Circondario di Castelnuovo di Garfagnana

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Circondario di Castelnuovo di Garfagnana
ex circondario
Localizzazione
Stato Italia Italia
Provincia Provincia di Modena-Stemma.png Modena
Provincia di Massa-Carrara-Stemma.png Massa e Carrara
Provincia di Lucca-Stemma.png Lucca
Amministrazione
Capoluogo Castelnuovo di Garfagnana
Data di istituzione 1859
Data di soppressione 1926
Territorio
Coordinate
del capoluogo
44°07′19″N 10°24′20″E / 44.121944°N 10.405556°E44.121944; 10.405556 (Circondario di Castelnuovo di Garfagnana)Coordinate: 44°07′19″N 10°24′20″E / 44.121944°N 10.405556°E44.121944; 10.405556 (Circondario di Castelnuovo di Garfagnana)
Abitanti 35 478 (1863)
Altre informazioni
Fuso orario UTC+1
Cartografia

Il circondario di Castelnuovo di Garfagnana era uno dei circondari italiani, soppresso nel 1926. Aveva una superficie di 535,16 km² e comprendeva 17 comuni raggruppati in 4 mandamenti. Secondo il censimento del 31 dicembre 1896 aveva una popolazione di 40.658 abitanti.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Il circondario di Castelnuovo di Garfagnana, parte della provincia di Modena, venne istituito nel 1859, in seguito ad un decreto dittatoriale di Carlo Farini che ridisegnava la suddivisione amministrativa dell'Emilia in previsione dell'annessione al Regno di Sardegna[1]. Nel 1861 venne distaccato dalla provincia di Modena ed assegnato a quella di Massa e Carrara.[2]

Nel 1923 il circondario venne distaccato dalla provincia di Massa e Carrara ed aggregato alla provincia di Lucca[3].

Il circondario di Castelnuovo di Garfagnana venne soppresso nel 1926[4] e il territorio assegnato al circondario di Lucca[5].

Suddivisione amministrativa[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1863, la composizione del circondario era la seguente[6]:

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Decreto 27 dicembre 1859, n. 79
  2. ^ Regio decreto n. 4471 del 15 dicembre 1860.
  3. ^ Regio Decreto 9 novembre 1923, n. 2490
  4. ^ Regio Decreto 21 ottobre 1926, n. 1890, art. 1
  5. ^ Regio Decreto 21 ottobre 1926, n. 1890, art. 2
  6. ^ Ministero di Grazia e Giustizia e dei Culti (a cura di), Dizionario dei comuni del Regno d'Italia e tavole statistiche e sinottiche della circoscrizione amministrativa elettorale ed ecclesiastica con la indicazione della popolazione giusta l'ultimo censimento, Torino, Stamperia Reale, 1863

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]