Carolina d'Assia-Darmstadt

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Carolia d'Assia-Darmstadt, Langravia Consorte d'Assia-Homburg

Carolina d'Assia-Darmstadt (Buchsweiler, 2 marzo 1746Homburg, 18 settembre 1821) fu una principessa dell'Assia-Darmstadt per nascita, e langravia di Assia-Homburg per matrimonio.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Carolina era la primogenita di Luigi IX d'Assia-Darmstadt, langravio di Assia-Darmstadt dal 1768 al 1790, e della prima moglie Carolina del Palatinato-Zweibrücken-Birkenfeld.

Venne data in sposa a Federico V d'Assia-Homburg, langravio di Assia-Homburg dal 1751. Il matrimonio, celebrato a Darmstadt il 27 settembre 1768, fu semplicemente un'unione dettata da ragioni dinastiche e diplomatiche. Il nonno di Carolina, il langravio Luigi VIII aveva tenuto per conto di Federico, insieme alla di lui madre, la reggenza nell'Assia-Homburg durante la sua minore età. Il matrimonio costituì un compromesso, in cui l'Assia-Darmstadt rinunciò ai suoi diritti sovrani sull'Assia-Homburg.

Anche se il matrimonio produsse molti figli, Carolina e Federico rimasero sostanzialmente estranei l'una all'altro. La langravia non riuscì ad ottenere null'altro che la piccola casetta insulare eretta nel bosco di abeti di Homburg, raffigurata in un dipinto del pittore d'Homburg Wilhelm Thiery. Rimasta vedova il 7 febbraio 1751, vide succedere al marito loro figlio Federico Giuseppe col nome di Federico IV. Carolina morì alcuni mesi dopo, il 18 settembre 1821.

Figli[modifica | modifica sorgente]

Carolina diede al marito tredici figli, contribuendo così alla sopravvivenza dei Brabante di Assia-Homburg[1]:

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Ingrid Weibezahn: Geschichte und Funktion des Monopteros S. 97

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Brabant 15
Langraviato d'Assia-Darmstadt
Assia-Darmstadt
Wappen Hessen-Darmstadt 1736.jpg

Giorgio I
Luigi V
Giorgio II
Luigi VI
Luigi VII
Ernesto Luigi
Luigi VIII
Luigi IX
Luigi X
Modifica

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 81319122

biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie