Five Nights at Freddy's (serie)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Vai alla navigazione Vai alla ricerca

Five Nights at Freddy's, conosciuto anche con l'acronimo FNaF, è una serie multimediale ideata nel 2014 da Scott Cawthon. La serie ha riscosso notevole successo soprattutto grazie ai misteri celati dietro ad ogni gioco e ad il fattore jumpscare.

Iniziata nel 2014 come serie di videogiochi a tema horror in cui i protagonisti devono sopravvivere agli attacchi di animatroni, la serie conta anche giochi spin-off e diversi libri, fra cui una trilogia di romanzi, due serie antologiche e libri interattivi, a volte scartando l'atmosfera inquietante per dare spazio all'umorismo. Gode di un ampio merchandise di giocattoli e persino due attrazioni turistiche; è inoltre uscito un film targato Blumhouse. Five Nights at Freddy's è apparso nel libro Guinness Book of Records: Gamer's Edition con il record di più sequel di un gioco pubblicati in un anno[1].

Sviluppo della serie[modifica | modifica wikitesto]

2014[modifica | modifica wikitesto]

L'8 agosto 2014 Scott Cawthon pubblicò il primo capitolo della saga su Desura e successivamente anche su Steam. A dare a Scott Cawthon l'idea alla base della serie furono alcune critiche rivolte suo precedente gioco Chipper & Sons Lumber Co. che affermavano che il protagonista assomigliasse ad un inquietante pupazzo animatrone. Poiché Five Nights at Freddy's ricevette commenti positivi, Cawthon annunciò l'uscita di un prequel pubblicando un teaser[2][3]. Dopo numerose altre immagini, l'11 novembre 2014 uscì FNaF 2.

2015[modifica | modifica wikitesto]

In seguito all'uscita del secondo gioco, Cawthon pubblicò teaser indicanti un terzo titolo[4], che uscì il 2 marzo. I fan credevano che la saga fosse completa, ma Cawthon aggiunse una nuova immagine sul suo sito. In essa si vedeva la scritta The Final Chapter, sopra la data di Halloween[5]. Dopo un'altra serie di teaser, FNaF 4 venne pubblicato su Steam il 23 luglio[6]. In seguito, Scott pubblicò teaser per il primo spin-off della saga: FNaF World. Cawthon affermò che sarebbe stato un RPG non canonico e non horror[7]. Contemporaneamente, Scott programmava l'aggiornamento di FNaF4, chiamato Halloween Edition[8]. Il 22 dicembre venne pubblicato il libro Five Nights at Freddy's: The Silver Eyes, scritto in collaborazione con l'autrice e sceneggiatrice, Kira-Breed Wrisley, che Cawthon descrisse come una re-immaginazione degli eventi dei giochi[9].

2016[modifica | modifica wikitesto]

Il 21 gennaio uscì su Steam FNaF World, tuttavia Scott rimosse presto il gioco in quanto non si sentiva soddisfatto del risultato finale e ne ricaricò in seguito una versione migliorata su Gamejolt,[10][11]. In seguito Scott Cawthon annunciò l'idea di creare delle versioni dei giochi originali per console ricreandoli da zero, tuttavia non diede molte spiegazioni al riguardo[12]. Scott iniziò poi a postare diversi teaser relativi al prossimo capitolo della saga, FNaF: Sister Location, che venne in seguito pubblicato su Steam il 7 ottobre 2016; a dicembre il gioco sarebbe stato aggiornato con l'aggiunta di una nuova modalità di gioco (la cosiddetta Custom Night), che divenne effettivamente parte del gioco a dicembre, e Sister Location divenne disponibile anche su iOS.

2017[modifica | modifica wikitesto]

A fine gennaio Scott rivelò che la sceneggiatura del film sulla serie non era ancora stata ultimata e che The Silver Eyes avrebbe avuto un sequel intitolato The Twisted Ones[13]. A febbraio< Cawthon annunciò una guida nominata The Freddy Files che avrebbe fatto luce su alcuni misteri legati alla trama dei giochi e fornito molte altre curiosità e informazioni[14]. Il 6 giugno sul profilo Amazon di Scott Cawthon apparì un nuovo libro intitolato Five Nights at Freddy's: Survival Logbook, previsto per il 26 dicembre[15][16]. Il primo dicembre sul sito Scottgames.com comparve un teaser che presentava un Freddy e una pizza in grafica 8-bit, annunciando un nuovo videogioco: Freddy Fazbear's Pizzeria Simulator[17]. Il gioco fu pubblicato il 4 dicembre, e si rivelò essere il seguito di Sister Location nonché il capitolo conclusivo della serie principale.

