Roncello

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Roncello
comune
Roncello – Stemma Roncello – Bandiera
La chiesa parrocchiale e l'omonima piazza santi Ambrogio e Carlo in una foto del XXI secolo
La chiesa parrocchiale e l'omonima piazza santi Ambrogio e Carlo in una foto del XXI secolo
Localizzazione
Stato Italia Italia
Regione Regione-Lombardia-Stemma.svg Lombardia
Provincia Provincia di Monza e della Brianza-Stemma.png Monza e Brianza
Amministrazione
Sindaco Luca Signorile[1] (lista civica) dal 25/05/2014
Territorio
Coordinate 45°36′00″N 9°27′00″E / 45.6°N 9.45°E45.6; 9.45 (Roncello)Coordinate: 45°36′00″N 9°27′00″E / 45.6°N 9.45°E45.6; 9.45 (Roncello)
Altitudine 196 m s.l.m.
Superficie 3,16 km²
Abitanti 4 138[2] (30/11/2012)
Densità 1 309,49 ab./km²
Comuni confinanti Basiano (MI), Bellusco, Busnago, Ornago, Trezzano Rosa (MI)
Altre informazioni
Cod. postale 20877
Prefisso 039
Fuso orario UTC+1
Codice ISTAT 108055
Cod. catastale H529
Targa MB
Cl. sismica zona 3 (sismicità bassa)
Cl. climatica zona E, 2 291 GG[3]
Nome abitanti roncellesi
Patrono santi Ambrogio e Carlo
Giorno festivo 3ª domenica di ottobre
PIL (nominale) 1 000 678€
PIL procapite (nominale) 2 000€
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Roncello
Roncello
Posizione del comune di Roncello nella provincia di Monza e della Brianza
Posizione del comune di Roncello nella provincia di Monza e della Brianza
Sito istituzionale

Roncello (Runcèll in dialetto brianzolo) è un comune italiano di 4.138 abitanti della provincia di Monza e della Brianza, in Lombardia. Fa parte del territorio del Vimercatese. [4]

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La costruzione della chiesa parrocchiale e la pavimentazione della chiesa sita in Via Manzoni sono state volute già dall'Arcivescovo di Milano Carlo Borromeo in visita pastorale a Roncello. La visita pastorale di San Carlo è raffigurata sulla porta sinistra della chiesa parrocchiale.[5]

Già parte della provincia di Milano, passò nel 2009 alla provincia di Monza e della Brianza[6].

In occasione del giubileo nel 2010 per i centocinquanta anni di costruzione della chiesa parrocchiale Benedetto XVI concede l'indulgenza plenaria nello stesso anno santo.

Nobiltà[modifica | modifica wikitesto]

Nel XVIII secolo Giuseppe Badagliacca fu Regio Feudatario di Roncello. Tracce dell'antico castello feudale si possono vedere nel centro del paese tra la via Roma e la via Manzoni; ora è diviso in appartamenti residenziali.[7]

Edifici e luoghi di interesse[modifica | modifica wikitesto]

Edifici religiosi[modifica | modifica wikitesto]

Esterno della Cappella della Madonna di Fatima

Sono presenti vari edifici religiosi. Il più importante è la chiesa parrocchiale dedicata ai santi patroni Ambrogio e Carlo, nella piazza omonima, un oratorio risalente al 1500-1600 in Via Alessandro Manzoni dedicato a San Salvatore[8][9], e una cappella dedicata alla Madonna di Fatima sulla SP207 per Basiano.[10]

Edifici storici[modifica | modifica wikitesto]

Si possono ancora vedere le tracce dell'antico castello feudale nel centro del paese (ora in Via Roma ang. Via Manzoni). Si può supporre, anche che ci sia un collegamento con la rocca feduela e l'oratorio di San Salvatore, di costruzione nello stesso periodo.[11] Esso costituisce il "centro del paese". Nel centro del paese le strade interne sono le stesse che ancora oggi configurano Roncello.[12]

« L'attuale Via Manzoni con la curva in direzione della Chiesa, via Roma che si snodava tra le case, via Vittorio Emanuele allora certamente poco più di un sentiero, che si apriva il varco tra due giardini e si congiungeva a nord con una arteria l'attuale via Marconi di primo ordine, era la strada che proveniva da Camuzzago e da Vimercate, la quale toccando Borgonovo appena passato il ponte sul Rio Vallone (a nord-est della cascina del Gallo) arrivava a Roncello per la cosiddetta via dei Campagnoli, ma allora pomposamente chiamato lo stradon, proseguiva per la Pradella e andava verso Trezzo. »
(Comune di Roncello, www.comune.roncello.mb.it, Il Centro Storico, Le strade)

Società[modifica | modifica wikitesto]

Evoluzione demografica[modifica | modifica wikitesto]

Abitanti censiti[13]

Persone legate a Roncello[modifica | modifica wikitesto]

Amministrazione[modifica | modifica wikitesto]

Periodo Primo cittadino Partito Carica Note
2014 in carica Luca Signorile lista civica[14] sindaco

Gemellaggi[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ http://www.comune.roncello.mb.it/index.php/sindaco
  2. ^ Dato Istat - Popolazione residente al 30 novembre 2012.
  3. ^ Tabella dei gradi/giorno dei Comuni italiani raggruppati per Regione e Provincia (PDF) in Legge 26 agosto 1993, n. 412, allegato A, Ente per le Nuove Tecnologie, l'Energia e l'Ambiente, 1 marzo 2011, p. 151. URL consultato il 25 aprile 2012.
  4. ^ Storia di Roncello 1800-2004, Roncello, 2004.
  5. ^ Comune di Roncello, San carlo qui da noi, 3 settembre 2014.
  6. ^ Legge 9 dicembre 2009, n. 183, in materia di "Distacco dei comuni di Busnago, Caponago, Cornate d'Adda, Lentate sul Seveso e Roncello dalla provincia di Milano e loro aggregazione alla provincia di Monza e della Brianza, ai sensi dell'articolo 133, primo comma, della Costituzione."
  7. ^ Storia di Roncello 1800-2004, Roncello, 2004.
  8. ^ Datazione incerta ma si può farlo risalire dopo il 1775
  9. ^ Lombardia Beni Culturali, Scheda "Oratorio San Salvatore". URL consultato il 21 marzo 2015.
  10. ^ Storia di Roncello 1800-2004, Roncello, 2004.
  11. ^ Storia di Roncello 1800-2004, Roncello, 2004.
  12. ^ Comune di Roncello, Il Centro Storico. URL consultato il 18 aprile 2015.
  13. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28-12-2012.
  14. ^ http://elezioni.interno.it/comunali/scrutini/20140525/G031040375.htm

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

lombardia Portale Lombardia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di lombardia