Guido Paduano

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Guido Paduano (Venezia, 8 marzo 1944) è un accademico, filologo classico e grecista italiano, specializzato nella storia e critica del teatro classico.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Guido Paduano si è laureato in lettere all'Università di Pisa quale allievo della Scuola Normale Superiore nel 1967.[1] Dal 1979 al 1984 è stato direttore degli Annali della facoltà di Lettere e filosofia dell'Università di Siena, prima di essere nominato professore ordinario di letteratura greca, filologia classica e letterature comparate all'Università di Pisa.[1][2]

I suoi studi si incentrano soprattutto sul teatro, in particolare modo quello greco, ma con varie incursioni anche in quello latino e in quello moderno e contemporaneo, specialmente per quanto riguarda la drammaturgia musicale e il melodramma, e nella teoria della letteratura, con rilettura di stampo freudiano degli archetipi di matrice classica. Ha inoltre collaborato attivamente con alcuni registi, tra i quali Mario Martone e Walter Pagliaro, agli allestimenti scenici di testi teatrali, ed è stato direttore di importanti riviste specializzate come «Quaderni di Teatro» dal 1983 al 1987, la rivista di letterature classiche «Maia» dal 2006, e infine «Dioniso», periodico internazionale che si occupa di teatro greco, dal 2011.[1][3]. È stato direttore della rivista di teatro e spettacolo «Atti & Sipari».

Tra le sue opere, si ricordano monografie di critica di autori greci quali Eschilo, Sofocle, Euripide, Aristofane e Menandro, ma anche latini come Catullo, Ovidio, Plauto e Terenzio. Per Rizzoli (collana BUR) ed Einaudi ha curato nuove traduzioni e commenti ai classici del teatro antico.

Vita privata[modifica | modifica wikitesto]

Tra i suoi compagni di classe al liceo classico c'era Massimo Cacciari.

Opere[modifica | modifica wikitesto]

Saggistica[modifica | modifica wikitesto]

  • La formazione del mondo ideologico e poetico di Euripide. Alcesti, Medea, Pisa, Nistri-Lischi, 1968.
  • Studi su Apollonio Rodio, Roma, Edizioni dell'Ateneo, 1972.
  • Euripide. La situazione dell'eroe tragico, Firenze, Sansoni, 1974.
  • Il mondo religioso della tragedia romana, Firenze, Sansoni, 1974.
  • Il giudice giudicato. Le funzioni del comico nelle «Vespe» di Aristofane, Bologna, Il Mulino, 1974.
  • Sui Persiani di Eschilo. Problemi di focalizzazione drammatica, Roma, Edizioni dell'Ateneo, 1978.
  • Noi facemmo ambedue un sogno strano. Il disagio amoroso sulla scena dell'opera europea, Palermo, Sellerio, 1982.
  • Il nostro Euripide, l'umano, Firenze, Sansoni, 1986.
  • Il giro di vite. Percorsi dell’opera lirica, Firenze, Il discanto, 1992, Premio Massarosa.
  • La lunga storia di Edipo re. Freud, Sofocle e il teatro occidentale, Torino, Einaudi, 1994, Premio Nazionale Letterario Pisa[4] e Premio Valle dei Trulli.
  • Il comico, con Concetta D'Angeli, Bologna, Il Mulino, 1999.
  • Tuttoverdi: programma di sala, Pisa, Plus, 2001.
  • Il teatro antico. Guida alle opere, Roma-Bari, Laterza, 2005.
  • Il teatro greco. Tragedie, Milano, Rizzoli, 2006.
  • Shakespeare e l'alienazione dell'io. Quattro lezioni, Roma, Editori Riuniti, 2007.
  • Il teatro greco. Commedie, Milano, Rizzoli, 2007.
  • Edipo. Storia di un mito, Bologna, Carocci Editore, 2008.
  • La nascita dell'eroe. Achille, Odisseo, Enea: le origini della cultura occidentale, Milano, Rizzoli, 2008.
  • Il testo e il mondo. Elementi di teoria della letteratura, Torino, Bollati Boringhieri, 2013.

Traduzioni e curatele[modifica | modifica wikitesto]

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2021, gli è stato assegnato il Premio Internazionale "Ivo Chiesa – Una vita per il teatro", per la sezione "Museo Biblioteca dell'attore".[5]

Nel 2021, ha ricevuto dall'Istituto Nazionale del Dramma Antico l'"Eschilo d'Oro".[6]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c Guido Paduano - Curriculum, su sco-pisa.it. URL consultato il 2 agosto 2016 (archiviato dall'url originale il 17 agosto 2016).
  2. ^ Guido Paduano, su einaudi.it. URL consultato il 2 agosto 2016.
  3. ^ Dioniso, su indafondazione.org. URL consultato il 2 agosto 2016.
  4. ^ Albo d'oro, su premionazionaleletterariopisa.onweb.it. URL consultato il 7 novembre 2019.
  5. ^ Premio Internazionale Ivo Chiesa, su teatronazionalegenova.it.
  6. ^ Premio Eschilo d'oro 2021 al prof. Guido Paduano, su siracusapost.it.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN36935181 · ISNI (EN0000 0001 0856 5987 · SBN CFIV039104 · BAV 495/122604 · LCCN (ENn79060303 · GND (DE1033902446 · BNE (ESXX1388492 (data) · BNF (FRcb12038934s (data) · J9U (ENHE987007279718605171 (topic) · CONOR.SI (SL94692195 · WorldCat Identities (ENlccn-n79060303