2018[modifica | modifica wikitesto]

Il 16 febbraio, Cawthon annunciò con un post il futuro della saga, spiegando che i giochi futuri sarebbero stati sviluppati da persone più esperti e capaci nel settore[18]. Dal 19 febbraio, Scott Cawthon iniziò a pubblicare teaser del gioco Ultimate Custom Night[19], rilasciato poi gratuitamente il 29 Giugno 2018.

2019[modifica | modifica wikitesto]

Il 12 marzo sul sito di Scott sono stati rilasciati vari teaser relativi un nuovo gioco della saga in VR chiamato FNaF VR: Help Wanted. Il 25 marzo dello stesso anno è stato pubblicato il trailer ufficiale del gioco. Il gioco fu pubblicato il 28 maggio, anche se alcune demo esclusive erano state inviate ad alcuni youtuber il 21 maggio. Il 23 ottobre 2019 esce il DLC di FNAF Help Wanted, ovvero FNAF Help Wanted - Curse Of Dreadbear. Il 26 dicembre 2019 inizio la pubblicazione di Gli Incubi del Fazbear (Fazbear Frights in originale), una raccolta di brevi racconti horror che presenta vari personaggi del franchise, divisa in libri da tre racconti ciascuno, scritta con l'aiuto di diversi autrici specializzate in storie dell'orrore, come Elley Cooper, Andrea Waggener, Carly Anne West e Kelly Parra. I libri ufficiali appartenenti alla raccolta furono in tutto undici, con un dodicesimo libro che include storie scartate.

2020[modifica | modifica wikitesto]

Ad agosto Cawthon annunciò la Fazbear Fanverse Initiative, un progetto creato per supportare alcuni fangame, tramite un finanziamento agli sviluppatori ed il permesso di produrre merchandise e trasferire i giochi su console e mobile[20]. Questo rese tali fangame effettivamente parte del franchise, sebbene siano ambientati in universi narrativi differenti. Il 16 settembre il primo trailer di Five Nights at Freddy's: Security Breach, il secondo gioco di Scott sviluppato in collaborazione con Steel Wool Studios, venne rivelato nel video PlayStation 5 State of Play del canale playstation ufficiale[21] ed in seguito ripubblicato online da Steel Wool Studios. Pochi minuti dopo, la descrizione ufficiale del gioco fu resa pubblica[22]. Il 20 novembre, fu annunciato che la sceneggiatura per il film basato sulla serie era stata ufficialmente portata a termine e che le riprese sarebbero iniziate nella primavera del 2021[23].

2021[modifica | modifica wikitesto]

Il 28 aprile venne rilasciato un videogioco spin-off picchiaduro in 2D non canonico intitolato Security Breach: Fury's Rage[24]. Il 17 giugno Scott Cawthon annunciò che avrebbe smesso di lavorare alla serie videoludica, affermando però che il franchise sarebbe proseguito sotto la guida di qualcun altro[25]. Il 27 ottobre fu pubblico un nuovo trailer per Security Breach[26]. Il 31 ottobre venne rilasciato One Night at Flumpty's 3, il primo gioco ad essere rilasciato fra quelli sviluppati come parte della Fazbear Fanverse Initiative. Il 16 dicembre venne rilasciato Five Nights at Freddy's: Security Breach.

2022[modifica | modifica wikitesto]

Il 19 luglio 2022 iniziò la pubblicazione della serie Tales from the PizzaPlex, che, analogamente alla serie Gli incubi del Fazbear (in originale: Fazbear Frights), costituiva una raccolta di brevi racconti horror che presenta vari personaggi del franchise, divisa in libri da tre racconti ciascuno scritti da Scott Cawthon in collaborazione con Andrea Waggener, Elley Cooper e Kelly Parra.

