss per la Paramount Pictures[3] e girato nei pressi del Big Bear Lake, del Cedar Lake e delle montagne di San Bernardino, in California, e a Branson, nel Missouri[4] dal 5 ottobre al novembre del 1940.[5] Le scene ambientate nella foresta furono supervisionate dal corpo delle guardie forestali del Civilian Conservation Corps.[1]

Il brano There's a Happy Hunting Ground fu composto e scritto da Sam Coslow. È il primo film con Wayne a colori. Per il ruolo da protagonista erano stati presi in considerazione Tyrone Power, John Garfield, Lynne Overman, Robert Preston e Burgess Meredith. Durante la pre-produzione William LeBaron sostituì come produttore Stuart Walker. LeBaron fu poi definitivamente sostituito con Jack Moss. Il romanzo di Wright era già stato adattato per due film nel 1919 e nel 1928. Un ulteriore film ispirato al racconto fu prodotto nel 1964.[1]

Distribuzione[modifica | modifica wikitesto]

Il film fu distribuito con il titolo The Shepherd of the Hills negli Stati Uniti dal 18 luglio 1941[6] al cinema dalla Paramount Pictures.[3]

Alcune delle uscite internazionali sono state:[6]

  • nel Regno Unito nel settembre del 1941
  • in Svezia il 2 novembre 1942 (Skogarnas dotter)
  • in Portogallo il 7 dicembre 1942 (O Escravo da Montanha)
  • in Finlandia nel 1944 (Hämärtää vuorten takana)
  • in Germania il 7 giugno 1991 (Verfluchtes Land, in prima TV)
  • in Spagna (El pastor de las colinas)
  • in Francia (Le retour du proscrit)
  • in Brasile (O Morro dos Maus Espíritos)
  • in Belgio (Prisonnier de la Haine)
  • in Italia (Il grande tormento)

Promozione[modifica | modifica wikitesto]

La tagline è: "Fury in the wild Ozarks! Hatred unleashed on the "Trail of the Lonsome Pine"!".[7]

Critica[modifica | modifica wikitesto]

Secondo il Morandini il Technicolor "serve assai bene i paesaggi montagnosi degli Ozark".[8] Secondo Leonard Maltin il film è un "adattamento molto ben realizzato" che si pregia di una "eccellente" interpretazione di Wayne "circondato da buoni caratteristi, con ruoli insoliti per Lawrence e la Main".[9]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c (EN) Il grande tormento - American Film Institute, su afi.com. URL consultato il 28 gennaio 2013.
  2. ^ Il grande tormento - IMDb - Cast e crediti completi, su imdb.it. URL consultato il 28 gennaio 2013.
  3. ^ a b Il grande tormento - IMDb - Crediti per le compagnie, su imdb.it. URL consultato il 28 gennaio 2013.
  4. ^ Il grande tormento - IMDb - Luoghi delle riprese, su imdb.it. URL consultato il 28 gennaio 2013.
  5. ^ Il grande tormento - IMDb - Box office / incassi, su imdb.it. URL consultato il 28 gennaio 2013.
  6. ^ a b Il grande tormento - IMDb - Date di uscita, su imdb.it. URL consultato il 28 gennaio 2013.
  7. ^ (EN) Il grande tormento - IMDb - Tagline, su imdb.com. URL consultato il 28 gennaio 2013.
  8. ^ Il grande tormento - MYmovies, su mymovies.it. URL consultato il 28 gennaio 2013.
  9. ^ Leonard Maltin, Guida ai film 2009, Dalai editore, 2008, p. 908, ISBN 8860181631. URL consultato il 28 gennaio 2013.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema