Elezioni generali in Spagna del 1977

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Elezioni generali in Spagna del 1977
Stato Spagna Spagna
Data 15 giugno
Legislatura Legislatura costituente
Affluenza 78,83 %
Adolfo Suárez recibe al secretario general de Convergencia Democrática de Cataluña. Pool Moncloa. 16 de marzo de 1978 (cropped).jpeg Felipe González recibe al presidente de la Diputación General de Aragón (cropped).jpg
Leader Adolfo Suárez Felipe González
Partito Unione di Centro Democratico Partito Socialista
Operaio Spagnolo
Voti 6.310.391
34,44 %
5.371.866
29,32 %
Seggi
165
118
Elecciones generales españolas de 1977.svg
SpainCongressDiagram1977.svg
Presidente del Governo
Adolfo Suárez
Left arrow.svg 1936 1979 Right arrow.svg

Le elezioni generali in Spagna del 1977 si sono svolte il 15 giugno. Sono state le prime elezioni svoltesi nel Paese dopo quarant'anni di dittatura franchista. Esse hanno visto la vittoria dell'Unione del Centro Democratico del Presidente del Governo uscente Adolfo Suárez González.

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Congresso dei Deputati[modifica | modifica wikitesto]

Liste Voti % Seggi
Unione di Centro Democratico 6.310.391 34,44 165
Partito Socialista Operaio Spagnolo 5.371.866 29,32 118
Partito Comunista di Spagna 1.709.890 9,33 20
Alleanza Popolare 1.504.771 8,21 16
Partito Socialista Popolare-Unità Socialista 816.582 4,46 6
Patto Democratico di Catalogna 514.647 2,81 11
Partito Nazionalista Basco 296.193 1,62 8
Squadra della Democrazia Cristiana 215.841 1,18
Unione Democratica di Catalogna 172.791 0,94 2
Sinistra Repubblicana di Catalogna 143.954 0,79 1
Fronte Democratico delle Sinistre 122.608 0,67
Alleanza Socialista Democratica 101.916 0,56
Alleanza Elettorale dei Lavoratori 77.575 0,42
Alleanza Nazionale 18 Luglio 67.336 0,37
Riforma Sociale Spagnola 64.241 0,35
Sinistra Basca 61.417 0,34 1
Candidatura Aragonese Indipendente di Centro 37.183 0,20 1
Candidatura Indipendente di Centro 29.834 0,16 1
Altri 723.290 2,97
Totale 350
Schede nulle 265.797 1,43
Schede bianche 46.248 0,25
Totale 18.324.333 100

Senato[modifica | modifica wikitesto]

Furono 207 i senatori eletti, e 41 quelli nominati da re Juan Carlos I di Spagna, in virtù della Legge per la Riforma Politica.

Liste Seggi
Unione di Centro Democratico 106
Partito Socialista Operaio Spagnolo 35
Senato Democratico 16
Intesa dei Catalani 12
Fronte Autonomista 10
Candidatura Democratica Gallega 3
Candidatura Aragonese di Unità Democratica 3
Alleanza Popolare 2
Partito Socialista Popolare 2
Democrazia e Catalogna 2
Sinistra Basca 1
Candidatura Aragonese Indipendente di Centro 1
Rioja Democratica 1
Asamblea Majorera 1
Forza Democratica di Santander 1
Liste indipendenti 11
Senatori di nomina reale 41
Totale 248

Deputati eletti al Congresso[modifica | modifica wikitesto]

Andalusia[modifica | modifica wikitesto]

UCD 27 - PSOE 27 - PCE 5 - PSA 1

Almeria[modifica | modifica wikitesto]

UCD 3 - PSOE 2

  • José Bernal Pérez (UCD)
  • Virtudes Castro García (PSOE)
  • Juan Antonio Gómez Angulo (UCD)
  • Francisco Soler Valero (UCD)
  • Bartolomé Zamora Zamora (PSOE)

Cadice[modifica | modifica wikitesto]

PSOE 4 - UCD 2 - PCE 1 - PSA 1

Cordova[modifica | modifica wikitesto]

PSOE 3 - UCD 3 - PCE 1

Granada[modifica | modifica wikitesto]

UCD 4 - PSOE 3

Huelva[modifica | modifica wikitesto]

UCD 3 - PSOE 2

Jaén[modifica | modifica wikitesto]

UCD 4 - PSOE 4

Malaga[modifica | modifica wikitesto]

PSOE 4 - UCD 3 - PCE 1

Siviglia[modifica | modifica wikitesto]

PSOE 5 - UCD 5 - PCE 2

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]