2023[modifica | modifica wikitesto]

Il 19 maggio 2023 uscì il trailer del DLC di FNAF Security Breach, ovvero Ruin, che venne rilasciato il 25 luglio venne rilasciato come aggiornamento del gioco originale. Il 18 ottobre 2023 Scott Cawthon pubblicò il videogioco spin-off non canonico Freddy in Space 3: Chica in Space, seguito di Freddy in Space 2. Il 27 ottobre il film Five Nights at Freddy's debuttò nelle sale cinematografiche statunitensi; in Italia, il film uscì il 2 novembre, con però la possibilità di visionare la pellicola in anteprima il 31 ottobre. Il 14 dicembre é stato rilasciato Five Nights at Freddy's: Help Wanted 2.

Modalità di gioco[modifica | modifica wikitesto]

Serie principale[modifica | modifica wikitesto]

Tutti i titoli principali della serie videoludica sono survival horror punta e clicca in prima persona e consistono nel sopravvivere a degli animatroni che vogliono uccidere il giocatore per diverse notti, per un arco di sei ore per notte (da mezzanotte alle sei del mattino).

Nei primi tre capitoli si useranno delle telecamere per controllare gli animatroni ed altri oggetti a disposizione per sopravvivere ai loro attacchi (per esempio porte, un sistema audio o una maschera); nel quarto, quinto e sesto capitolo invece saranno richieste abilità nell'ascoltare e nei riflessi.

Completando le notti classiche si otterrà come prova del fatto una stella nel menu principale, altre stelle si ottengono in vari modi a seconda del gioco, spesso completando la sesta notte e anche le notti extra come ad esempio la "Custom Night" e, nel terzo e nel quarto capitolo, la "Nightmare".

Dal secondo capitolo, sono stati aggiunti minigiochi con grafica 8-bit che rivelano la sottotrama della serie, alcuni partono casualmente dopo un Game Over, altri ogni volta che si completa una notte, altri ancora si attivano attraverso enigmi.

In Help Wanted si dovrà usare il visore a realtà aumentata, sarà possibile rivivere tutte le avventure e i livelli dei precedenti capitoli, compresi minigiochi e livelli extra presenti solo in questo capitolo con l'aggiunta di alcuni riferimenti alla trama che si cela sotto la storia completa Five Nights at Freddy's.

In Special Delivery il giocatore può accendere la videocamera e il filmato stesso sarà lo sfondo del gioco. I nemici appariranno nell'ambiente circostante e per sconfiggerli dovremo fulminarli con una scossa elettrica, non appena questi partiranno all'attacco. Il giocatore può anche creare i propri endoscheletri ottenendo le parti con determinati mezzi e inviando animatroni ai propri amici.

In Five Nights at Freddy's: Security Breach, invece, il giocatore è libero di muoversi senza limiti nell'ambiente del gioco, sacrificando lo stile di gioco punta e clicca tipico della saga con il free roam. Durante tutto il gioco, il giocatore sarà in grado di eludere gli animatroni in vario modo, ad esempio distraendoli lasciando cadere oggetti e nascondendosi in vari punti.

Spin-off[modifica | modifica wikitesto]

Nello spin-off stile RPG FNaF World si devono scegliere otto componenti per la propria squadra. Poi si guida Freddy Fazbear in una mappa, nella quale possono partire incontri casuali con nemici e dalla quale si può accedere a diversi minigiochi. Le battaglie hanno una grafica 3D, e consistono nello sconfiggere i nemici usando quattro personaggi con tre attacchi ciascuno, a volte si incontrano altri personaggi dei giochi, i quali dopo la sconfitta diventano giocabili; si dispone inoltre di bonus acquistabili ai diversi commercianti presenti nella mappa. Le stelle presenti negli altri giochi sono state sostituite da trofei d'argento raffiguranti un personaggio, si ottengono compiendo determinate azioni.

Videogiochi[modifica | modifica wikitesto]

Serie principale[modifica | modifica wikitesto]

Spin-off[modifica | modifica wikitesto]

Altri media[modifica | modifica wikitesto]

Trilogia di romanzi[modifica | modifica wikitesto]

Serie antologiche[modifica | modifica wikitesto]

Adattamento cinematografico[modifica | modifica wikitesto]

Lo stesso argomento in dettaglio: Five Nights at Freddy's (film).

La Warner Bros. Pictures ha annunciato nell'aprile 2015 di aver acquisito i diritti cinematografici della serie, con Roy Lee, David Katzenberg e Seth Grahame-Smith programmati per la produzione. Nel luglio 2015, Gil Kenan ha firmato per dirigere l'adattamento e co-scriverlo con Tyler Burton Smith.

