Nicobare

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Isole Nicobàre
Nicobar Islands
Geografia fisica
Localizzazione Oceano Indiano
Coordinate 7°05′N 93°48′E / 7.083333°N 93.8°E7.083333; 93.8Coordinate: 7°05′N 93°48′E / 7.083333°N 93.8°E7.083333; 93.8
Superficie 1.841 km²
Geografia politica
Stato India India
Territorio Andamane e Nicobare
Cartografia
Nicobar Islands.jpg
Mappa di localizzazione: India
Isole Nicobàre

[senza fonte]

voci di isole dell'India presenti su Wikipedia

Le Isole Nicobàre sono un arcipelago nell'oceano indiano orientale, situate a sud-est del subcontinente indiano, 150 km a sud delle isole Andamane con le quali formano il Territorio indiano delle Andamane e Nicobare.

Geografia[modifica | modifica sorgente]

A 1.300 km a sud-est dalle coste del Bengala e a 189 km a nord di Sumatra, le Nicobare, per complessivi 1.841 km² sono un distretto dell'India. Le Nicobare, assieme al vicino distretto delle Isole Andamane costituisce un Territorio dell'Unione indiana di complessivi 8.249 km².

Tra il Canale dei Dieci Gradi e il Gran Canale a sud, le Nicobare si sviluppano nel Mare delle Andamane secondo una catena che si svolge da nord a sud/sud-est.

Le 22 isole si possono dividere in 3 gruppi[1]:

Il gruppo a nord:

Il gruppo centrale:

Il gruppo meridionale:

  • Gran Nicobar (1.045,1 km²)
  • Piccola Nicobar (159,1 km²)
  • Kondul (4,6 km²)
  • Pulomilo (1,3 km²)
  • Meroe (0,52 km²) - disabitata
  • Tark (0,26 km²) - disabitata
  • Teris (0.26 km²) - disabitata
  • Menchal (1.30 km²) - disabitata
  • Cubra (0.52 km²) - disabitata
  • Megapod - disabitata
  • Pigeon - disabitata

Storia[modifica | modifica sorgente]

La colonizzazione delle Isole Nicobare fu inizialmente intrapresa dai Danesi nel 1756, ma senza successo; in seguito vi fu un breve tentativo di occupare queste isole da parte degli Austriaci e una loro colonia venne stabilita nel 1778 sul sito di un precedente tentativo danese. Nel 1783 però, a causa della mancanza di un valido supporto da parte del governo, gli ultimi colonizzatori abbandonarono l'arcipelago. Nel 1785 il governo danese rinunciò al possesso. Nuovamente occupate dai Danesi nel 1848, tutti diritti coloniali furono infine ceduti alla Gran Bretagna nel 1869 che le aggregò alle Andamane

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Colonialismo austriaco.

Amministrazione[modifica | modifica sorgente]

La capitale delle Isole Andamane e Nicobare è Port Blair nell'isola di Andaman Meridionale.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ (EN) Nicobar District Official Website, Island Wise Information. URL consultato il 29-12-2009.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]