Giuseppe Carlo Ferrari

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Giuseppe Carlo Ferrari
Giuseppe Carlo Ferrari 6.jpg
Dati biografici
Nazionalità bandiera Italia
Calcio Football pictogram.svg
Dati agonistici
Ruolo Allenatore (ex attaccante)
Carriera
Squadre di club1
1928-1931 Modena Modena 3 (0)
1931-1932 Catanzaro Catanzaro  ? (?)
1932-1937 Genova 1893 131 (17)
1937-1938 Atalanta Atalanta 0 (0)
1938-1939 Cremonese Cremonese 25 (4)
1939 Lazio Lazio 0 (0)
1939-1940 Modena Modena 3 (0)
1940-1943 Parma Parma 80 (32)
Carriera da allenatore
1945-1946 Parma Parma
1948-1949 Parma Parma
1 Dati relativi al solo campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Giuseppe Carlo Ferrari (Modena, 30 ottobre 1910 – ...) è stato un allenatore di calcio e calciatore italiano, di ruolo attaccante. Era conosciuto come Ferrari I, nella stagione 1938-39 a Cremona ha giocato con l'omonimo Umberto Ferrari che era chiamato Ferrari II.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Calciatore[modifica | modifica wikitesto]

Iniziò la carriera nel Modena, con cui esordì in massima serie nella stagione 1928-1929. L'esordio in Serie A è datato 7 dicembre 1930, nella vittoria casalinga dei gialloblu per 4-1 sul Legnano.

Nel 1931 passa al Catanzaro, club con cui ottiene il nono posto del Girone F della Prima Divisione 1931-1932.

Nel 1932 passa al Genova 1893 con cui esordisce nella Serie A 1932-1933 il 18 settembre nella vittoria casalinga per 4-0 sulla Triestina.[1] La stagione seguente retrocede in cadetteria che la società genovese vince tornando subito in massima serie. È ancora con i rossoblu nella stagione 1936-1937, quando il club vince la Coppa Italia 1936-1937 senza che Ferrari vi disputi alcun incontro.

La stagione seguente passa all'Atalanta, club con cui retrocede in cadetteria pur senza mai scendere in campo in partite ufficiali.

Nella stagione 1938-1939 gioca in Serie C, alla Cremonese con cui raggiunge il secondo posto del Girone B, a due punti dalla Reggiana.

Nel 1939, dopo essere stato tesserato dalla Lazio senza mai però esordire in maglia biancoceleste, torna a giocare con il Modena in Serie A, retrocedendo al termine della stagione.

Nel 1940 passa al Parma, con cui raggiunge il secondo posto del Girone B della Serie C 1941-1942 ed il secondo nel Girone B finale nella stagione seguente, che avrebbe dato accesso alla Serie B che venne annullato per un illecito sportivo.

Negli anni cinquanta, alcuni anni dopo il ritiro dall'attività agonistica, emigra in Venezuela.

Allenatore[modifica | modifica wikitesto]

Ha allenato nel secondo dopoguerra il Parma per due stagioni.[2]

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]

Parma: 1942-1943
Genova 1893: 1934-1935
Genova 1893: 1936-1937

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Tabellini 1932-33 Akaiaoi.com
  2. ^ I presidenti e gli allenatori del Parma Football Club Storiadelparmacalcio.com

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Davide Rota, Dizionario illustrato dei giocatori genoani, De Ferrari, 2008.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]