Elisa Anzaldo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Elisa Anzaldo (Catania, 14 ottobre 1966) è una giornalista italiana.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Giornalista professionista dal 1995, entra in RAI dopo aver lavorato in emittenti catanesi. Nel 2003 sposa il magistrato Fabrizio Gandini, conosciuto quando entrambi si occupavano, per le rispettive professioni, del delitto di Cogne.[1]

Nelle edizioni 2006-2007 e 2007-2008 conduce la sezione giornalistica di Unomattina. Dal settembre 2008 passa alla conduzione del TG1 della notte.

Il 25 maggio 2011, in polemica con il direttore Augusto Minzolini, annuncia il suo ritiro da conduttrice del TG1: contesta il fatto che esso violerebbe i più elementari doveri dell'informazione pubblica come equilibrio, correttezza, imparzialità e completezza dell'informazione[2] seguendo di circa un anno la medesima decisione della collega di redazione e amica Maria Luisa Busi.

Dal 2013 torna alla conduzione del TG1 prima nell'edizione delle 17, in seguito quella delle 13:30 per poi lasciarla nel 2017.

Dal 17 gennaio 2022 torna al TG1 conducendo l'edizione delle 20:00.

Premi ricevuti[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Catalogo dei viventi, ad vocem[collegamento interrotto]
  2. ^ Giornalettismo Archiviato il 27 maggio 2011 in Internet Archive.
  3. ^ Premio Marrazzo 2001, su www.premioculturaetv.it. URL consultato il 14 gennaio 2022.
  4. ^ Premio Leone d'argento[collegamento interrotto]
  5. ^ Girodivite: segnali dalle città invisibili, su www.girodivite.it. URL consultato il 14 gennaio 2022.
  6. ^ Premio Leone D’Argento: Depositato Il Brevetto, su siracusanews.it, SiracusaNews, 3 novembre 2008. URL consultato il 1º dicembre 2020 (archiviato dall'url originale il 1º dicembre 2020).
  7. ^ Sito GiornalismoItalia Archiviato il 6 dicembre 2011 in Internet Archive.
  8. ^ Premio Ilaria Alpi[collegamento interrotto]