Brabham BT44

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Brabham BT44/B)
Jump to navigation Jump to search
Brabham BT44
1974 Brands Hatch Race of Champions Reutemann Brabham BT44.jpg
Carlos Reutemann al volante della Brabham BT44 alla Race of Champions 1974
Descrizione generale
Costruttore Regno Unito  Brabham
Categoria Formula 1
Progettata da Gordon Murray
Sostituisce Brabham BT42
Sostituita da Brabham BT45
Descrizione tecnica
Meccanica
Telaio Monoscocca in alluminio
Motore Ford Cosworth DFV
Trasmissione Hewland FG 400
Dimensioni e pesi
Passo 2413 mm
Peso 606 kg
Altro
Carburante Fina, Elan (per 1 GP)
Pneumatici Goodyear, Firestone
Risultati sportivi
Debutto Gran Premio d'Argentina 1974
Piloti 7. Argentina Carlos Reutemann
8. Liechtenstein Rikky von Opel
8. Brasile Carlos Pace
Palmares
Corse Vittorie Pole Giri veloci
38 5 2 4

La Brabham BT44 fu una monoposto di Formula 1 concepita dall'ingegnere sudafricano Gordon Murray per la stagione 1974.
Era in parte un miglioramento della precedente BT42 del 1973, costruita attorno al classico binomio motore-cambio Ford-Cosworth DFV / Hewland per la trazione posteriore. L'aerodinamica era molto elaborata e le linee pulite, in particolare l'air-scope, maggiorato e più integrato con il corpo vettura. Come per la BT42 l'anteriore aveva le prese d'aria laterali da alcuni anni caratteristica delle Brabham, ma inserite in una linea a cuneo con minore resistenza all'avanzamento mentre le fiancate seguivano l'inclinazione del blocco motore.
Il 1974 fu una stagione di successo per la Brabham: Carlos Reutemann vinse alla sua terza gara. Poi cattivi risultati prima di un podio in Germania, una vittoria in Austria, una pole e una doppietta con Carlos Pace, che aveva sostituito Rikky von Opel nel corso della stagione all'ultimo Gran Premio. Reutemann fu sesto e la Brabham terza.
La BT44 fu schierata di nuovo nel 1975 nella configurazione BT44B. Ebbe sette podi nelle prime sette gare, con una vittoria di Pace al GP del Brasile. Reutemann vinse in Germania, fu terzo in campionato e la scuderia vicecampione tra i costruttori. Sostituita dalle BT45 a motore Alfa Romeo nel 1976, le BT44B furono rivendute alla scuderia RAM Racing, senza risultati (due dodicesimi posti).

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

  Portale Formula 1: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Formula 1