Cirilo Flores

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Cirilo B. Flores
vescovo della Chiesa cattolica
Bishop Flores of San Diego.jpg
Coat of Arms of Bishop Cirilo Flores.svg
For the Greater Glory of God
 
Incarichi ricoperti
 
Nato20 giugno 1948, Corona
Ordinato presbitero8 giugno 1991 dal vescovo Norman Francis McFarland
Nominato vescovo5 gennaio 2009 da papa Benedetto XVI
Consacrato vescovo19 marzo 2009 dal vescovo Tod David Brown
Deceduto6 settembre 2014, San Diego
 

Cirilo B. Flores (Corona, 20 giugno 1948San Diego, 6 settembre 2014) è stato un vescovo cattolico statunitense.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Monsignor Cirilo B. Flores nacque a Corona, California, il 20 giugno 1948. Suo padre era originario di Sinaloa, in Messico. Aveva tre fratelli e due sorelle.[1]

Formazione e ministero sacerdotale[modifica | modifica wikitesto]

Frequentò il distretto scolastico unificato di Corona e poi la St. Edward School. Nel 1966 si diplomò alla Notre Dame High School di Riverside. Si iscrisse quindi alla Loyola Marymount University di Los Angeles. Nel 1968 entrò nel noviziato della Compagnia di Gesù. Lo lasciò per intraprendere la carriera legale. In seguito disse: "Sono entrato in conflitto per cominciare, non potevo decidere se volevo diventare un prete o un avvocato". Nel 1970 conseguì il baccellierato. Proseguì gli studi alla scuola di legge dell'Università di Stanford a Palo Alto e nel 1976 conseguì il Juris Doctor. Esercitò la professione legale per dieci anni nel sud della California, concentrandosi sul contenzioso commerciale.[2] Lavorò anche in aziende di Beverly Hills e Newport Beach.

Sentendo nuovamente una chiamata al sacerdozio, nel 1986 entrò nel seminario "San Giovanni" di Camarillo dove conseguì un Master of Divinity, prerequisito per l'ordinazione presbiterale.[3]

L'8 giugno 1991 fu ordinato presbitero per la diocesi di Orange in California da monsignor Norman Francis McFarland. In seguito fu vicario parrocchiale della parrocchia di Santa Barbara a Santa Ana dal 1991 al 1995, della parrocchia di San Gioacchino a Costa Mesa dal 1995 al 1996,[3] della parrocchia di Nostra Signora del Monte Carmelo a Newport Beach dal 1996 al 1997 e della parrocchia di Nostra Signora di Guadalupe a La Habra dal 1997 al 2000. Fu quindi parroco della parrocchia di Sant'Anna a Santa Ana dal 2000 al 2008 e della parrocchia di San Norberto a Orange dal 2008 al 2009.[3] Fu membro del consiglio economico della diocesi, della commissione per le comunicazioni sociali, della Caritas diocesana, del consiglio presbiterale e del comitato di redazione del giornale diocesano Orange County Catholic.[4]

Ministero episcopale[modifica | modifica wikitesto]

Il 5 gennaio 2009 papa Benedetto XVI lo nominò vescovo ausiliare di Orange in California e titolare di Quiza.[5] Ricevette l'ordinazione episcopale il 19 marzo successivo nella chiesa di San Columba a Garden Grove dal vescovo di Orange in California Tod David Brown, coconsacranti il vescovo emerito della stessa diocesi Norman Francis McFarland e l'ausiliare Dominic Mai Thanh Lương. Come motto episcopale scelse l'espressione "For the Greater Glory of God".[6] Come ausiliare fu vicario episcopale per la Caritas diocesana.

Il 4 gennaio 2012 papa Benedetto XVI lo nominò vescovo coadiutore di San Diego.[7] Nell'aprile dello stesso anno compì la visita ad limina. Il 18 settembre 2013 successivo succedette alla medesima sede.[8][9]

In seno alla Conferenza dei vescovi cattolici degli Stati Uniti fu membro del sottocomitato per gli affari ispanici. Fu presidente del comitato per la libertà religiosa della Conferenza dei vescovi cattolici della California e vescovo di collegamento per gli undici consigli presbiterali dello Stato.

Il 16 aprile 2014, quattro giorni prima di Pasqua, monsignor Flores fu colpito da un ictus nel suo ufficio presso il Centro pastorale. Venne subito portato in ospedale dove venne definito "vigile e di buon umore". Ci si aspettava che ricevesse "cure per alcuni giorni prima delle sue dimissioni", come annunciato alla diocesi in una dichiarazione firmata da monsignor Steven Callahan, il vicario generale. La dichiarazione chiedeva preghiere per la "pronta e completa guarigione" del vescovo. Il 4 settembre successivo venne riferito che il vescovo soffriva di una forma aggressiva di carcinoma della prostata con metastasi ossee e che non era considerato un buon candidato per il trattamento chemioterapico vista la fase avanzata della malattia. Dopo aver lasciato lo USC Norris Comprehensive Cancer Center di Los Angeles, fu ricoverato alla Nazareth House di San Diego per ricevere le cure palliative.[10]

Morì serenamente alle 14.47 del 6 settembre 2014 all'età di 66 anni. Al suo capezzale c'erano suo cugino, il dottor Tom Martinez, monsignor Steven Callahan e le suore di Nazareth.[11] Le esequie si tennero il 17 settembre alle ore 12 nella chiesa di Santa Teresa del Carmelo a San Diego e furono presiedute da monsignor José Horacio Gómez, arcivescovo metropolita di Los Angeles. Al termine del rito fu sepolto nell'Holy Cross Cemetery di San Diego.[12]

Genealogia episcopale[modifica | modifica wikitesto]

Araldica[modifica | modifica wikitesto]

Stemma Titolare Descrizione
Coat of Arms of Bishop Cirilo Flores.svg
Cirilo B. Flores
Vescovo di San Diego
Lo stemma di monsignor Flores mostra una Bibbia aperta con un pastorale su sfondo blu. È pensato per esprimere il ruolo del sacerdote nel tenere insieme la Chiesa attraverso la Parola di Dio. Nella diocesi di Orange in California, dove operò per 18 anni in diverse parrocchie, questo era il suo lavoro, che era cresciuto con la sua nomina a vescovo ausiliare di Orange e poi a vescovo di San Diego. Sopra la Bibbia e il pastorale vi è una corona che, insieme allo sfondo blu, onora la Vergine Maria. La corona richiama inoltre la città natale del vescovo, Corona. Nella parte inferiore ci sono tre rose, che esprimono ancora la venerazione a Vergine Maria e ricordano i martiri del Messico. I fiori possono anche essere intesi come una rappresentazione visiva del cognome del vescovo, "flores", la parola spagnola per "fiori".

Per il suo motto, il vescovo Flores ha scelto la frase "For the Greater Glory of God". Queste parole esprimono che per un cristiano, e specialmente per un chierico nella santa Chiesa di Dio, tutto ciò che viene fatto deve essere fatto per la maggiore gloria di Dio. Questa frase è anche il motto che Ignazio di Loyola scelse per la Compagnia di Gesù, l'ordine religioso da lui fondato, e l'ordine religioso alla quale appartiene la Loyola Marymount University, l'ateneo presso il quale monsignor Flores studiò.

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

Commendatore dell'Ordine Equestre del Santo Sepolcro di Gerusalemme (Santa Sede) - nastrino per uniforme ordinaria Commendatore dell'Ordine Equestre del Santo Sepolcro di Gerusalemme (Santa Sede)

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Meet the Parish Staff, in St. Norbert Church (archiviato dall'url originale il 19 dicembre 2005).
  2. ^ Eugene W Fields, Pastor with Law Degree Is New O.C. Auxiliary Bishop, in The Orange County Register, 5 gennaio 2009 (archiviato dall'url originale il 19 gennaio 2009).
  3. ^ a b c Auxiliary Bishop Flores, in Diocesi di Orange in California (archiviato dall'url originale il 19 luglio 2011).
  4. ^ Pope Names Bishop Vigneron Archbishop of Detroit, Names New Auxiliary in Orange, Accepts Resignations of Cardinal Maida, Bishop McRaith, in Conferenza dei vescovi cattolici degli Stati Uniti, 5 gennaio 2009.
  5. ^ NOMINA DI AUSILIARE DI ORANGE IN CALIFORNIA (U.S.A.)
  6. ^ Bishop Flores (Follow Up), in Shouts in the Piazza, 24 marzo 2009.
  7. ^ NOMINA DEL VESCOVO COADIUTORE DI SAN DIEGO (U.S.A.)
  8. ^ RINUNCIA E SUCCESSIONE DEL VESCOVO DI SAN DIEGO (U.S.A.)
  9. ^ Bishop Flores, auxiliary in Orange, named coadjutor bishop of San Diego, in Catholic News Service, 4 gennaio 2012. URL consultato il 5 gennaio 2012 (archiviato dall'url originale il 10 febbraio 2012).
  10. ^ San Diego Bishop had Advanced Cancer, in UT San Diego, 3 settembre 2014. URL consultato il 4 settembre 2014.
  11. ^ San Diego Bishop Cirilo Flores dies, battled prostate cancer, in UT San Diego, 6 settembre 2014. URL consultato il 6 settembre 2014.
  12. ^ (EN) Rev Cirilo B. Flores, su findagrave.com. URL consultato il 3 aprile 2019.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]