Constance Collier

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Constance Collier nel trailer del film Nodo alla gola (1948)

Constance Collier pseudonimo di Laura Constance Hardie (Windsor, 22 gennaio 1878New York, 25 aprile 1955) è stata un'attrice teatrale e attrice cinematografica inglese.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Constance Collier nel trailer di Palcoscenico (1937)

Figlia d'arte, debuttò all'età di tre anni nella compagnia teatrale paterna.[1]

All'età di quindici anni entrò a far parte delle Gaiety Girls, un gruppo di famose danzatrici londinesi con le quali riscosse un buon successo personale, bissato nel giro di pochi anni dall'interpretazione di Lady Sneerwell in La scuola della maldicenza (The School for Scandal).[2]

Nel 1905, Collier sposò l'attore Irlandese Julian L'Estrange. I due, che non ebbero figli, recitarono insieme per molti anni, fino alla morte di lui, avvenuta nel 1918 per una polmonite.[2]

Nel 1906 ottenne il suo maggior successo recitando nella parte di Cleopatra in una rivisitazione stravagante di Antonio e Cleopatra, firmata da Beerbohm Tree.[3][2]

Tre anni dopo partì per il primo di una lunga serie di tour negli Stati Uniti.[1] Nel 1916 si fermò negli Usa per girare quattro film muti e negli anni seguenti alternò attività teatrali e cinematografiche sia in Inghilterra sia in America.[1] Durante le riprese del film Palcoscenico (1937), divenne grande amica di Katharine Hepburn.

Si specializzò in parti shakespeariane, per le quali meritò la nomina al Shakespeare Festival Theatre Award.[2] Divenne una rinomata insegnante di recitazione ed ebbe fra le sue allieve la già citata Katherine Hepburn, Audrey Hepburn e Marilyn Monroe[4]

Premi e riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

La Collier è stata immortalata star sull'Hollywood Walk of Fame al 6231 Hollywood Blvd.

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Constance Collier interpreta Cleopatra nel 1906
Constance Collier e C. Aubrey Smith in Lord Fauntleroy

Attrice[modifica | modifica wikitesto]

Sceneggiatrice[modifica | modifica wikitesto]

Doppiatrici italiane[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c le muse, III, Novara, De Agostini, 1964, p. 359.
  2. ^ a b c d (EN) Constance Collier, su imdb.com. URL consultato il 16 luglio 2018.
  3. ^ Constance Collier (1878-1955) – 6. Actors from the Golden Age of the Theatre, su collectorspost.com. URL consultato il 2 febbraio 2010 (archiviato dall'url originale il 7 aprile 2010).
  4. ^ La notizia è inserita nello spettacolo Traviata, l'intelligenza del cuore di Lella Costa

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN19670849 · ISNI (EN0000 0000 6303 5113 · LCCN (ENno93012764 · GND (DE1043036946 · BNF (FRcb11140801v (data) · WorldCat Identities (ENno93-012764