Eritema necrolitico migrante

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Avvertenza
Le informazioni qui riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. Questa voce ha solo scopo illustrativo e non sostituisce il parere di un medico: leggi le avvertenze.

Per eritema necrolitico migrante in campo medico, si intende una forma di dermopatia a placche, molto diffusa nelle persone con glucagonoma, tanto da essere definita come un "segno paraneoplastico".[1]

Epidemiologia[modifica | modifica sorgente]

Le parti del corpo più colpite sono il tronco, le cosce e i glutei.

Sintomatologia[modifica | modifica sorgente]

Fra i sintomi e i segni clinici ritroviamo anemia, stomatite, la persona mostra un'anomala perdita del suo peso originale, diarrea e diabete.[1]

Terapia[modifica | modifica sorgente]

L'eritema in casi gravi, quando mostra sporgenza, viene corretto chirurgicamente tramite escissione.[2]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b Kovács RK, Korom I, Dobozy A, Farkas G, Ormos J, Kemény L., Necrolytic migratory erythema. in J Cutan Pathol., vol. 33, marzo 2006, pp. 242-245.
  2. ^ Johnson SM, Smoller BR, Lamps LW, Horn TD., Necrolytic migratory erythema as the only presenting sign of a glucagonoma. in J Am Acad Dermatol., vol. 49, agosto 2003.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Joseph C. Segen, Concise Dictionary of Modern Medicine, New York, McGraw-Hill, 2006. ISBN 978-88-386-3917-3.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

medicina Portale Medicina: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di medicina