Gran Premio del Pacifico 1994

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Comunità del Pacifico Gran Premio del Pacifico 1994
550º GP del Mondiale di Formula 1
Gara 2 di 16 del Campionato 1994
Circuit TI (Aida).png
Data 17 aprile 1994
Nome ufficiale I Pacific Grand Prix
Circuito Circuito di Aida
Percorso 3,703 km / 2,314 US mi
Circuito stradale permanente
Distanza 83 giri, 307.349 km/ 192.093 US mi
Clima soleggiato
Risultati
Pole position Giro più veloce
Brasile Ayrton Senna Germania Michael Schumacher
Williams-Renault in 1'10.218 Benetton-Ford in 1'14.023
(nel giro 10)
Podio
1. Germania Michael Schumacher
Benetton-Ford
2. Austria Gerhard Berger
Ferrari
3. Brasile Rubens Barrichello
Jordan-Hart

Il Gran Premio del Pacifico 1994 si è svolto il 17 aprile 1994 e ha visto la seconda vittoria consecutiva di Michael Schumacher, davanti a Gerhard Berger e a Rubens Barrichello. Il poleman Ayrton Senna è stato invece eliminato subito dopo la partenza da un contatto con Mika Häkkinen.

Qualifiche[modifica | modifica sorgente]

Ayrton Senna ottenne il miglior tempo e la pole position nella sessione di prove del venerdì: al sabato la pista era in condizioni peggiori e pochi piloti riuscirono a migliorare i tempi cronometrati.

Risultati[modifica | modifica sorgente]

Nelle sessioni di qualifica[1] si è avuta questa situazione:

Pos Pilota Costruttore Tempo Distacco
1 2 Brasile Ayrton Senna Regno Unito Williams-Renault 1:10.218
2 5 Germania Michael Schumacher Regno Unito Benetton-Ford 1:10.440 +0.222
3 0 Regno Unito Damon Hill Regno Unito Williams-Renault 1:10.771 +0.553
4 7 Finlandia Mika Häkkinen Regno Unito McLaren-Peugeot 1:11.683 +1.465
5 28 Austria Gerhard Berger Italia Ferrari 1:11.744 +1.526
6 8 Regno Unito Martin Brundle Regno Unito McLaren-Peugeot 1:12.351 +2.133
7 27 Italia Nicola Larini Italia Ferrari 1:12.372 +2.154
8 14 Brasile Rubens Barrichello Irlanda Jordan-Hart 1:12.409 +2.191
9 9 Brasile Christian Fittipaldi Regno Unito Footwork-Ford 1:12.444 +2.226
10 6 Paesi Bassi Jos Verstappen Regno Unito Benetton-Ford 1:12.554 +2.336
11 30 Germania Heinz-Harald Frentzen Svizzera Sauber-Mercedes 1:12.686 +2.468
12 4 Regno Unito Mark Blundell Regno Unito Tyrrell-Yamaha 1:12.751 +2.533
13 10 Italia Gianni Morbidelli Regno Unito Footwork-Ford 1:12.866 +2.648
14 3 Giappone Ukyo Katayama Regno Unito Tyrrell-Yamaha 1:13.013 +2.795
15 24 Italia Michele Alboreto Italia Minardi-Ford 1:13.016 +2.798
16 20 Francia Érik Comas Francia Larrousse-Ford 1:13.111 +2.893
17 23 Italia Pierluigi Martini Italia Minardi-Ford 1:13.529 +3.311
18 25 Francia Éric Bernard Francia Ligier-Renault 1:13.613 +3.395
19 29 Austria Karl Wendlinger Svizzera Sauber-Mercedes 1:13.855 +3.637
20 15 Giappone Aguri Suzuki Irlanda Jordan-Hart 1:13.932 +3.714
21 19 Monaco Olivier Beretta Francia Larrousse-Ford 1:14.101 +3.883
22 26 Francia Olivier Panis Francia Ligier-Renault 1:14.106 +3.888
23 12 Regno Unito Johnny Herbert Regno Unito Lotus-Mugen-Honda 1:14.424 +4.206
24 11 Portogallo Pedro Lamy Regno Unito Lotus-Mugen-Honda 1:14.657 +4.439
25 31 Australia David Brabham Regno Unito Simtek-Ford 1:14.748 +4.530
26 32 Austria Roland Ratzenberger Regno Unito Simtek-Ford 1:16.536 +6.318
NQ 34 Belgio Bertrand Gachot Regno Unito Pacific-Ilmor 1:16.927 +6.709
NQ 33 Francia Paul Belmondo Regno Unito Pacific-Ilmor 1:17.450 +7.232

Gara[modifica | modifica sorgente]

Ayrton Senna, per la 64ª volta in carriera, parte dalla pole position, ma al via è sopravanzato da Schumacher, per poi essere urtato da Mika Häkkinen, che lo spinge fuori pista; Nicola Larini esce a sua volta di strada e piomba sull'auto del brasiliano, mentre Mark Blundell va in testacoda e si ferma in mezzo alla pista. Tutti e tre i piloti sono costretti al ritiro. Alla terza tornata Damon Hill va in testacoda nel tentativo di superare Hakkinen, ma riesce a ripartire e si issa fino al 2º posto, prima che un guasto alla trasmissione lo metta fuori causa al giro 49. Michael Schumacher vince senza problemi, precedendo Gerhard Berger e Rubens Barrichello.