Nel giugno 2017, Kenan ha detto che non avrebbe più diretto il film dopo la svolta della Warner Bros. Pictures. Nel febbraio 2018 è stato annunciato che Chris Columbus avrebbe diretto e scritto il film, producendolo anche con Blum e Cawthon. Nell'agosto 2018, Cawthon ha annunciato che la prima bozza della sceneggiatura era stata completata e che erano possibili un secondo e un terzo film. Più tardi quel mese, Blum ha twittato che il film era previsto per un'uscita nel 2020. Tuttavia, pochi mesi dopo, nel novembre 2018, Cawthon annunciò che la sceneggiatura del film era stata scartata e sarebbe stata ulteriormente ritardata. Dopo quasi due anni senza ulteriori annunci, Blum ha confermato nel giugno 2020 che il film era ancora in fase di sviluppo attivo.

Il 20 novembre 2020, Cawthon ha annunciato in un post su Reddit in cui discuteva delle numerose sceneggiature scartate per il film che le riprese del film, riferendosi alla sceneggiatura come la sceneggiatura di Mike, sarebbero iniziate nella primavera del 2021. Tuttavia, Blum ha rivelato nel settembre 2021 che il film aveva ancora problemi di sceneggiatura e che Columbus non era più legato al progetto come regista.

Nel dicembre 2022, la Blumhouse confermò il proseguimento delle riprese dell'adattamento cinematografico di Five Nights at Freddy's e rivelò il nome della regista a cui era stato affidato il progetto del film, Emma Tammi, e di parte del cast, tra cui figurano Josh Hutcherson e Matthew Lillard, quest'ultimo noto in particolar modo per il suo ruolo in Scream. Il progetto della creazione degli animatroni nel film è stato affidato alla Jim Henson's Creature Shop, nota per aver creato i Muppets.

Il film Five Nights at Freddy's ha infine debuttato nelle sale cinematografiche statunitensi il 27 ottobre 2023.[27].

Un sequel del film, Five Nights at Freddy's 2, inizierà la produzione nel 2024. Emma Tammi ritornerà come regista[28].

Personaggi[modifica | modifica wikitesto]

Umani[modifica | modifica wikitesto]

  • Michael Afton/Mike Schmidt (doppiato da PJ Heywood nei videogiochi ed interpretato da Josh Hutcherson nel film del 2023) - Il protagonista principale del franchise e figlio dell'antagonista principale William Afton. Lavora come guardia di sicurezza notturna nel primo gioco, tecnico animatronico in Sister Location e direttore di ristorante in Pizzeria Simulator. L'obiettivo principale di Michael è trovare suo padre.
  • Phone Guy (doppiato da Scott Cawthon) - Una precedente guardia di sicurezza ascoltata nei primi tre giochi, che lascia messaggi telefonici registrati che forniscono spiegazioni sui giochi e sulla loro storia.
  • Jeremy Fitzgerald - La prima guardia di sicurezza e personaggio giocante del secondo gioco. Dopo aver completato la sesta notte, viene promosso al turno diurno.
  • Fritz Smith - La seconda guardia di sicurezza e personaggio giocante del secondo gioco, che viene controllato durante la Custom Night prima di essere licenziato.
  • Phone Dude (doppiato da Scott Cawthon) - Un impiegato del Fazbear Fright che fornisce informazioni al giocatore nelle prime due notti del terzo gioco.
  • William Afton (doppiato da PJ Heywood nei videogiochi e interpretato da Matthew Lillard nel film del 2023) - Il principale antagonista del franchise: un ingegnere di robotica, cofondatore e proprietario di Fazbear Entertainment e un sadico serial killer responsabile della maggior parte delle tragedie e degli incidenti della serie, inclusi gli omicidi di diversi bambini i cui le anime possiedono gli animatroni, portandoli in vita. Afton non è apparso fisicamente nel gioco finora, ma appare nei minigiochi del secondo e del terzo gioco come una sagoma viola, guadagnandosi il popolare soprannome di "Purple Guy" fino a quando il suo vero nome non è stato confermato con l'uscita di Sister Location.
  • I bambini scomparsi (interpretati da Grant Feely, Asher Colton Spence, David Houston Doty, Liam Hendrix e Jophielle Love nel film del 2023) - cinque bambini uccisi William Afton, il quali li ha attirati in una stanza sul retro del Freddy Fazbear's Pizza mentre era travestito da Spring Bonnie. I loro corpi furono infilati negli animatroni presenti nel primo gioco, che da allora sono animati dai loro spiriti vendicativi. I loro nomi sono Gabriel (Freddy Fazbear), Jeremy (Bonnie), Susie (Chica), Fritz (Foxy) e Cassidy (Golden Freddy).
  • Crying Child - il fratellino di Michael e il personaggio giocante dei minigiochi del quarto gioco con una paura paralizzante degli animatroni stimolata dal fratello maggiore che lo tormenta. Viene ferito a morte in un minigioco quando suo fratello e i suoi amici gli infilano la testa nella bocca di Fredbear, che si chiude con forza e gli schiaccia la testa.
  • Elizabeth Afton (doppiata da Zehra Jane Naqvi) - La figlia di William Afton, la cui anima possiede Circus Baby dopo essere stata uccisa dall'animatrone.
  • Henry Emily (doppiato da Dave Steele) - Ex socio in affari di William Afton, con il quale ha co-fondato Fazbear Entertainment e protagonista principale di Pizzeria Simulator.
  • Charlotte "Charlie" Emily - La figlia di Henry Emily e protagonista della trilogia di romanzi, la cui anima possiede la Marionetta dopo essere stata assassinata da William Afton.
  • Gregory (doppiato da Marta Svetek) - Il bambino protagonista di Security Breach.
  • Vanessa/Vanny (doppiata da Jessica Tang, Heather Masters e Marta Svetek nei videogiochi ed interpretata da Elizabeth Lail nel film del 2023) - Una giovane guardia di sicurezza che viene corrotta fino a diventare una seguace di Glitchtrap, diventando così un serial killer che indossa un costume da coniglio bianco.
  • Cassie (doppiata da Astrid Wong-Searby) - La bambina protagonista del DLC di Security Breach Ruin nonché amica di Gregory.

