Geografia dell'India

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Coordinate: 21°00′N 78°00′E / 21°N 78°E21; 78

1leftarrow blue.svgVoce principale: India.

India

La geografia dell'India descrive le caratteristiche geografiche dell'India, Stato dell'Asia che si trova in gran parte sulla cosiddetta placca indiana, porzione della placca indo-australiana da cui si è formato il subcontinente indiano.

Il Paese è situato a nord dell'equatore tra gli 8°4' e i 37°6' di latitudine nord e i 68°7' e i 97°25' di longitudine est. Esso è il settimo Stato più grande del mondo con una superficie totale di 3.166.414 km². L'India misura 3.214 km da nord a sud e 2.933 km da est a ovest.

A sud, l'India è delimitata dall'oceano Indiano, in particolare dal mar Arabico a sud-ovest, dal mar delle Laccadive a sud e dal golfo del Bengala a sud-est. Lo stretto di Palk e il golfo di Mannar separano l'India dallo Sri Lanka nell'immediato meridione, mentre le isole Maldive si trovano a circa 400 km di distanza a sud-ovest. Le isole Andamane e Nicobare distano circa 1.200 km a sud-est dalla terraferma. Il punto più meridionale della terraferma indiana è Kanyakumari, mentre il punto più meridionale dell'intera India è rappresentato da Punta Indira nelle Nicobare. Le acque territoriali indiane si estendono nel mare ad una distanza di 12 miglia nautiche (22,2 km) dalla linea base della costa.

Le frontiere settentrionali dell'India sono definite in parte dalla catena montuosa dell'Himalaya, a livello della quale il Paese confina con Cina, Bhutan e Nepal. Il confine occidentale con il Pakistan si trova tra la pianura del Punjab e il deserto di Thar. Nell'estremo nord-est, le colline del Chin e le colline del Kachin, regioni montuose essenzialmente boschive, separano l'India da Myanmar. Ad est, il confine con il Bangladesh è in gran parte definito dalle colline Khasi e dalle colline Mizo, oltre che dalla regione della pianura Indo-Gangetica.

Il Gange è il fiume più lungo che nasce in India. Il complesso Gange-Brahmaputra occupa la maggior parte della parte centrale e di quella orientale del nord del Paese. L'altopiano del Deccan, invece, occupa buona parte dell'India peninsulare.

Il punto più elevato dell'India è rappresentato dal monte Kangchenjunga, che si trova al confine tra il Nepal e lo Stato indiano del Sikkim e che, con i suoi 8.586 m s.l.m., è la terza vetta più alta del mondo.

Il clima di tutta l'India varia da quello equatoriale dell'estremo sud a quello alpino e della tundra della parte montuosa dell'Himalaya.

Geologia[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Storia geologica dell'India e Terremoti in India.

Regioni fisiografiche[modifica | modifica wikitesto]

Le regioni fisiografiche dell'India sono cinque:

Isole[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Isole dell'India.

Le Andamane, le Laccadive e le Nicobare sono i principali gruppi di isole dell'India.

Corpi idrici[modifica | modifica wikitesto]

L'India ha circa 14.500 km di corsi navigabili interni. Vi sono dodici fiumi che sono classificati come grandi fiumi:

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

India Portale India: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di India