Brabham BT45

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Brabham BT45
Stommelen auf Brabham 1976.jpg
Rolf Stommelen al volante di una BT45 al GP di Germania 1976
Descrizione generale
Costruttore Regno Unito  Brabham
Categoria Formula 1
Progettata da Gordon Murray
Sostituisce Brabham BT44
Sostituita da Brabham BT46
Descrizione tecnica
Meccanica
Telaio Monoscocca in lega leggera
Motore Alfa Romeo 12 cilindri
Trasmissione 6 rapporti + RM
Dimensioni e pesi
Passo 2464 mm
Peso 590 kg
Altro
Carburante Agip, Fina
Pneumatici Goodyear
Risultati sportivi
Debutto Gran Premio del Brasile 1976
Piloti Argentina Carlos Reutemann Brasile Carlos Pace

Regno UnitoJohn Watson GermaniaHans-Joachim Stuck
AustriaNiki Lauda

Palmares
Corse Vittorie Pole Giri veloci
36 0 1 2

La Brabham BT45 è una monoposto di Formula 1 concepita dall'ingegnere sudafricano Gordon Murray per la stagione 1976.

Tecnica[modifica | modifica wikitesto]

La vettura è la prima Brabham ad adottare il motore Tipo 115.12 12 cilindri piatto dell'Alfa Romeo da 500 cv di potenza con coppia di 340 Nm. Quest'ultimo veniva gestito da un cambio Hewland a sei marce. Mantiene le prese d'aria anteriori delle precedenti Brabham, ma per regolamento non ha più l'air-scope dietro l'abitacolo e dispone di fiancate più ampie con prese d'aria per l'alimentazione del motore e maggiori superfici radianti. Il telaio era del tipo monoscocca in alluminio, mentre l'impianto frenante era costituito da freni a disco ventilati prodotti dalla Girling. Le sospensioni anteriori erano costituite da doppi bracci trasversali con configurazione pull-rod, molle elicoidali e barra stabilizzatrice, mentre quelle posteriori erano sfruttavano molle elicoidali e barre stabilizzatrici.

Per la stagione 1978, in attesa dello sviluppo della BT46, venne realizzata la versione C della BT45. Tale modello era dotato di un radiatore rivisto rispetto all'auto originale.

Attività sportiva[modifica | modifica wikitesto]

Debutta al Gran Premio del Brasile affidata a Carlos Pace e Carlos Reutemann e soffre, fin dagli inizi, della mancanza di affidabilità del motore, tanto che in questa prima stagione le BT45 otterranno solo 3 quarti posti in gara.

Il 1977 comincia meglio: Pace finisce secondo al primo Gran Premio e conduce per 13 giri in Sud Africa alla prima uscita della BT45B, però il pilota viene a mancare poco dopo per un incidente aereo.

L'altro pilota John Watson, ottiene la pole-position al Gran Premio di Monaco ma, trovandosi con le ruote posteriori su delle strisce pedonali del circuito cittadino, pattinerà alla partenza facendosi superare dalla Wolf di Jody Scheckter e dopo aver percorso più di metà gara in seconda posizione si dovrà ritirare per problemi al cambio. Watson arriverà secondo in Francia, poi il sostituto di Pace, Hans-Joachim Stuck, otterrà 2 podi in Germania e in Austria.

La BT45C disputerà due Gran Premi nel 1978, con cui Niki Lauda coglierà 2 podi, in attesa dell'approntamento della Brabham BT46.

Note[modifica | modifica wikitesto]


Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Formula 1 Portale Formula 1: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Formula 1