Down on the Upside

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Down on the Upside
Artista Soundgarden
Tipo album Studio
Pubblicazione 21 maggio 1996
Durata 65 min : 55 s
Dischi 1
Tracce 16
Genere Alternative rock
Etichetta A&M Records
Produttore Soundgarden, Adam Kasper
Registrazione novembre 1995 - febbraio 1996
Certificazioni
Dischi d'argento Regno Unito Regno Unito[1]
(vendite: 60 000+)
Dischi di platino Australia Australia[2]
(vendite: 70 000+)
Canada Canada[3]
(vendite: 100 000+)
Stati Uniti Stati Uniti[4]
(vendite: 1 000 000+)
Soundgarden - cronologia
Album precedente
(1994)
Album successivo
(2012)
Singoli
  1. Pretty Noose
    Pubblicato: marzo 1996
  2. Burden in My Hand
    Pubblicato: 18 settembre 1996
  3. Blow Up the Outside World
    Pubblicato: 18 novembre 1996
  4. Ty Cobb
    Pubblicato: aprile 1997

Down on the Upside è il quinto album del gruppo statunitense dei Soundgarden, pubblicato nel 1996 dalla A&M Records.

Il disco[modifica | modifica wikitesto]

La band di Seattle propone un album che si assesta come continuazione del precedente Superunknown, alimentando però la voce di Chris Cornell con sonorità decisamente più acide e riflessive. La chitarra di Kim Thayil raggiunge livelli di complessità alienanti, mentre Matt Cameron propone uno stile innovativo, che alterna momenti molto pesanti a momenti tecnici in cui fa uso di cambi di tempo e controtempi. Tra i pezzi più apprezzati di questo album si ricordano Blow Up the Outside World, Burden in My Hand e Pretty Noose, ma anche tra le meno note Tighter & Tighter, Overfloater e Zero Chance.

Tracce[modifica | modifica wikitesto]

  1. Pretty Noose - 4:12
  2. Rhinosaur - 3:14
  3. Zero Chance - 4:18
  4. Dusty - 4:34
  5. Ty Cobb - 3:05
  6. Blow Up the Outside World - 5:47
  7. Burden in My Hand - 4:50
  8. Never Named - 2:28
  9. Applebite - 5:10
  10. Never the Machine Forever - 3:36
  11. Tighter & Tighter - 6:06
  12. No Attention - 4:27
  13. Switch Opens - 3:53
  14. Overfloater - 5:09
  15. An Unkind - 2:08
  16. Boot Camp - 2:59

Formazione[modifica | modifica wikitesto]

Gruppo[modifica | modifica wikitesto]

Altri musicisti[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Certified Awards, British Phonographic Industry. Digitare "Soundgarden" in "Keywords", dunque premere "Search".
  2. ^ (EN) ARIA Charts – Accreditations – 1997 Albums, ARIA Charts. URL consultato il 27 maggio 2015.
  3. ^ (EN) Gold Platinum Database - Soundgarden, Music Canada. URL consultato il 27 maggio 2015.
  4. ^ (EN) Gold & Platinum, RIAA. URL consultato il 27 maggio 2015.
Rock Portale Rock: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Rock