Filumena Marturano (film)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Filumena Marturano
Filumena marturano.png
Titina De Filippo in una scena del film
Lingua originaleitaliano
Paese di produzioneItalia
Anno1951
Durata98 min
Dati tecniciB/N
rapporto: 1,37 : 1
Generecommedia, drammatico
RegiaEduardo De Filippo
SoggettoEduardo De Filippo
SceneggiaturaPiero Tellini, Eduardo De Filippo
ProduttoreLuigi De Laurentiis
Casa di produzioneArco Film
Distribuzione in italianoVariety Film
FotografiaLeonida Barboni
MontaggioGisa Radicchi Levi
MusicheNino Rota, diretta da Franco Ferrara
ScenografiaPiero Filippone
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

Filumena Marturano è un film del 1951 diretto da Eduardo De Filippo, tratto dalla sua omonima commedia. Si tratta di una grande performance di Titina de Filippo nel ruolo di Filumena Marturano, ruolo appositamente creato per lei dal fratello Eduardo.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Filumena Marturano, donna matura e con un passato da prostituta, si finge moribonda per farsi sposare, in punto di morte, da don Mimì Soriano, impenitente donnaiolo, col quale - dopo una relazione iniziata nelle case di tolleranza - viveva da trent'anni, vigilando sui suoi affari e amministrandone la casa.

Tuttavia il matrimonio, che per Filomena era il mezzo per rivelarsi ai suoi tre figli e per farli adottare dal benestante Soriano, viene dichiarato nullo e in apparenza don Mimì è libero di tornare alle sue amanti e alla sua vita sregolata di sempre, ma una rivelazione fattagli da Filumena determinerà un drastico cambiamento della situazione.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • F. Di Giammatteo, Nuovo dizionario Universale del Cinema - I film, Editori Riuniti, 1996.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema