Gobbo Saragiolo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Francesco Santini
Nazionalità Italia Italia
Equitazione Equestrian pictogram.svg
Specialità Corse a pelo
Carriera
Palio di Siena
Soprannome Gobbo Saragiolo
Esordio 2 luglio 1823
600px chequered HEX-FFE72B HEX-D61206 border HEX-0000FF.svg Chiocciola
Ultimo Palio 2 luglio 1860
600px Rosso listato di Bianco e Azzurro.PNG Torre
Vittorie 15 (su 59 corse)
Ultima vittoria 3 luglio 1853
600px Rosso listato di Bianco e Azzurro.PNG Torre
 

Francesco Santini, meglio noto come Gobbo Saragiolo (Montalcino, 14 dicembre 1809Siena, 27 ottobre 1865), è stato un fantino italiano. Noto anche come "Gobbino del Ciaj", è tuttora il più vincente della storia del Palio di Siena con quindici successi, insieme con Mattia Mancini detto Bastiancino.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Fabbro di professione (mestiere ereditato dal padre), corse il Palio di Siena ben cinquantanove volte tra il 1823 ed il 1860. Vestì i giubetti di quattordici Contrade, solo Aquila, Civetta e Lupa non lo montarono mai. Piccolo (una stampa dell'epoca, in occasione della prima vittoria, lo descrive alto 2 braccia, cioè circa 120 cm, e di 80 libbre di peso, cioè appena 36 kg[1]) e gobbo (per questo il soprannome), incantava Siena con la sua abilità col nerbo, la sua freddezza e la sua capacità di vincere anche con barberi di poche pretese trasformandoli in campioni, doti che ne fecero un mito anche presso i suoi contemporanei.

In Piazza del Campo esordì giovanissimo: non ancora quattordicenne difese i colori della Chiocciola, al Palio dell'Assunta del 1823, riportando una sorprendente vittoria sul baio scuro di Stanislao Pagliai, uno dei cavalli più vittoriosi della storia del Palio di Siena[2]. Dovettero però passare sei anni prima di rivederlo vincere: cosa che fece alla grande, conquistando il proprio cappotto personale nel 1829. Le Contrade quasi lo pagavano a peso d'oro per averlo. Tra tutte la contesa tra le due grandissime rivali Oca e Torre, che già all'epoca si davano battaglia per guadagnare il maggior prestigio cittadino. Le dirigenze dei due rioni cercarono in ogni modo di guadagnarsi la fiducia del Gobbo Saragiolo. Ma lui, ambendo per lo più al denaro e lontano da ogni tipo di influenza contradaiola, vestì sia il giubbetto di Salicotto che quello di Fontebranda: per l'Oca corse nove Palii (vincendone tre), per la Torre ne corse 11 (vincendone cinque).

Il suo più grande rivale in Piazza fu Francesco Bianchini detto Campanino; ma i loro scontri andarono ben oltre la corsa, sfociando in un grave episodio di cronaca. Accadde infatti che nel novembre 1838 proprio Campanino fu coinvolto in una rissa in occasione di una corsa a Castelnuovo Berardenga, e provocò l'uccisione del barbaresco del Gobbo Saragiolo. Lo stesso Gobbo si rese protagonista di alcune scorrettezze nei confronti degli altri fantini; basti citare l'aneddoto riguardante il Palio dell'agosto 1832: il Gobbo si insaponò completamente dalla testa ai piedi, perché sei mai fosse stato inseguito dagli altri fantini avrebbe potuto evitare di essere preso. Naturalmente fu proprio il Gobbo a vincere quel Palio. In generale, il Gobbo non era amato dai suoi colleghi: come riportato dagli storici, «è odiato da tutti i fantini perché fa delle prepotenze»[1].

Il Gobbo Saragiolo visse nell'esclusivo interesse per i soldi. Che fosse un autentico mercenario non vi era dubbio: quando nel 1855, correndo per la Selva con uno dei cavalli favoriti, andò di proposito dritto a San Martino, ai delusi quanto irati selvaioli ribatté «Ma che dovevo vincere per voialtri miserioni che mi davi 140 monete, quando ne ho guadagnate 170?»[3]. In seguito a questi fatti fu avviato un procedimento giudiziario, perché il fantino pretendeva il compenso pattuito con la Selva; l'esito si ebbe nel febbraio 1860, e fu sfavorevole a Santini, il quale fu condannato a risarcire la Contrada.

Concluse la sua carriera il 2 luglio 1860, correndo per la Torre a ben cinquantuno anni di età. Successivamente al ritiro, si stabilì nel territorio dell'Onda in Vicolo delle Lupaje (corrispondente alla zona nei pressi dell'attuale Via Duprè), aprendo anche una locanda.

