Claudio Golinelli (ciclista)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Claudio Golinelli
Nazionalità Italia Italia
Altezza 174 cm
Peso 74 kg
Ciclismo Cycling (road) pictogram.svg
Specialità Pista, strada
Ritirato 1993
Carriera
Squadre di club
1984-1985 Murella
1986-1987 Ecoflam
1988 Alfa Lum
1988 Pepsi Cola
1989 Polli
1990 Amore & Vita
1991 Olympia
1992-1993 Basso
Nazionale
1985-1992 Italia Italia
Palmarès
Gnome-emblem-web.svg Mondiali su pista
Bronzo Vienna 1987 Velocità
Argento Vienna 1987 Keirin
Oro Gand 1988 Keirin
Oro Lione 1989 Velocità
Oro Lione 1989 Keirin
Argento Maebashi 1990 Velocità
Bronzo Maebashi 1990 Keirin
Argento Stoccarda 1991 Keirin
Statistiche aggiornate al gennaio 2009

Claudio Golinelli (Piacenza, 1º maggio 1962) è un ex pistard e ciclista su strada italiano.

Si è laureato tre volte campione del mondo su pista (keirin 1988 e 1989 e velocità 1989), aggiudicandosi anche tre argenti e due bronzi.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Da dilettante ottenne i principali risultati nelle gare su strada, vincendo il titolo italiano in linea di categoria nel 1981 e il Gran Premio Liberazione nel 1983.[1]

Professionista dal 1984 al 1993, si distinse soprattutto nelle specialità veloci della pista, allenato dal già campione del mondo Antonio Maspes. Vinse tre campionati mondiali, quello di keirin nel 1988 e nel 1989 e quello della velocità nel 1989; fece inoltre sue tre medaglie d'argento e due di bronzo iridate.[1] Ai campionati mondiali 1988 conquistò anche l'argento nella velocità, ma venne poi privato dell'alloro per positività al nortestosterone.[2] A livello nazionale si aggiudicò peraltro dieci campionati italiani, cinque nel keirin e cinque nella velocità.[1]

Il 25 agosto 1987 a Vienna stabilì il primato mondiale professionisti dei 200 metri lanciati al coperto, con il tempo di 10"587:[1] tale record verrà abbassato meno di due anni dopo dall'australiano Stephen Pate.[3] Saltuariamente corse anche su strada da pro, vincendo cinque corse, tra cui il prologo della Settimana Siciliana 1990.[1]

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Pista[modifica | modifica wikitesto]

Campionati italiani, Keirin
Campionati italiani, Velocità
Campionati italiani, Keirin
Campionati del mondo, Keirin
Campionati italiani, Keirin
Campionati italiani, Velocità
Campionati del mondo, Velocità
Campionati del mondo, Keirin
Campionati italiani, Velocità
Campionati italiani, Keirin
Campionati italiani, Velocità
Campionati italiani, Keirin
Campionati italiani, Velocità

Strada[modifica | modifica wikitesto]

Campionati italiani, In linea Dilettanti
Gran Premio Liberazione
Millemetri del Corso di Mestre
Prologo Settimana Siciliana
Millemetri del Corso di Mestre

Piazzamenti[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni mondiali[modifica | modifica wikitesto]

Bassano del Grappa 1985 - Velocità: 6º
Bassano del Grappa 1985 - Keirin: 7º
Vienna 1987 - Velocità: 3º
Vienna 1987 - Keirin: 2º
Gand 1988 - Velocità: squalificato[4]
Gand 1988 - Keirin: vincitore
Lione 1989 - Velocità: vincitore
Lione 1989 - Keirin: vincitore
Maebashi 1990 - Velocità: 2º
Maebashi 1990 - Keirin: 3º
Stoccarda 1991 - Velocità: 4º
Stoccarda 1991 - Keirin: 2º
Valencia 1992 - Velocità: 8º

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d e Storia - Golinelli Claudio, www.tuttobiciweb.it. URL consultato il 31 gennaio 2011.
  2. ^ DOPING NELLA PISTA, È SCANDALO, in ricerca.repubblica.it, 7 settembre 1988. URL consultato il 26 agosto 2012.
  3. ^ (FR) Historique des records du monde / Historical of the World Records, www.uci.ch. URL consultato il 31 gennaio 2011.
  4. ^ Squalificato per positività al nortestosterone

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]