Hibiscus cannabinus

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Kenaf
Hibiscus cannabinus0.jpg
Hibiscus cannabinus
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Plantae
Sottoregno Tracheobionta
Superdivisione Spermatophyta
Divisione Magnoliophyta
Classe Magnoliopsida
Sottoclasse Dilleniidae
Ordine Malvales
Famiglia Malvacee
Sottofamiglia Malvoideae
Tribù Hibisceae
Genere Hibiscus
Specie H. cannabinus
Nomenclatura binomiale
Hibiscus cannabinus
L., 1759
Sinonimi

Abelmoschus congener
(Schum. & Thonn.) Walp., 1842
Abelmoschus verrucosus
Walp., 1842
Hibiscus aculeatus
Don, 1831
Hibiscus cavanillesii
Kostel., 1836
Hibiscus congener
Schum. & Thonn., 1827
Hibiscus radiatus
Sieber ex Steud., 1840., nom. illeg. non Cav. (1787)
Hibiscus tripartitus
Forssk., 1775
Hibiscus verrucosus
Guill. & Perr., 1831
Hibiscus vitifolius
Mill., 1768., nom. illeg. non L. (1753)
Ketmia glandulosa
Moench, 1794

Il kenaf (Hibiscus cannabinus L., 1759) (nome di etimologia persiana) è una pianta appartenente alla famiglia Malvaceae, probabilmente nativa dell'Asia meridionale, anche se la sua origine naturale precisa è sconosciuta.

Il nome si riferisce anche alle fibre ottenute da questa pianta. Altri nomi con cui è conosciuta questa pianta sono Bimli, Ambary, Canapa Ambari, Canapa Deccan, e Juta Bimlipatum.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]