Dario Andriotto

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Dario Andriotto
Nazionalità Italia Italia
Altezza 178 cm
Peso 67 kg
Ciclismo Cycling (road) pictogram.svg
Specialità Strada
Ritirato 2010
Carriera
Squadre di club
1995-1998 Amore & Vita
1999 Saeco
2000-2002 Alexia Alluminio
2003-2004 Vini Caldirola
2005-2006 Liquigas
2007-2010 Acqua & Sapone
Nazionale
1994 Italia Italia
Palmarès
Gnome-emblem-web.svg Mondiali
Oro Palermo 1994 Cronosquadre
Statistiche aggiornate al dicembre 2010

Dario Andriotto (Busto Arsizio, 25 ottobre 1972) è un ex ciclista su strada italiano.

Professionista dal 1995 al 2010, conta sei vittorie in carriera, tra cui un titolo italiano a cronometro. Nel 1994 fu campione del mondo nella cronometro a squadre dilettanti.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Andriotto passò professionista nel 1995, l'anno dopo aver vinto il titolo mondiale tra i dilettanti nella cronometro a squadre assieme a Gianfranco Contri, Luca Colombo e Cristian Salvato. Confermò negli anni successivi le abilità nelle prove a cronometro, laureandosi nel 1997 campione italiano a cronometro nella categoria élite; in carriera ottenne inoltre tre vittorie al Gran Premio d'Europa, cronocoppie che si disputa annualmente a Bergamo.

Da professionista ottenne altre tre vittorie, fra cui una tappa al Tour de Pologne ed il Gran Premio Nobili Rubinetterie nel 1997. Prese parte a dieci Giri d'Italia, concludendo la corsa in sei occasioni. Portò a termine anche un Tour de France e una Vuelta a España.

Si è ritirato alla fine della stagione 2010, dopo sedici anni tra i professionisti.[1]

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Campionati del mondo, Cronometro a squadre
  • 1995 (Amore & Vita, una vittoria)
Gran Premio d'Europa con Vitaly Kokorin
  • 1997 (Amore & Vita, quattro vittorie)
Campionati italiani, Prova a cronometro
8ª tappa Tour de Pologne (Cracovia)
Gran Premio d'Europa con Cristian Salvato
Gran Premio Nobili Rubinetterie
  • 2000 (Alexia Alluminio, una vittoria)
Gran Premio d'Europa con Serhij Matvjejev

Piazzamenti[modifica | modifica wikitesto]

Grandi Giri[modifica | modifica wikitesto]

1997: ritirato (17ª tappa)
1998: fuori tempo (17ª tappa)
2001: 130º
2002: ritirato (16ª tappa)
2003: 83º
2004: 54º
2005: 97º
2006: 146º
2009: ritirato (19ª tappa)
2010: 132º
2003: 103º
2006: 115º

Competizioni mondiali[modifica | modifica wikitesto]

Palermo 1994 - Cronosquadre: vincitore

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Acqua & Sapone, Andriotto appende la bici al chiodo, in Spaziociclismo.it, 29 ottobre 2010. URL consultato il 29 dicembre 2010.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]