Risultati[modifica | modifica sorgente]

I risultati del gran premio[2] sono i seguenti:

Pos Pilota Costruttore Giri Tempo/Ritiro Griglia Punti
1 5 Germania Michael Schumacher Regno Unito Benetton-Ford 83 1:46:01.693 2 10
2 28 Austria Gerhard Berger Italia Ferrari 83 +1:15.300 5 6
3 14 Brasile Rubens Barrichello Irlanda Jordan-Hart 82 +1 giro 8 4
4 9 Brasile Christian Fittipaldi Regno Unito Footwork-Ford 82 +1 giro 9 3
5 30 Germania Heinz-Harald Frentzen Svizzera Sauber-Mercedes 82 +1 giro 11 2
6 20 Francia Érik Comas Francia Larrousse-Ford 80 +3 giri 16 1
7 12 Regno Unito Johnny Herbert Regno Unito Lotus-Mugen-Honda 80 +3 giri 23
8 11 Portogallo Pedro Lamy Regno Unito Lotus-Mugen-Honda 79 +4 giri 24
9 26 Francia Olivier Panis Francia Ligier-Renault 78 +5 giri 22
10 25 Francia Éric Bernard Francia Ligier-Renault 78 +5 giri 18
11 32 Austria Roland Ratzenberger Regno Unito Simtek-Ford 78 +5 giri 26
Rit 10 Italia Gianni Morbidelli Regno Unito Footwork-Ford 69 Motore 13
Rit 29 Austria Karl Wendlinger Svizzera Sauber-Mercedes 69 Incidente 19
Rit 24 Italia Michele Alboreto Italia Minardi-Ford 69 Incidente 15
Rit 8 Regno Unito Martin Brundle Regno Unito McLaren-Peugeot 67 Surriscaldamento 6
Rit 23 Italia Pierluigi Martini Italia Minardi-Ford 63 Uscita di pista 17
Rit 6 Paesi Bassi Jos Verstappen Regno Unito Benetton-Ford 54 Uscita di pista 10
Rit 0 Regno Unito Damon Hill Regno Unito Williams-Renault 49 Trasmissione 3
Rit 15 Giappone Aguri Suzuki Irlanda Jordan-Hart 44 Sterzo 20
Rit 3 Giappone Ukyo Katayama Regno Unito Tyrrell-Yamaha 42 Motore 14
Rit 7 Finlandia Mika Häkkinen Regno Unito McLaren-Peugeot 19 Cambio 4
Rit 19 Monaco Olivier Beretta Francia Larrousse-Ford 14 Elettronica 21
Rit 31 Australia David Brabham Regno Unito Simtek-Ford 2 Elettronica 25
Rit 2 Brasile Ayrton Senna Regno Unito Williams-Renault 0 Incidente 1
Rit 27 Italia Nicola Larini Italia Ferrari 0 Incidente 7
Rit 4 Regno Unito Mark Blundell Regno Unito Tyrrell-Yamaha 0 Incidente 12
NQ 34 Belgio Bertrand Gachot Regno Unito Pacific-Ilmor
NQ 33 Francia Paul Belmondo Regno Unito Pacific-Ilmor

Classifiche Mondiali[modifica | modifica sorgente]

Costruttori[modifica | modifica sorgente]

Pos Costruttore Punti
1 Regno Unito Benetton-Ford 20
2 Italia Ferrari 10
3 Irlanda Jordan-Hart 7
4 Regno Unito Williams-Renault 6
5 Regno Unito Footwork-Ford 3
5 Svizzera Sauber-Mercedes 3
7 Regno Unito Tyrrell-Yamaha 2
8 Francia Larrousse-Ford 1

Note[modifica | modifica sorgente]

Salvo indicazioni diverse le classifiche sono tratte da Sito ufficiale della Formula 1. URL consultato il 7 marzo 2008.

Campionato mondiale di Formula 1 - Stagione 1994
Flag of Brazil.svg Flag of the Pacific Community.svg Flag of San Marino.svg Flag of Monaco.svg Flag of Spain.svg Flag of Canada.svg Flag of France.svg Flag of the United Kingdom.svg Flag of Germany.svg Flag of Hungary.svg Flag of Belgium.svg Flag of Italy.svg Flag of Portugal.svg Flag of Europe.svg Flag of Japan.svg Flag of Australia.svg
  Fairytale up blue.png

Gran Premio del Pacifico
Edizione successiva:
1995
Formula 1 Portale Formula 1: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Formula 1