Concesa

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Concesa
frazione
Concesa – Veduta
Localizzazione
StatoItalia Italia
RegioneRegione-Lombardia-Stemma.svg Lombardia
Città metropolitanaProvincia di Milano-Stemma.svg Milano
ComuneTrezzo sull'Adda-Stemma.png Trezzo sull'Adda
Territorio
Coordinate45°35′49″N 9°31′03″E / 45.596944°N 9.5175°E45.596944; 9.5175 (Concesa)Coordinate: 45°35′49″N 9°31′03″E / 45.596944°N 9.5175°E45.596944; 9.5175 (Concesa)
Altitudine176 m s.l.m.
Abitanti
Altre informazioni
Cod. postale20056
Prefisso02
Fuso orarioUTC+1
Nome abitanticoncesini, brusadei
Patronosanta Maria Assunta
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Concesa
Concesa

Concesa (Cuncesa in dialetto locale[1], AFI: [kũˈtʃeːza] è l'unica frazione del comune italiano di Trezzo sull'Adda posta a sud del capoluogo verso Vaprio d'Adda. In questa località nasce il naviglio Martesana.

Costituì un comune autonomo fino al 1869.[2]

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Registrato agli atti del 1751 come un villaggio milanese di 148 abitanti saliti a 208 nel 1771, alla proclamazione del Regno d'Italia nel 1805 risultava avere 240 residenti.[3] Nel 1809 un regio decreto di Napoleone determinò la soppressione dell'autonomia municipale per annessione a Trezzo, ma gli austriaci annullarono poi il provvedimento al loro ritorno. Il Comune di Concesa crebbe poi lentamente, tanto che nel 1853 risultò essere popolato da 328 anime, scese a 324 nel 1861. Fu infine un regio decreto di Vittorio Emanuele II del 1869 a decidere la definitiva soppressione del municipio, riproponendo l'antico modello napoleonico annettendolo a Trezzo.

Note[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]