Brabham BT48

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Brabham BT48
Lauda BT 48 Argentina 1979.jpg
Niki Lauda alla guida di una BT48 al GP d'Argentina 1979
Descrizione generale
Costruttore Regno Unito  Brabham
Categoria Formula 1
Squadra Parmalat Brabham Racing Team
Progettata da Gordon Murray
Sostituisce Brabham BT46
Sostituita da Brabham BT49
Descrizione tecnica
Meccanica
Telaio Monoscocca in alluminio
Motore Alfa Romeo 1260 V12 da 3,0 litri
Dimensioni e pesi
Passo 2743 mm
Altro
Carburante Agip
Pneumatici Goodyear
Risultati sportivi
Debutto Gran Premio d'Argentina 1979
Piloti 5. Niki Lauda
6. Nelson Piquet
Palmares
Corse Vittorie Pole Giri veloci
13 0 0 0

La Brabham BT48, chiamata anche Brabham-Alfa BT48[1], è una monoposto di Formula 1, costruita dalla scuderia britannica Brabham per partecipare al campionato mondiale di Formula Uno del 1979.

Progettata da Gordon Murray, era dotata di un nuovo motore Alfa Romeo V12, che andava a rimpiazzare il precedente 12 cilindri boxer.[2]

La monoposto andava a sostituire la precedente BT46, squalificata dalla FIA perché era dotata al posteriore di due ventole a geometria che massimizzavano l'effetto suolo.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Car and Driver, Hachette Magazines, Incorporated, 1979. URL consultato il 24 maggio 2019.
  2. ^ (EN) David Burgess Wise, William Boddy e Brian Laban, The Automobile: The First Century, Orbis, 1983, ISBN 9780856135453. URL consultato il 24 maggio 2019.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]