Ettore Francesco Sequi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Ettore Francesco Sequi (Ghilarza, 13 febbraio 1956) è un diplomatico italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Si laurea in Scienze politiche all'Università di Cagliari nel 1981. Entra al Ministero degli Affari Esteri come volontario della carriera diplomatica nel 1985. Dopo il primo anno all'Istituto Diplomatico, lavora come segretario di legazione alla Direzione Generale Affari Economici, passando nel 1989 all'incarico di console a Tehran. Nel 1994 passa alla rappresentanza permanente alle Nazioni Unite di New York in qualità di primo segretario, fino all'incarico nel gabinetto del Ministro degli Esteri dal 1998. Dopo due anni diventa consigliere a Tirana e poi a Kabul nel 2004. Nel 2007 passa al grado di ministro plenipotenziario, prestando servizio fuori ruolo come Rappresentante Speciale dell'UE per l'Afghanistan e il Pakistan dal 2008 al 2010. In seguito dirige la Delegazione del Servizio europeo per l'azione esterna (SEAE) in Albania. Dal 2014 è capo di gabinetto del Ministro, ottenendo nel 2015 il grado di ambasciatore.

Dal 20 luglio 2015 è a Pechino come ambasciatore italiano presso la Repubblica Popolare Cinese. Dal 15 giugno 2016 è accredito anche presso la Mongolia.

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

Commendatore dell'Ordine al Merito della Repubblica italiana - nastrino per uniforme ordinaria Commendatore dell'Ordine al Merito della Repubblica italiana
«Su proposta della Presidenza del Consiglio dei Ministri»
— 27 dicembre 2009
Ufficiale dell'Ordine al Merito della Repubblica italiana - nastrino per uniforme ordinaria Ufficiale dell'Ordine al Merito della Repubblica italiana
«Su proposta della Presidenza del Consiglio dei Ministri»
— 27 dicembre 2003
Cavaliere dell'Ordine al Merito della Repubblica italiana - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere dell'Ordine al Merito della Repubblica italiana
«Su proposta della Presidenza del Consiglio dei Ministri»
— 2 giugno 1996

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Predecessore Rappresentante Speciale dell'UE per l'Afghanistan e il Pakistan Successore Flag of Europe.svg
Francesc Vendrell 1º settembre 2008 - 31 marzo 2010 Vygaudas Ušackas
Predecessore Ambasciatore d'Italia in Cina Successore Emblem of Italy.svg
Alberto Bradanini 20 luglio 2015
Predecessore Ambasciatore d'Italia in Mongolia Successore Emblem of Italy.svg
Alberto Bradanini 15 giugno 2016