Animatroni[modifica | modifica wikitesto]

  • Freddy Fazbear (doppiato da Tim Simmons nei videogiochi ed interpretato da Kevin Foster nel film del 2023) - Un orso bruno con un cappello a cilindro e un papillon nero e il personaggio mascotte del Freddy Fazbear's Pizza, che svolge il ruolo di cantante principale durante gli spettacoli della band animatronica. Con poche eccezioni, la maggior parte delle varianti di Freddy fungono da antagonisti principali o secondari.
    • Golden Freddy è una versione gialla e spettrale di Freddy che appare in circostanze speciali nei primi due giochi e può farli crashare.
    • Fredbear (doppiato da Kellen Goff) è la versione originale di Freddy con una combinazione di colori giallo scuro e viola e la mascotte del Fredbear's Family Diner, il precursore di Freddy Fazbear's Pizza. Secondo alcune teorie dai fan, Golden Freddy sarebbe proprio Fredbear scolorito e senza endoscheletro, vista la somiglianza tra i due[29].
  • Bonnie (interpretato da Jade Kindar-Martin nel film del 2023) - Un coniglio indaco con un papillon rosso, che che svolge il ruolo di cantante principale durante gli spettacoli della band animatronica.
    • Spring Bonnie è la versione originale di Bonnie dal Fredbear's Family Diner con una combinazione di colori come quella di Fredbear, che prende il nome dalle serrature a scatto integrate all'interno della tuta.
  • Chica (interpretata da Jess Weiss nel film del 2023) - Una gallina gialla con un bavaglio, che svolge il ruolo di cantante principale durante gli spettacoli della band animatronica. Porta sempre con sé Mr. Cupcake, un cupcake rosa con gli occhi e una candela di compleanno.
  • Foxy (doppiato da Christopher McCullough nei videogiochi e da Kellen Goff nel film del 2023) - Una volpe pirata rossa con una benda sull'occhio e un uncino al posto della mano. Non fa parte della band e si esibisce in un palchetto separato, denominato Pirate Cove ("Covo dei Pirati").
    • Mangle (doppiato da Jena Rundus) è la controparte bianca e rosa di Foxy che debutta nel secondo gioco, chiamato così per la sua capacità di essere smontato e rimontato in una serie di modi insoliti.
  • La Marionetta o The Puppet (doppiata da Jena Rundus) - Una marionetta simile a un Pierrot e l'antagonista principale del secondo gioco, che diventa un antagonista di supporto e successivamente un personaggio eroe nei giochi successivi.
  • Balloon Boy - Un animatrone umanoide dalle fattezze di un bambino con in mano un palloncino.
  • Circus Baby (doppiata da Heather Masters) - Un'animatrone umanoide dalle fattezze di una bambina pagliaccio, che debutta in Sister Location come personaggio centrale.
  • Ballora (doppiata da Michella Moss) - Un'animatrone umanoide dalle fattezze di una ballerina.
  • Ennard (doppiato da Heather Masters e Zarah e Zehra Jane Naqvi) - Una fusione di più animatroni che funge da antagonista principale di Sister Location. Si inserisce brevemente nel corpo cavo di Michael Afton prima di essere rigurgitato.
  • Il Mimic (doppiato da Marta Svetek) - Un endoscheletro capace di imitare al meglio qualunque robot o essere umano che funge da principale antagonista della serie di libri Tales from the Pizzaplex, e appare anche nel DLC di Security Breach Ruin.

Accoglienza[modifica | modifica wikitesto]

Ogni capitolo ha ricevuto sia critiche positive che negative. Tuttavia la serie ha acquisito tanta popolarità che in seguito venne realizzata un'attrazione horror a tema a Las Vegas[30], diversi gadget al riguardo come peluche, action figures e molto altro[31], nonché svariati libri e una trasposizione cinematografica[32].

Impatto culturale[modifica | modifica wikitesto]

Fandom[modifica | modifica wikitesto]

Sin dal rilascio del primo capitolo della serie, Five Nights at Freddy's è stato al centro di diverse discussioni dai fan su varie piattaforme sociali come Reddit e YouTube. Su quest'ultima piattaforma la serie venne costantemente mostrata in vari Let's Plays, che le donarono grande popolarità. Da ciò sono derivati dalla serie dei giochi basati sulle meccaniche base del primo gioco. Anche se molto spesso il fandom viene accusato di essere immaturo, Scott Cawthon stesso lo ha difeso su Steam, criticando le generalizzazioni ingiuste.

Fazbear Fanverse[modifica | modifica wikitesto]

Il 21 agosto 2020 Scott Cawthon ha annunciato di voler finanziare e pubblicare giochi fatti dai fan della serie, in bundle con i giochi precedenti. I giochi che Scott pubblicherà sono One Night at Flumpty's 3, Five Nights at Candy's 4, Popgoes Evergreen, The Joy of Creation: Ignited Collection, remake di Joy of Creation: Classic, Reborn e Story Mode, e Five Nights at Freddy's Plus, in futuro quest'ultimo è stato cancellato.

Merchandise[modifica | modifica wikitesto]