Presenze al Palio di Siena[modifica | modifica wikitesto]

Dopo Francesco Bianchini detto Campanino, ed insieme a Niccolò Chiarini detto Caino, è il fantino ad aver ha corso più Palii consecutivamente: trentaquattro nel periodo compreso tra il 1823 e il 1842. Di seguito, l'elenco di tutte le sue partecipazioni[4].

Le vittorie sono evidenziate ed indicate in neretto.

Palio Contrada Cavallo
2 luglio 1823 600px chequered HEX-FFE72B HEX-D61206 border HEX-0000FF.svg Chiocciola Baio scuro di S. Pagliaj
16 agosto 1826 700px inclined HEX-F4D139 HEX-092D77.svg Tartuca Grigio di S. Felli
2 luglio 1827 700px inclined HEX-F4D139 HEX-092D77.svg Tartuca Baio di G. Magnelli (scosso)
17 agosto 1827 600px Verde e Arancione listati di Bianco.PNG Selva Grigio di S. Felli
2 luglio 1828 600px chequered HEX-FFE72B HEX-D61206 border HEX-0000FF.svg Chiocciola Morello di C. Cubattoli
17 agosto 1828 600px HEX-FE0000 border HEX-257130 background White circle HEX-FFFF00 ellipse.svg Oca Grigio di S. Felli
2 luglio 1829 600px Rosso listato di Bianco e Azzurro.PNG Torre Morello di P. Coppi
16 agosto 1829 600px Giallo e Rosso listato di Bianco Linee Orizzontali.png Valdimontone Morello di G. Straccali
2 luglio 1830 600px chequered squares White HEX-2986CC.svg Onda Morello di P. Coppi
16 agosto 1830 600px HEX-FE0000 border HEX-257130 background White circle HEX-FFFF00 ellipse.svg Oca Grigio di A. Garuglieri
3 luglio 1831 600px HEX-FE0000 border HEX-257130 background White circle HEX-FFFF00 ellipse.svg Oca Baio di G. Gentili
16 agosto 1831 700px inclined HEX-F4D139 HEX-092D77.svg Tartuca Baio di A. Agnelli
2 luglio 1832 600px chequered squares White HEX-2986CC.svg Onda Morello di P. Coppi (scosso)
16 agosto 1832 600px HEX-FE0000 border HEX-257130 background White circle HEX-FFFF00 ellipse.svg Oca Morello di P. Coppi
2 luglio 1833 600px HEX-FE0000 border HEX-257130 background White circle HEX-FFFF00 ellipse.svg Oca Morello di S. Felli
18 agosto 1833 600px Giallo e Rosso listato di Bianco Linee Orizzontali.png Valdimontone Baio di F. Gigli
2 luglio 1834 600px HEX-FE0000 border HEX-257130 background White circle HEX-FFFF00 ellipse.svg Oca Morello di G. Batazzi
17 agosto 1834 600px Verde e Arancione listati di Bianco.PNG Selva Baio di A. Sucini
2 luglio 1835 600px Bianco listato di Rosso.PNG Giraffa Morello di D. Bruttini
17 agosto 1835 600px Rosso listato di Bianco e Azzurro.PNG Torre Morello di L. Jacopi
3 luglio 1836 600px Giallo e Rosso listato di Bianco Linee Orizzontali.png Valdimontone Morello di G. Soldatini (scosso)
16 agosto 1836 600px Giallo e Verde listati di Azzurro con quadrato Rosso.PNG Bruco Baio di G. Soldatini
2 luglio 1837 600px Verde e Arancione listati di Bianco.PNG Selva Morello di A. Lippi (scosso)
16 agosto 1837 600px Giallo e Verde listati di Azzurro con quadrato Rosso.PNG Bruco Morello di G. Ceccarelli
2 luglio 1838 600px chequered HEX-FFE72B HEX-D61206 border HEX-0000FF.svg Chiocciola Morello di F. Bandini
16 agosto 1838 600px Rosa Antico e Verde con cornice gialla.PNG Drago Morello di A. Rogani
2 luglio 1839 600px Rosso listato di Bianco e Azzurro.PNG Torre Baio di F. Gonzi
16 agosto 1839 600px Rosso listato di Bianco e Azzurro.PNG Torre Morello di B. Buoni
2 luglio 1840 600px Verde e Arancione listati di Bianco.PNG Selva Baio di A. Rogani
16 agosto 1840 600px Rosa Antico e Verde con cornice gialla.PNG Drago Baio di N. Bianciardi
2 luglio 1841 600px Rosa Antico e Verde con cornice gialla.PNG Drago Morello di S. Rogani (scosso)
