Ferrovia Campobasso-Isernia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Campobasso-Isernia
InizioCampobasso
FineIsernia
Stati attraversatiItalia Italia
Lunghezza58 km
Aperturaa tratte dal 1894 al 1900
GestoreRFI
Precedenti gestoriFS
Scartamento1 435 mm
Elettrificazioneno
Ferrovie

La ferrovia Campobasso-Isernia è una linea ferroviaria del Molise a binario singolo non elettrificata che collega Campobasso con Isernia.

Il primo tratto della ferrovia, da Campobasso a Bosco Redole, è parte della ferrovia Benevento-Campobasso; l'ultimo tratto, tra Carpinone e Isernia, è invece parte della ferrovia Sulmona-Isernia.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La linea fu prevista dalla legge Baccarini[1].

Il 15 dicembre 2001 furono soppresse le fermate di Campochiaro, San Massimo, San Polo Matese, Santa Maria del Molise, Pettoranello e Pesche[2].

La linea è attualmente interessata da lavori di potenziamento nella tratta Campobasso-Boiano, con passaggio dalla tecnologia di supporto alla condotta SSC a SCMT, realizzazione della fermata di Campobasso Duca d'Aosta, adeguamento infrastrutturale della stazione di Boiano agli standard correnti, e ripristino e adeguamento della stazione di Guardiaregia e della fermata di San Polo Matese.

Tratta Inaugurazione[3]
Vinchiaturo-Bosco Redole 2 luglio 1882
Baranello-Vinchiaturo 1º marzo 1883
Campobasso-Baranello 5 agosto 1883
Bosco Redole-Boiano 1º agosto 1894
Isernia-Carpinone[4] 18 settembre 1897
Boiano-Cantalupo nel Sannio 8 settembre 1898
Cantalupo nel Sannio-Carpinone 14 giugno 1900

Percorso[modifica | modifica wikitesto]

Stazioni e fermate
Continuation backward
linea per Termoli
Station on track
84+311 Campobasso 686 m s.l.m.
Stop on track
76+125 Baranello 709 m s.l.m.
Station on track
71+848 Vinchiaturo 619 m s.l.m.
Unknown route-map component "eBHF"
66+324
0+000
Bosco Redole † 2004
Unknown route-map component "ABZgl" Unknown route-map component "CONTfq"
linea per Benevento
Unknown route-map component "eBHF"
3+443 Guardiaregia † 2008
Unknown route-map component "eHST"
5+816 Campochiaro † 2001[2]
Unknown route-map component "eHST"
7+209 San Polo Matese † 2001[2]
Unknown route-map component "eABZg+l" Unknown route-map component "exABZgr"
raccordo industriale San Polo Matese
Unknown route-map component "hKRZWae"
fiume Biferno
Station on track
11+465 Boiano 484 m s.l.m.
Unknown route-map component "eHST"
San Massimo † 2001[2] 513 m s.l.m.
Unknown route-map component "eBHF"
19+813 Cantalupo del Sannio-Macchiagodena 536 m s.l.m.
Unknown route-map component "eHST"
Santa Maria del Molise † 2001[2] 527 m s.l.m.
Unknown route-map component "CONTgq" Unknown route-map component "ABZg+r"
linea per Sulmona
Station on track
28+912
118+100
Carpinone 631 m s.l.m.
Unknown route-map component "eHST"
Pettoranello † 2001[2] 515 m s.l.m.
Unknown route-map component "eHST"
Pesche † 2001[2] 513 m s.l.m.
Station on track
128+731 Isernia 475 m s.l.m.
Continuation forward
linea per Vairano

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Tabella C, punto 28 [1]
  2. ^ a b c d e f g Impianti FS, in "I Treni" nº. 234 (febbraio 2002), p. 5-6.
  3. ^ Prospetto cronologico dei tratti di ferrovia aperti all'esercizio dal 1839 al 31 dicembre 1926
  4. ^ Parte della linea Sulmona-Isernia

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Trasporti Portale Trasporti: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Trasporti