Gloria Trillo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Gloria Trillo
GloriaTrillo.JPG
Gloria nella sala d'attesa della dott.ssa Melfi
UniversoI Soprano
Lingua orig.Inglese
AutoreDavid Chase
1ª app. inLa promozione (ep. 34)
Ultima app. inRelazioni pericolose (ep. 38)
Interpretata daAnnabella Sciorra
SessoFemmina
Professionevenditrice d'auto

Gloria Trillo, interpretata dall'attrice Annabella Sciorra, è uno dei personaggi della serie televisiva dell'HBO I Soprano (1999-2007).

Gloria entra in scena nella terza stagione della serie, instaurando una breve e appassionata relazione col protagonista della serie, il boss Tony Soprano.

Per il ruolo di Gloria Trillo, Annabella Sciorra ha ottenuto una nomination agli Emmy Awards nel 2001[1].

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Agente di vendita di Mercedes nonché paziente della dottoressa Melfi, Gloria entra in scena nella stagione 3. La sua presenza è limitata a questa stagione per soli 7 episodi ma, per l'intensità della breve storia d'amore con Tony, le conseguenze del suo suicidio, i sensi di colpa e le apparizioni in sogno dopo la sua scomparsa, è personaggio fondamentale nella vita di Soprano. Le drammatiche vicende di Gloria, che appare più volte a Tony anche in sogno, hanno importanti ripercussioni nella complessa personalità del boss, innescando una serie di importanti conseguenze nelle sue relazioni sentimentali successive.

Apparizioni dopo la morte[modifica | modifica wikitesto]

Appare in una serie di sogni di Tony, in:

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Emmy Awards Previous Year Episode Submissions - Los Angeles Time 28 aprile 2005 - Consultato il 14 marzo 2010

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • The Sopranos: The Complete Book, 2007 HBO ISBN 1-933821-18-3
  • Glen O. Gabbard, The Psychology of the Sopranos Love, Death, Desire and Betrayal in America's Favorite Gangster Family - Basic books, 2002
  • Michael Hammond, Lucy Mazdon, The Contemporary Television Series, Edinburgh University Press, Edimburgo 2005
  • Martha P. Nochinsom, Dying to Belong: Gangsters Movies in Hollywood and Hong Kong, Wiley Blackwell, 2007

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]