Il flauto magico (film 2006)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Il flauto magico
Titolo originaleThe Magic Flute
Paese di produzioneRegno Unito, Francia
Anno2006
Durata135 min
Generedrammatico, musicale
RegiaKenneth Branagh
SoggettoEmanuel Schikaneder
SceneggiaturaRita Rudner e Martin Bergmann
Distribuzione in italiano01 Distribution
FotografiaRoger Lanser
MontaggioMichael Parker
MusicheWolfgang Amadeus Mozart (James Conlon dirige la Chamber Orchestra of Europe)
ScenografiaTim Harvey e Celia Bobak
Interpreti e personaggi

Il flauto magico è un film del 2006, diretto da Kenneth Branagh, basato sull'omonimo singspiel del 1791 musicato da Wolfgang Amadeus Mozart, su libretto di Emanuel Schikaneder.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Ambientato in un'ipotetica prima guerra mondiale, vi sono due eserciti indefiniti, (i blu e i rossi) che si danno battaglia. Nel film non si vedono mai scene di guerra, che fa solo da sfondo alla vicenda, ambientata perlopiù nelle trincee e nel castello di Sarastro. All'inizio vi è Tamino, giovane soldato valoroso, che sta per essere ucciso da una granata. Subito intervengono le tre dame della Regina della notte, in livrea da crocerossine, che se ne innamorano e lo salvano, per poi portarlo in una trincea.

Qui Tamino incontra Papageno, curioso uccellatore, che in questo caso cattura uccelli per verificare la presenza di gas. Non sapendo chi lo abbia salvato, il giovane soldato gli chiede se sia stato lui. Lui dice di sì, suscitando l'ira delle tre dame, che gli chiudono la testa dentro una maschera antigas. Queste consegnano a Tamino una foto di Pamina, che se ne innamora immediatamente. Nella scena successiva si vede la regina della notte che avanza su un carro armato. Poi si entra nel castello di Sarastro, dove il capo delle guardie Monostatos cerca di sedurre Pamina, di cui è innamorato.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Cinema