A partire dal quarto gioco, due compagnie di giocattoli chiamate Funko e Sanshee hanno ottenuto i diritti per produrre oggetti basati sulla serie di Five Nights at Freddy's. Fra i vari prodotti troviamo action figures, peluches, calendari, posters, vestiti, tazze, portachiavi, oggetti scolastici come penne e set simil-Lego.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Home, in Guinness World Records. URL consultato il 1º agosto 2017.
  2. ^ (EN) Kerwin Tsang, Sequel to ‘Five Nights at Freddy’s’ On The Way, su mxdwn Games, 15 settembre 2014. URL consultato il 17 giugno 2017.
  3. ^ Teaser di Five Nights at Freddy's 2 (JPG), su web.archive.org.
  4. ^ (EN) Nadia Oxford, Five Nights at Freddy's 3 teased, su Gamezebo, 5 gennaio 2015. URL consultato il 17 giugno 2017.
  5. ^ Cosimo Maria Lemma, Five Nights At Freddy's, il capitolo finale arriva ad Halloween, su Tom's Hardware, 30 aprile 2015. URL consultato il 17 giugno 2017 (archiviato dall'url originale il 23 maggio 2017).
  6. ^ Alessandro Baravalle, Five Nights at Freddy's 4 è già disponibile, su Eurogamer, 24 luglio 2015. URL consultato il 17 giugno 2017.
  7. ^ Simone Rinaldi, FNaF World, il nuovo RPG del creatore di Five Nights at Freddy's [collegamento interrotto], su 4news, 16 settembre 2015. URL consultato il 17 giugno 2017.
  8. ^ (EN) Five Nights at Freddy's 4 Halloween Update Detailed, su Gamespot, 26 agosto 2015. URL consultato il 17 giugno 2017.
  9. ^ (EN) Jeffrey Matulef, Five Nights at Freddy's creator releases spin-off novel, su Eurogamer, 18 dicembre 2015. URL consultato il 17 giugno 2017.
  10. ^ Five Nights at Freddy's World fa pena, rimborsi per tutti, su tomshw.it. URL consultato il 30 marzo 2017 (archiviato dall'url originale il 31 marzo 2017).
  11. ^ FNaF World è stato rimosso da Steam, su everyeye.it.
  12. ^ Five Nights at Freddy's Dev in Discussions to Bring Series to Consoles, in The Escapist. URL consultato il 26 giugno 2017 (archiviato dall'url originale il 10 maggio 2016).
  13. ^ (EN) Tasos Lazarides, 'Five Nights at Freddy's' Movie Back to Square One, 'The Twisted Ones' Book Coming Out in June, su TouchArcade, 6 marzo 2017. URL consultato il 17 giugno 2017.
  14. ^ (EN) Gerone Trish, ‘Five Nights At Freddy’s: The Freddy's Files’ Book Coming Out To Unveil Hidden Mysteries Of “FNAF” Game, in Auto World News, 2 marzo 2017. URL consultato il 17 giugno 2017.
  15. ^ Five Nights at Freddy's: Survival Logbook, su amazon.it.
  16. ^ (EN) Christopher Roux, ‘Five Nights At Freddy’s: Survival Logbook’ Leaked - Is This Cawthon’s Next Book Release?, su International Business Times, 7 giugno 2017. URL consultato il 17 giugno 2017.
  17. ^ (EN) Five Nights at Freddy's creator teases Freddy Fazbear’s Pizzeria Simulator, in pcgamer. URL consultato il 3 dicembre 2017.
  18. ^ Comunità di Steam :: Annunci del gruppo :: Freddy Fazbear's Pizzeria Simulator, su steamcommunity.com. URL consultato il 20 febbraio 2018.
  19. ^ (EN) Freddy Fazbear's Pizzeria Simulator Custom Night Confirmed, in Attack of the Fanboy, 19 febbraio 2018. URL consultato il 20 febbraio 2018.
  20. ^ Five Nights at Freddy's creator Scott Cawthon announces the Fazbear Fanverse Initiative, su nichegamer.com.
  21. ^ PS5 showcase event: Every trailer and announcement from the show | GamesRadar+
  22. ^ Five Nights at Freddy’s: Security Breach revealed for PS5, su blog.playstation.com.
  23. ^ Bad news about the FNaF movie. :(, su reddit.com.
  24. ^ Five Nights at Freddy’s: Security Breach is a while off, but here’s a furry fighting game in the meantime | PC Gamer
  25. ^ Scottgames.com update, su reddit.com.
  26. ^ Five Nights At Freddy's: Security Breach, trailer e data di uscita, su multiplayer.it.
  27. ^ Blumhouse fissa la data d’uscita del film Five Nights at Freddy’s, su universalmovies.it, 6 aprile 2023. URL consultato l'11 aprile 2023.
  28. ^ (EN) Ricardo Aymar, ‘Five Nights At Freddy’s 2’ Is In The Works, Emma Tammi Returning As Director (Exclusive), su The Hollywood Handle, 29 novembre 2023. URL consultato il 30 novembre 2023.
  29. ^ Game Theory: FNAF, The Rise Of Afton (Ultimate Timeline). URL consultato il 29 dicembre 2023.
  30. ^ (EN) Five Nights at Freddy's haunted house coming to Vegas, in Attractions Magazine, 23 settembre 2016. URL consultato il 17 giugno 2017.
  31. ^ (EN) Figures and Speech: McFarlane’s FIVE NIGHTS AT FREDDY’S Construction Sets | Nerdist, in Nerdist, 7 settembre 2016. URL consultato il 2 giugno 2017 (archiviato dall'url originale il 27 febbraio 2017).
  32. ^ (EN) Ryan Scott, Five Nights at Freddy's Movie Coming Soon From Blumhouse?, su Movieweb, 29 marzo 2017. URL consultato il 17 giugno 2017.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN80147663065660552034 · LCCN (ENno2016126004
  Portale Videogiochi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di videogiochi