Furio Di Castri

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Furio Di Castri
Nazionalità Italia Italia
Genere Jazz
Periodo di attività musicale 1975 – in attività
Strumento Contrabbasso
Sito ufficiale

Furio Di Castri (Milano, 12 settembre 1955) è un contrabbassista jazz italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Si avvicina alla musica all'età di 11 anni, iniziando a suonare la tromba, per poi passare al basso elettrico all'età di 13 e al contrabbasso a 19 anni.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1973 registra il suo primo album Dedalus, Trident records.

Dal 1981 inizia a suonare con nomi di spicco della scena internazionale come Michel Petrucciani, Richard Galliano, Joe Lovano, Chet Baker, John Taylor, Lee Konitz, Paul Bley, Joe Henderson e nazionale come Massimo Urbani, Antonello Salis, Paolo Fresu, Enrico Rava e Rita Marcotulli.

Nel 1989 viene premiato tra i migliori talenti europei al New Jazz Meeting di Baden Baden, organizzato dalla RadioTelevisione Tedesca (Sudwestfunk).

Nel 1990 inizia la sua lunga collaborazione con Paolo Fresu, un progetto che vedrà un turnover di diversi musicisti come John Taylor, Naco, Jon Balke, Pierre Favre e Antonello Salis. Dalla collaborazione con Salis nascerà, nel 1995, il trio PAF.

Nel 1997 forma il gruppo Wooden you con Mauro Negri, Andrea Dulbecco e Bill Elgart e comincia a scrivere per formazioni allargate, sia in ambito concertistico che per progetti di teatro, danza e arte contemporanea.

Nel 2002 forma il quinteto Outline con Boyan Zulfikarpasic, Gianluca Petrella, Eric Vloeimans, Joel Allouche.

Nel 2005 forma il trio Ideal Standard e nel 2006 organizza con Peppe Servillo lo spettacolo Uomini in frac- uno spettacolo, dedicato a Domenico Modugno che vede la partecipazione di Rita Marcotulli, Javier Girotto, Fabrizio Bosso e Fausto Mesolella. Successivamente dirige il TorinoJazzLab, un'orchestra laboratorio di 25 elementi in collaborazione con il Conservatorio e l'Università degli Studi di Torino.

Nel 2007 ha vinto il premio Insound come migliore contrabbassista italiano e nel 2008 è stato selezionato per il World Bass Festival di Stuttgart e per la convention Bass2008 di Parigi.

Dal 2008 si esibisce in concerti di contrabbasso solo con lo spettacolo L'esigenza di andare verso il basso e con Zapping - Nguyen Le, Eric Vloeimans, Rita Marcotulli, Joel Allouche Mauro Negri -, Il Vino all'Opera - Antonello Salis, Mauro Ottolini, Mauro Negri e Michele Rabbia, Furious Mingus - Marco Tamburini e Achille Succi.

Ha collaborato a spettacoli teatrali e letture musicali con Lella Costa, Valter Malosti, David Riondino, Piergiorgio Odifreddi, Alessandro Benvenuti, Michele di Mauro, Giuliana Musso, composto sonorizzazioni ambientali per l'arte contemporanea per le installazioni di Stefano Arienti e di Pilar Gomez Cossio e improvvisazioni estemporanee per danza contemporanea con Giorgio Rossi e Sosta Palmizi Ha prodotto lo spettacolo Space is the Place in occasione del Festivale della Scienza di Genova (2008) e dei Mondi di Galileo (Venezia 2009) con Arve Henriksen, Jon Balke, Patrice Heral e le video proiezioni di Marco di Castri.

Nel 2009 il suo album Zapping ha ottenuto una nomination come Best jazz album agli Italian Jazz Awards.

Discografia selezionata[modifica | modifica wikitesto]

Come sideman ha registrato più di 150 album con artisti come Enrico Rava, Paolo Fresu, Kenny Wheeler, Paul Bley, Michel Petrucciani, John Taylor, Aldo Romano.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN12499765 · LCCN: (ENno98033352 · SBN: IT\ICCU\UBOV\556309 · ISNI: (EN0000 0000 7983 4307 · GND: (DE134860012 · BNF: (FRcb13978431w (data)