Il duro del Road House

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Il duro del Road House
Il duro del Road House.png
Una scena del film
Titolo originale Road House
Lingua originale inglese
Paese di produzione Stati Uniti
Anno 1989
Durata 114 min
Colore colore
Audio sonoro
Rapporto 2,35 : 1
Genere azione
Regia Rowdy Herrington
Soggetto David Lee Henry
Sceneggiatura David Lee Henry, Hilary Henkin
Produttore Joel Silver
Fotografia Dean Cundey
Montaggio John F. Link, Frank J. Urioste
Musiche Michael Kamen
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

Il duro del Road House (Road House) è un film del 1989 diretto da Rowdy Herrington, con protagonista Patrick Swayze nel ruolo del capo dei buttafuori di un locale notturno che si ritrova a difendere, suo malgrado, una piccola città del Missouri da un corrotto uomo d'affari.

Nel 2006 è stato realizzato un sequel intitolato il Road House - Agente antidroga (Road House 2: Last Call).

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Nella cittadina statunitense di Jasper, il proprietario del "Double Deuce", Tilghman, non riesce più a lavorare tranquillamente, a causa delle continue risse e delle pessime frequentazioni del locale, diventato il covo di spacciatori, ubriaconi molesti e prostitute. Per riportare un po' di tranquillità al proprio locale, l'uomo assume il già famoso Dalton come capo dei suoi buttafuori e direttore. I modi di Dalton risollevano presto le sorti del locale, ma la cosa non è vista di buon occhio dal mafioso Brad Wesley, che cercherà di corrompere il protagonista. Al rifiuto di questi, creerà molti problemi sia a Dalton che agli imprenditori che lo appoggiano, fino ad arrivare ad un sanguinoso regolamento di conti.

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

Riprese[modifica | modifica wikitesto]

Nonostante sia ambientato nel Missouri, in realtà il film è stato girato in California, ad essere precisi a Newhall, Sanger (Fresno) e Valencia.

Colonna sonora[modifica | modifica wikitesto]

La colonna sonora per Il duro del Road House mette in evidenza il chitarrista canadese Jeff Healey, la cui band fu descritta nel film come la locale band del Double Deuce. I Cruzados furono la band presente nei titoli di apertura, contribuirono con due canzoni per il film, ma senza produrre la colonna sonora. La stessa fu composta da Michael Kamen.

Nel film si ascoltano i seguenti brani:

  • "Don't Throw Stones" (Cruzados)
  • "Savoire Faire" (Cruzados)
  • "On the Road Again" (The Jeff Healey Band)
  • "Confidence Man" (The Jeff Healey Band)
  • "Runaround Sue" (Dion DiMucci)
  • "Long Tall Sally" (di Little Richard, eseguito da The Jeff Healey Band)
  • "Travelin' Band" (The Jeff Healey Band)
  • "Good Heart" (Kris McKay)
  • "Blue Monday" (di David Bartholomew & Fats Domino, eseguito da Bob Seger)
  • "Sh-Boom" (The Crew Cuts)
  • "One Foot on the Gravel" (The Jeff Healey Band)
  • "Hear That Guitar Ring" (The Jeff Healey Band)
  • "Mustang Sally" (Wilson Pickett)
  • "Knock on Wood" (di Eddie Floyd & Steve Cropper, eseguito da The Jeff Healey Band & Kathleen Wilhoite)
  • "I'm Tore Down" (The Jeff Healey Band)
  • "Fire in the Night" (Alabama)
  • "Do You Really Want Me" (Kristine Weitz)
  • "Roadhouse Blues" (di Jim Morrison, Robby Krieger, John Densmore e Ray Manzarek, eseguito da The Jeff Healey Band)
  • "I Sold My Soul to Rock and Roll" (Bullet)
  • "These Arms of Mine" (Otis Redding)
  • "Raising Heaven (in Hell) Tonight" (Patrick Swayze)
  • "Cliff's Edge" (Patrick Swayze)
  • "Right from the Start" (Earl Thomas Conley)
  • "All My Ex's Live in Texas" (George Strait)
  • "Rad Gumbo" (Little Feat)
  • "White Room" (The Jeff Healey Band)
  • "Hoochie Coochie Man" (The Jeff Healey Band)
  • "When the Night Comes Falling from the Sky" (The Jeff Healey Band)

Edizione italiana[modifica | modifica wikitesto]

Distribuito in Italia nel settembre 1989. Doppiaggio affidato al Gruppo Trenta.

Incassi[modifica | modifica wikitesto]

Il duro del Road House incassò negli Stati Uniti al botteghino 30.050.028 $[1].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Road House, boxofficemojo.com. URL consultato il 13 dicembre 2014.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN215962396 · GND: (DE7526503-5
cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema