Igor Markevitch

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Igor Markevitch

Igor Markevitch (Kiev, 27 luglio 1912Antibes, 7 marzo 1983) è stato un compositore e direttore d'orchestra ucraino naturalizzato italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nato nell'Impero russo nel 1914 si trasferisce con la famiglia a Parigi e nel 1916, durante la Prima guerra mondiale, nella neutrale Svizzera. Nel 1926 studia a Parigi con Alfred Cortot e Nadia Boulanger. La sua prima composizione, Un concerto per piano, risale al 1929 e gli fu commissionata da Sergej Djagilev, coreografo di quel Vaclav Nižinskij, celebre ballerino, che sarebbe diventato il suocero del musicista il quale ne sposò la figlia Kira dalla quale ebbe un figlio, Vaslav.

Markevitch ha composto diverse cantate e musiche per balletto, alternando la composizione alla direzione d'orchestra. Ha lavorato molto anche in Italia, al Maggio Musicale Fiorentino e presso l'Accademia nazionale di Santa Cecilia.

Durante la Seconda guerra mondiale fu membro della Resistenza italiana, nel 1948 ottenne la cittadinanza italiana, sposando in seconde nozze la Duchessa Topazia Caetani, appartenente alla storica famiglia della nobiltà romana. Dal matrimonio nacquero quattro figli, Nathalie, Allegra, Oleg, che ha intrapreso a sua volta la carriera di direttore d'orchestra assumendo il cognome materno e Timur.

Ha diretto il Royal Opera House, Covent Garden di Londra dal 1945 al 1955 (dove nel 1954 ha diretto Il gallo d'oro), l'Orchestra Sinfonica di Stoccolma dal 1952 al 1955, insegnando inoltre presso i conservatori di Salisburgo, Città del Messico e Mosca.

Dal 1957 al 1961 è stato il Direttore principale dell'Orchestre Lamoureux e dell'Orchestre symphonique de Montréal, dal 1967 al 1972 dell'Orchestre philharmonique de Monte-Carlo e dal 1973 al 1975 dell'Orchestra dell'Accademia nazionale di Santa Cecilia.

Al Festival di Salisburgo nel 1952 dirige la Sinfonia n. 3 (Schubert) ed il Concerto per pianoforte e orchestra n. 4 (Beethoven) con Claudio Arrau ed i Wiener Philharmoniker e nel 1953 la Sinfonia n. 1 (Prokof'ev), l'L'apprendista stregone (poema sinfonico), The Young Person's Guide to the Orchestra e la Sinfonia n. 4 (Čajkovskij).

Nel 1962 ha diretto Atlántida di Manuel de Falla con Teresa Berganza per l'Edinburgh International Festival.

Il caso Moro[modifica | modifica wikitesto]

Secondo le indagini ancora in corso Igor Markevitch sarebbe coinvolto direttamente a fianco delle Brigate Rosse nel rapimento di Aldo Moro, tuttavia non esistono prove certe su quale fu il suo ruolo all'interno del sequestro.[senza fonte]

Discografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Berlioz, Dannazione di Faust/Aroldo in Italia - Markevitch/Lamoureux/BPO, 1959 Deutsche Grammophon
  • Berlioz Cherubini Auber, Sinfonia fantastica/Anacreon/Muta - Markevitch/Conc. Lamoureux, Deutsche Grammophon
  • Cherubini Mozart, Requiem/Messa K. 317 - Markevitch/CPO/Stader/Roux, Deutsche Grammophon
  • Gounod, Messa S. Cecilia - Markevitch/Seefried/Stolze, 1965 Deutsche Grammophon
  • Haydn: The Creation - Irmgard Seefried/Berliner Philharmoniker/Igor Markevitch, 1994 Deutsche Grammophon
  • Milhaud: Les Choéphores - Honegger: Symphony No. 5 "Di tre re" - Roussel: Bacchus et Ariane - Igor Markevitch/Orchestre des Concerts Lamoureux, 1997 Deutsche Grammophon
  • Mozart, Conc. pf. n. 20, 24 - Haskil/Markevitch/Conc. Lamour., 1954/1960 Philips
  • Mozart: Messe en do majeur 'Du Couronnement', K.V. 317 - EP - Berliner Philharmoniker/Choeurs de la Cattedrale di Sant'Edvige/Igor Markevitch, Astorg
  • Mussorgsky - Pictures at an Exhibition/Rimsky-Korsakov - Overtures - Igor Markevitch, Deutsche Grammophon
  • Offenbach, La Perichole - Igor Markevitch, 2003 Warner
  • Rimsky-Korsakov: The Golden Cockerel Suite, May Night Overture - Tchaikovsky: Francesca da Rimini, Op. 32/Borodin: in the Steppes of Central Asia/Glinka:Overture "Ruslan and Ludmilla"/Liadov: Fragment de l'apocalypse, Op. 66 - Orchestre des Concerts Lamoureux/Igor Markevitch, Deutsche Grammophon
  • Schubert: Symphony No. 4 "Tragic" & Berwald: Symphonies Nos. 3 "Singulière" & 4 - Berliner Philharmoniker/Igor Markevitch, 1998 Deutsche Grammophon
  • Stravinsky: The Rite of Spring - Igor Markevitch/Warsaw Philharmonic Orchestra, CD Accord
  • Tchaikovsky: Symphonies Nos. 1-3 - Igor Markevitch/London Symphony Orchestra/New Philharmonia Orchestra, 1995 Decca/Philips
  • Tchaikovsky: Symphonies Nos. 4, 5 & 6 - Igor Markevitch/London Symphony Orchestra, 1990 Philips
  • Markevitch: Un véritable artiste - Igor Markevitch, 2003 Deutsche Grammophon
  • Markevitch, Capolavori della musica russa - Borodin/Glinka/Liadov/Rimsky/Ciaikovsky, 1958/1959 Deutsche Grammophon
  • Musik... Sprache der Welt (Vol. II) - Berliner Philharmoniker/Igor Markevitch, 2005 Deutsche Grammophon

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN10033967 · LCCN: (ENn80158660 · ISNI: (EN0000 0001 1037 9569 · GND: (DE11873105X · BNF: (FRcb13897097q (data) · NLA: (EN36505511