Gilberto D'Ignazio Pulpito

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Gilberto D'Ignazio
Gilbertodignaziopulpito94.png
Nazionalità Italia Italia
Altezza 180 cm
Peso 75 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Allenatore (ex Difensore)
Ritirato 2010 - giocatore
Carriera
Giovanili
Taranto
Squadre di club1
1986-1992 Taranto 103 (5)
1992-1997 Vicenza 118 (3)
1997-1998 Udinese 6 (0)
1998-1999 Lucchese 15 (0)
1999-2000 Udinese 0 (0)
2000-2001 Ancona 9 (0)
2001-2003 Taranto 6 (0)
2004-2005 Bisection vertical White HEX-FF0000.svg Castellaneta ? (?)
2006-2007 Real Squinzano ? (?)
2007-2009 Atletico Tricase ? (?)
2009-2010 S.J. Carosino ? (?)
Carriera da allenatore
2012-2014Tarantovice
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Gilberto D'Ignazio Pulpito (Putignano, 11 dicembre 1968) è un allenatore di calcio ed ex calciatore italiano, di ruolo difensore.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Crebbe nel Taranto in Serie B, esordendo nel campionato 1986-1987, con 2 presenze ed una rete. Dopo una sola presenza nella stagione successiva, solo dal 1988-1989 giocò con più frequenza. Seguì le sorti della squadra anche con la retrocessione in Serie C1 e l'immediata promozione fra i cadetti. Rimase in Puglia fino al 1992 collezionando in totale 103 partite di campionato.

Trasferitosi al Vicenza in C1, guadagnò subito la promozione in B, diventando una delle colonne della squadra biancorossa. Esordì in Serie A nella stagione 1995-1996, durante la quale soffrì di un grave infortunio che lo tenne a lungo lontano dai campi da gioco.

Tornato a giocare, riconquistò anche la maglia di titolare, alternandosi talvolta con il tornante Massimo Beghetto, vincendo con il Vicenza la Coppa Italia del 1997.

L'anno successivo passò all'Udinese, ma la sua avventura friuliana non fu delle migliori, disputò solo 6 partite nel primo anno, nel 1998-1999 finì in prestito alla Lucchese in B, con cui disputò 15 partite. Rientrato ad Udine, non scese mai in campo nel 1999-2000.

Nel 2000 fu ingaggiato dall'Ancona, dove disputò solo poche gare. Chiuse la carriera in Serie C1 con il Taranto, con altre due stagioni con pochissime presenze.

Nell'agosto 2006 torna in campo per vestire la maglia del Real Squinzano e poi del Castellaneta nel campionato di Promozione Pugliese Girone B.

Nell'estate 2009 viene ingaggiato dalla Stella Jonica Carosino.

Nell'agosto 2010 diventa l'allenatore dei Giovanissimi Nazionali del Taranto Calcio.[1]

Nell'agosto 2012 diventa vice-allenatore della prima squadra del Taranto Football Club 1927, ruolo che manterrà fino alla fine della stagione 2014.[2] Diventa quindi responsabile dell'area tecnica di una scuola calcio del tarantino.[3]

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Giocatore[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]

Taranto: 1989-1990
Vicenza: 1996-1997

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Notizia astaranto.it
  2. ^ D’Ignazio, bandiera ammainata: “Meritavo maggiore considerazione”, 30 luglio 2014. URL consultato il 28 maggio 2015 (archiviato dall'url originale il 28 maggio 2015).
  3. ^ PRENDE IL VIA LA NUOVA STAGIONE SPORTIVA DELLA SCUOLA CALCIO ASD DRIBBLING, su tuttosporttaranto.com, 27 agosto 2014. URL consultato il 28 maggio 2015.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]