DAX 30

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Il DAX 30 (Deutsche Aktienindex 30, in precedenza Deutscher Aktien-Index 30) è stato il segmento della Borsa di Francoforte contenente i 30 titoli a maggiore capitalizzazione. Da questa data quindi l'indice è stato rinominato DAX 40 con orario di apertura delle contrattazioni dalle 09:00 alle 17:30 CET.

Il DAX fu elaborato il 1 luglio del 1988, e la sua scala iniziale conteneva 1000 punti.[1] L’indice viene determinato da un’azienda chiamata Deutsche Börse AG.

Il 24 novembre del 2020 Deutsche Börse ha dichiarato l’inclusione di dieci componenti aggiuntivi con lo scopo di permettere all’indice di definire in modo più preciso la struttura moderna dell’economia della Germania. Da lunedì 20 settembre 2021 sono confluiti all'interno dell'indice altri 10 titoli, espandendo pertanto il numero di partecipanti complessivo a 40 membri.[2]

Calcolazione dell’indice[modifica | modifica wikitesto]

A partire dal gennaio 2016, il DAX viene calcolato ogni giorno di negoziazione dalle 9:00 di mattina, ora dell’Europa Centrale. Nel corso della calcolazione del DAX si usano i prezzi delle azioni quotate nella borsa elettronica XETRA.[3]

Per effettuare il calcolo basato sulla formula di Étienne Laspeyres, i prezzi delle azioni delle società selezionate vengono ponderati in conformità alla loro capitalizzazione di mercato.[4]

Vengono prese in considerazione solo le azioni soggette alla libera circolazione. Nel caso in cui il capitale di una società sia composto da alcuni tipi di azioni (ad esempio, azioni ordinarie e azioni privilegiate), viene utilizzato il tipo di azioni con la liquidità più alta.[5]

Criteri di selezionamento[modifica | modifica wikitesto]

Dal settembre del 2021, le società hanno il diritto di essere incluse nel DAX solo in base all’unico criterio – la capitalizzazione di mercato.[6] Viene preso in considerazione il valore totale di tutte le azioni che sono in libera circolazione e non nelle mani di investitori strategici. Altri criteri precedentemente utilizzati (come, ad esempio, il numero degli scambi con questo tipo di titoli) sono ormai invalidi.

Inoltre, è stata introdotta una nuova condizione rigorosa: le società che si candidano per il DAX 40 devono avere almeno due anni di attività commerciale con il profitto nonché presentare in modo regolare le relazioni non solo annuali e semestrali ma anche trimestrali sottoposte alla revisione contabile con modalità previste.[7]

Un’azione può essere esclusa dall’indice tra le date di ribilanciamento se il suo peso supera il 10% e se la volatilità storica di 30 giorni del prezzo dell’azione va oltre il 250%.[8]

Aziende[modifica | modifica wikitesto]

Lista delle aziende dell'indice DAX 30, in base all'aggiornamento trimestrale del 24 Settembre 2018.

Azienda Settore Peso nell'indice [%] Dipendenti Data Fondazione
Adidas-group-logo-fr.svg Adidas Abbigliamento 3.54 60,617 1924
Allianz.svg Allianz Assicurazioni 7.81 140,253 1890
BASF-Logo bw.svg BASF Chimica 7.98 113,830 1865
Bayer Logo.svg Bayer Farmaceutica e chimica 8.27 115,200 1863
Beiersdorf Logo.svg Beiersdorf Beni di consumo e chimica 0.95 17,659 1882
BMW.svg BMW Manifatturiero 2.75 124,729 1916
Continental wordmark.svg Continental Manifatturiero 2.38 220,000 1871
Covestro Logo.svg Covestro Chimica 1.28 16,200 2015
DaimlerLogo.svg Daimler Manifatturiero 5.62 282,488 1926
Deutsche Bank logo without wordmark.svg Deutsche Bank Bancario 1.73 99,744 1870
Deutsche Börse Finanziario 2.10 5,283 1992
Lufthansa Logo 2018.svg Deutsche Lufthansa Trasporti 1.07 123,287 1953
Deutsche Post DHL.svg Deutsche Post Logistica 2.82 508,036 1989
Deutsche Telekom.svg Deutsche Telekom Telecomunicazioni 4.47 218,341 1996
Logo E.ON.svg E.ON Energia 2.03 56,490 2000
Fresenius.svg Fresenius Medicale 2.77 232,873 1912
Fresenius Medical Care Medicale 1.80 109,319 1993
HeidelbergCement.svg HeidelbergCement Materiali per l'edilizia 1.11 60,000 1874
Henkel-Logo.svg Henkel Beni di consumo e chimica 1.88 49,450 1876
Infineon Technologies Semiconduttori 2.72 36,299 1999
Linde plc logo.png The Linde Group Gas industriali 3.49 64,538 1879
Logo Merck KGaA 2015.svg Merck Farmaceutico 1.06 49,613 1668
Munich Re Assicurazioni 2.72 43,428 1880
RWE Logo 2018.svg RWE Energia 1.07 59,762 1898
SAP 2011 logo.svg SAP Software 10.56 96,000 1972
Siemens AG logo.svg Siemens Industriale e elettronica 9.34 364,000 1847
Thyssenkrupp AG Logo 2015.svg ThyssenKrupp Manifatturiero e industriale 1.10 156,487 1999
Volkswagen Group.svg Volkswagen Group Manifatturiero 2.88 626,715 1937
Vonovia Logo.svg Vonovia Immobiliare 1.85 7,437 2001
Wirecard Logo.svg Wirecard Finanza e Tecnologia - 4,500 1999


Espansione dell'indice[modifica | modifica wikitesto]

I nuovi dieci titoli inclusi in DAX30 (Ora DAX40) dal 20 settembre 2021 sono:

Airbus - produttore aerospaziale
Zalando - piattaforma di e-commerce
Siemens Healthineers - ramo dispositivi medici di Siemens
Symrise - produttore di profumi, aromi, principi attivi cosmetici
HelloFresh - società produttrice di pasti preconfezionati
Sartorius - attrezzature di laboratorio
Porsche Automobil Holding - casa automobilistica di lusso
Brenntag - società attiva nella chimica
Puma - società di abbigliamento
Qiagen - biotecnologia e diagnostica medicale


Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Looking back on 30 years of DAX, su dw.com. URL consultato il 22 febbraio 2022.
  2. ^ DAX Stock Index, su investopedia.com. URL consultato il 22 febbraio 2022.
  3. ^ Pulse Online: DAX Index Grows to 40 Constituents – Looking at Impact on Market Cap and Liquidity, su xetra.com. URL consultato il 22 febbraio 2022.
  4. ^ DAX, su memim.com. URL consultato il 22 febbraio 2022.
  5. ^ DAX – benchmark and barometer for the German economy, su deutsche-boerse.com. URL consultato il 22 febbraio 2022.
  6. ^ Trading indices, su comparebrokers.co. URL consultato il 22 febbraio 2022.
  7. ^ DAX with 40 constituents and additional criteria, su boerse-frankfurt.de. URL consultato il 22 febbraio 2022.
  8. ^ New DAX index rules to strengthen qualification criteria, adopt international standards, su qontigo.com. URL consultato il 22 febbraio 2022.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàGND (DE4266832-3