Gastone Medin

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Gastone Medin. immagine del 1929

Gastone Medin (Spalato, 6 luglio 1905[1]Velletri, 1973[1]) è stato uno scenografo italiano.


Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Dopo essersi laureato, Medin si unì giovanissimo al gruppo della rivista cinematografo di Blasetti e, a soli ventiquattro anni, fu lo scenografo di Sole, sfortunata avventura produttiva della "Augustus". In seguito collaborerà spessissimo sia con Blasetti che con Mario Camerini, per il quale disegnerà le scene della edizione del 1941 dei Promessi sposi e con Soldati sia per Piccolo mondo antico che per Malombra. Nel 1930 aveva disegnato anche le scene del primo film sonoro italiano distribuito, La canzone dell'amore. Diventò così negli anni trenta-quaranta uno degli scenografi più ricercati dalle produzioni cinematografiche italiane.

La sua attività proseguì anche nel dopo guerra, lavorando a titoli importanti come L'oro di Napoli, Il segno di Venere, Pane, amore e..., I due orfanelli, La ciociara, Roma città libera, Mio figlio professore, , La signora delle camelie, Natale al campo 119 ed altri. In oltre trent'anni di professione ha collaborato ad oltre cento film.

Nel 1947 vinse il Nastro d'argento alla migliore scenografia per il film Eugenia Grandet, ancora con Soldati, di cui aveva curato la scenografia insieme al francese Maurice Colasson[2].

Filmografia parziale[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN266363010 · ISNI (EN0000 0003 8280 344X · GND (DE141012900 · BNF (FRcb141206259 (data)