Compostaggio di comunità

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Tra il grande impianto industriale e quello domestico (compostiera) si colloca l'attività di compostaggio di comunità. Si tratta di piccole macchine utilizzate per accelerare il naturale processo di compostaggio a cui vengono sottoposti i rifiuti organici[1]. Queste macchine vengono utilizzate per servire da poche decine ad alcune centinaia di utenze domestiche (famiglie) o la necessità di una mensa, di un albergo o altro produttore di scarti organici. Il compostaggio di comunità è spesso anche chiamato compostaggio elettromeccanico, qualora si utilizzino macchine elettromeccanici (come in Italia), o compostaggio comunitario, compostaggio collettivo, compostaggio locale, compostaggio urbano, compostaggio in sito o compostaggio di prossimità. La caratteristica orografica del territorio italiano e la presenza di tanti piccoli Comuni, distanti dagli impianti di compostaggio, rende questa soluzione particolarmente interessante anche dal punto di vista economico[2].

Le macchine[modifica | modifica wikitesto]

Il compostaggio di comunità è praticato, in Italia, con l'ausilio di piccoli o medi impianti elettromeccanici dove il processo aerobico viene mantenuto e accelerato dal continuo apporto d'aria e la massa viene rivoltata continuamente. Sul mercato esistono pochi prodotti (numerabili sulle dita di una mano) tipicamente di produzione svedese (Joraform e BigHanna) e gli italiani City Net Ecologia & Ambiente e Betlee

Marca Modello Produttore Distributore per l'Italia Link prodotto/distributore
Beetle Comar Srl Comar srl Link prodotto
Joraform JK5100 Joraform (Svezia) DBM International srl Link Compostiera Meccanica
Joraform JK6200 Joraform (Svezia) DBM International srl Link Compostiera Meccanica
Big Hanna Susteco AB (Svezia) Sito "Compost km zero"
ASA TIVOLI macchina attiva CRTEC BioBi compostiera elettromeccanica made in Italy

Questi impianti possono essere suddivisi in quelli che, al fine di muovere il materiale, hanno una camera ruotante (esempio cilindrica) o quelli che fanno uso di bracci meccanici. Un'altra suddivisione è quella che vede un'unica camera ove avvengono i processi oppure quelli che suddividono il processo nelle due fasi di stabilizzazione accelerata e l'altra di prima maturazione in camere separate. Di alcune macchine (per esempio BIG HANNA,City Net Ecologia & Ambiente e Beetle) esistono modelli in scala diversa che permettono il corretto dimensionamento secondo la necessità mentre per la Joraform è disponibile un solo modello. Come è noto la fornitura di strutturante è fondamentale nel processo di compostaggio che richiede, tra l'altro, il giusto bilanciamento tra carbonio (C) e azoto (N).

Nel compostaggio domestico lo strutturante è fornito da sfalci d'erba in quello industriale, di taglia elevata, è fornito anche da cassette in legno o da ramaglie frutto della gestione del verde e da eventuali sacchetti in carta paglia utilizzati dalla raccolta differenziata. Lo strutturante è anche fondamentale per abbassare l'umidità della miscela. L'umidità stessa potrebbe essere abbassata con l'utilizzo di un eventuale disidratatore posto a monte dell'impianto. Nelle macchine per il compostaggio di comunità lo strutturante è fornito essenzialmente con l'apporto di segatura o di pellet. Pellet o segatura possono essere forniti automaticamente al conferimento dell'organico o aggiunti manualmente da un operatore.

La triturazione a monte del processo è anch'essa un fattore di differenza tra le macchine sul mercato. A favore della triturazione vi è la migliore miscelazione con lo strutturante. Di contro vi è la difficoltà di rimuovere eventuali impurezze (tipicamente buste di plastica) se queste vengono triturate trasformando il compost in rifiuto speciale . Un biotrituratore, posto accanto all'impianto, potrebbe essere utilizzato per la produzione di segatura da cassette in legno o da ramaglie. Un altro aspetto è quello relativo le emissioni d'aria che vengono o meno trattate con biofiltri. I tempi di compostaggio dichiarati dai produttori sono dell'ordine di 35 giorni.

Impianti esistenti[modifica | modifica wikitesto]

Il compostaggio di comunità inizia a diffondersi in Italia con alcune installazioni già realizzate.

Comune Ente Provincia Macchina Modello Provenienza scarti
Rosora Gruppo Loccioni Ancona Joraform JK5100 Mensa
Capannori Comune Lucca Joraform Jk5100 Mensa
Fenestrelle Pracatinat Torino Beetle Mensa
Villa San Giovanni in Tuscia Comune Viterbo Big Hanna RD porta a porta
Cuccaro Vetere Comune Salerno Joraform JK5100 Conferimento cittadini
Roma ENEA CR Casaccia Roma Joraform JK5100 Mensa
Bordighera Comune Imperia Joraform Biocontainer Rifiuti organici da grandi produttori
Formicola Comune (isola ecologica) Salerno Joraform JK5100 Rifiuti organici mercatali e RD porta a porta
Barone Canavese Comune (isola ecologica) Torino Joraform JK5100 Conferimento cittadini
Santo Stefano Quisquina Comune Agrigento Ecompost C-150 Conferimento cittadini
Levata di Curtatone Asilo Corte Verde Mantova Joraform JK5100 Mensa Asilo
Taurianova Comune (Isola ecologica) RC Joraform JK5100 Conferimento cittadini in isola ecologica
Tivoli - quartiere Villa Adriana parco Comunale "il Sogno di Malala" Roma CRTEC bio Bi 50 kT Conferimento cittadini
Spezzano Albanese Comune (Isola Ecologica) CS Joraform JK5100 Umido Isola Ecologica

Situazione al 01 Agosto 2019

Galleria d'immagini[modifica | modifica wikitesto]

Comune di Cesa, Altavilla Irpina , Cuccaro Vetere , Tortorella, Castello del Matese,Castel di Sasso , Conza della Campania, Cuccaro Vetere impianti di comunità da 60 tons anno costruttore City Net Ecologia & Ambiente www.city-net.it

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Enrico Accotto: Il compostaggio collettivo tra discussione normativa ed esperienze già avviate, Seminario Energethica Torino 9/04/2011
  2. ^ Paolo Silingardi – Achab Comunica:COMPOSTAGGIO COLLETTIVO e ASPETTI PROCEDURALI

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]