Sosta Palmizi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

La compagnia Sosta Palmizi è una compagnia di danza contemporanea italiana. Nasce nel 1984 dall'incontro dei danzatori e coreografi: Michele Abbondanza, Francesca Bertolli, Roberto Castello, Roberto Cocconi, Raffaella Giordano e Giorgio Rossi, dopo un lungo periodo di lavoro sotto la guida di Carolyn Carlson presso il teatro La Fenice di Venezia. Scopo della compagnia, oltre la realizzazione di spettacoli (portati in venti paesi)[senza fonte], è la formazione e l'educazione di giovani danzatori.

Nel 1990 cessa l'attività come compagnia di danza e Raffaella Giordano con Giorgio Rossi fondano l'associazione Sosta Palmizi con sede prima a Torino e dal 1995 a Cortona. L'associazione è un punto di riferimento nell'ambito della creatività coreutica contemporanea, raccogliendo i contributi di molti autori, coreografi, danzatori, promuove la formazione e l'accompagnamento di giovani artisti.

Spettacoli[modifica | modifica wikitesto]

  • Il Cortile (1985)
  • Tufo (1986-87)
  • Perduti una notte (1988-89)

Partecipazioni[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Ingrandimenti Il cortile - Sosta Palmizi allo specchio, n. 3 (pp. 19–27) Teatro Festival Mucchi Editore, Modena, Aprile 1986
  • Patalogo-9, Sosta Palmizi, (pp. 101–102) Ubulibri, Milano, 1986
  • Vlaams Theater Circuit, L'Avanguardia Italiana (pp. 85–86) Sosta Palmizi – Il Cortile 1986
  • Patalogo-12, Sosta Palmizi, (p. 111) Ubulibri, Milano, 1989
  • Carolyn Carlson Teatro in Europa-Italia (pp. 50–51-52) numero 7 Roma, 1990
  • Elisa Vaccarino, Altre scene, altre danze. Vent'anni di balletto contemporaneo, Einaudi, 1991
  • Fondazione Romaeuropa, Arte e Cultura, In punta di piedi – La danza italiana oggi (pp. 126–127) Roma, 1995
  • Laura Delfini, Chorégraphie studi e ricerche sulla danza anno IV numero 7 (pp. 95–102) Sosta Palmizi. Cronologia analitica della vita e delle opere della compagnia Giacomo Editore, Roma, primavera 1996
  • Elisa Vaccarino, La Musa dello schermo freddo (pp. 164–165) Costa & Nolan, Genova, 1996
  • Silvia Poletti, In Scena – danza anno 2001-2002 (p. 56) Kinkaleri, il pasto nudo dell'occhio Editai srl, Ferrara, 2001
  • Francesca Pedroni, Abitare il corpo. I molteplici percorsi di Sosta Palmizi, in Art'O. Cultura e politica delle arti sceniche, n. 12, pp. 44–47, 2002
  • Elisa Colombo, Il Teatro del Corpo. 1950-2000 Viaggio attraverso la danza contemporanea italiana, Edizioni Akkuaria, 2006

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]