16 agosto 1841 600px chequered HEX-FFE72B HEX-D61206 border HEX-0000FF.svg Chiocciola Morello di L. Bizzarri (scosso)
17 agosto 1841 600px chequered HEX-FFE72B HEX-D61206 border HEX-0000FF.svg Chiocciola Morello maltinto del Barbetti
3 luglio 1842 600px Rosso listato di Bianco e Azzurro.PNG Torre Baio di B. Barbetti (scosso)
16 agosto 1843 600px Rosso listato di Bianco e Azzurro.PNG Torre Morello di A. Riccucci
2 luglio 1844 600px Rosso listato di Bianco e Azzurro.PNG Torre Morello di C. Mantovani
16 agosto 1844 600px HEX-FE0000 border HEX-257130 background White circle HEX-FFFF00 ellipse.svg Oca Morello di G. B. Bernini
2 luglio 1845 600px Verde e Arancione listati di Bianco.PNG Selva Morello di P. Giannelli (scosso)
17 agosto 1845 600px Rosso listato di Bianco e Azzurro.PNG Torre Morello del Barbetti
2 luglio 1846 600px Giallo e Rosso listato di Bianco Linee Orizzontali.png Valdimontone Morello di L. Barbetti
16 agosto 1846 600px Bianco listato di Nero Turchino e Rosso.PNG Istrice Morello di R. Buonisignori
4 luglio 1847 600px Blu listato di Rosso e Bianco.PNG Nicchio Morello di L. Riccucci (scosso)
16 agosto 1847 600px Rosso listato di Bianco e Azzurro.PNG Torre Baio di F. Pisani
15 agosto 1848 600px chequered squares White HEX-2986CC.svg Onda Grigio di A. Grassellini
2 luglio 1849 600px Bianco e Arancio listati di Turchino.PNG Leocorno Baio di S. Giabbani
16 agosto 1849 600px chequered squares White HEX-2986CC.svg Onda Morello di L. Barbetti
21 ottobre 1849 600px HEX-FE0000 border HEX-257130 background White circle HEX-FFFF00 ellipse.svg Oca Morello di G. Casini
16 agosto 1850 600px Rosa Antico e Verde con cornice gialla.PNG Drago Morello di A. Fioravanti
3 luglio 1851 600px Bianco listato di Nero Turchino e Rosso.PNG Istrice Morello di L. Grandi
17 agosto 1851 600px Giallo e Verde listati di Azzurro con quadrato Rosso.PNG Bruco Morello di A. Paolini (scosso)
16 agosto 1852 600px HEX-FE0000 border HEX-257130 background White circle HEX-FFFF00 ellipse.svg Oca Morello di L. Barbetti
3 luglio 1853 600px Rosso listato di Bianco e Azzurro.PNG Torre Baio di P. Bandini
2 luglio 1854 600px Blu e Rosso incrociati listati di Bianco.PNG Pantera Morello di G. Senesi
16 agosto 1854 600px chequered HEX-FFE72B HEX-D61206 border HEX-0000FF.svg Chiocciola Baio di M. Amaddii (scosso)
2 luglio 1855 600px Verde e Arancione listati di Bianco.PNG Selva Morello di M. Guglielmi
2 luglio 1856 600px Rosa Antico e Verde con cornice gialla.PNG Drago Morello di G. Marcucci
2 luglio 1857 600px Blu e Rosso incrociati listati di Bianco.PNG Pantera Baio di N. Bianciardi
27 aprile 1860 600px Bianco listato di Nero Turchino e Rosso.PNG Istrice Morello di V. Piazzesi
2 luglio 1860 600px Rosso listato di Bianco e Azzurro.PNG Torre Morello di R. Rocchigiani

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Gobbo Saragiolo, Le birbanterie del Gobbo Saragiolo, ilpalio.org. URL consultato l'11 maggio 2010.
  2. ^ Cronache e notizie del 02/07/1823, su Archivio del Palio di Siena. URL consultato il 21 gennaio 2011.
  3. ^ L'Ottocento dal Risorgimento alle società di mutuo soccorso [collegamento interrotto], su Comune di Siena. URL consultato il 27 marzo 2010.
  4. ^ Secondo il Sergardi avrebbe corso anche il Palio di luglio del 1825 nell'Istrice.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • La voce fa riferimento ai testi di Roberto Filiani, pubblicati su "Il Carroccio".

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Biografie