Giuseppe Ferrari (calciatore 1913)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Giuseppe Ferrari
Nazionalità Italia Italia
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Attaccante
Carriera
Squadre di club1
1930-1932 Rivarolese ? (?)
1932-1934 Genova 1893 2 (0)
1934-1938 Sanremese 19+ (4+)
1938-1941 Spezia[1] 59 (6)
1941-1942 Carrarese 9 (3)
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Giuseppe Ferrari (Rivarolo Ligure, 8 agosto 1913Siracusa, 10 luglio 1943) è stato un calciatore italiano, di ruolo attaccante.

Alcune fonti lo riportano con il nome Umberto[2][3], ma trattasi di un errore poiché Umberto Ferrari fu un terzino della Cremonese.[4] Ferrari era noto anche come Ferrari V, per distiguerlo dall'omonimo compagno di squadra al Genova 1893, Giuseppe Carlo Ferrari o Ferrari II.[5]

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Iniziò la carriera nella Rivarolese, militante in terza serie. Nelle due stagioni in rossonero ottiene come miglior risultato il quinto posto del Girone D della Prima Divisione 1930-1931.

Nel 1932 è ingaggiato dal Genova 1893, sodalizio con cui esordisce in Serie A il 5 marzo 1933 nella vittoria esterna dei rossoblu per 3-2 contro il Casale.[6]

Nel 1934 passa alla Sanremese, società con cui vince il Girone C della Serie C 1936-1937, ottenendo la promozione in cadetteria. Nel campionato cadetto 1937-1938 ottiene con i biancoazzurri il nono posto finale.

La stagione seguente è ingaggiato dallo Spezia, sempre militante in Serie B. Con gli spezzini retrocede in Serie C, divisione da cui otterrà immediatamente la promozione, tornando per un'altra stagione a militare in cadetteria.

Nel 1941 passa alla Carrarese, club con cui ottiene l'undicesimo posto del Girone E della Serie C 1941-1942. Arruolato con il grado di Tenente nel 146º reggimento costiero, era di stanza in Sicilia quando gli anglo-americani iniziarono le operazioni di invasione del territorio italiano. Le prime truppe alleate sbarcarono sulle coste siciliane nella notte tra il 9 e 10 luglio 1943. Il giorno seguente Ferrari si trovava a difesa di un ponte sul fiume Anapo a poca distanza dal porto di Siracusa e la sua postazione fu travolta dalle truppe anglo-canadesi al cui comando vi era il famoso Generale Montgomery. Per Ferrari ed altri suo compagni non vi fu scampo. Per il coraggio dimostrato fu decorato con la Medaglia d'Argento al Valor Militare. Le sue spoglie riposano nel cimitero spezzino dei Boschetti.[7]

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]

Sanremese: 1936-1937
Spezia: 1939-1940

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Nella stagione 1938-1939 Enciclopediadelcalcio.it lo riporta alla Cremonese, in Serie C.
  2. ^ Wikicalcio.it
  3. ^ Enciclopediadelcalcio.it
  4. ^ Dizionario illustrato dei giocatori genoani, p.96
  5. ^ Guida rossoblu, p.37
  6. ^ Dettaglio per la stagione: 1932-1933 Wikicalcioitalia.info
  7. ^ [1] Tifosolospezia. I caduti della II guerra mondiale

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Davide Rota, Dizionario illustrato dei giocatori genoani, De Ferrari, 2008.
  • A cura di Ettore Balbi, Guida rossoblu, Edizioni Programma, 1973.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN89589489