Big Girls Don't Cry (Fergie)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Big Girls Don't Cry
Fergie big girls don't cry video.jpg
Screenshot del video
ArtistaFergie
Tipo albumSingolo
Pubblicazione22 maggio 2007
Durata4:21 (Versione Radio)

4:28 (Versione Album)

Dischi1
Tracce3
GenerePop acustico
Adult contemporary music
EtichettaA&M Records
ProduttoreWill.i.am
Registrazione2006
Certificazioni
Dischi d'oroGermania Germania[1]
(vendite: 200 000+)
Giappone Giappone[2]
(vendite: 100 000+)
Norvegia Norvegia[3]
(vendite: 5 000+)
Regno Unito Regno Unito[4]
(vendite: 400 000+)
Svezia Svezia[5]
(vendite: 10 000+)
Dischi di platinoAustralia Australia (5)[6]
(vendite: 350 000+)
Brasile Brasile[7]
(vendite: 100 000+)
Danimarca Danimarca[8]
(vendite: 15 000+)
Nuova Zelanda Nuova Zelanda[9]
(vendite: 15 000+)
Stati Uniti Stati Uniti (4)[10]
(vendite: 4 000 000+)
Fergie - cronologia
Singolo precedente
(2007)
Singolo successivo
(2007)
Fergie UK - cronologia
Singolo precedente
(2007)
Singolo successivo
(2007)

Big Girls Don't Cry è il quarto singolo estratto dall'album di debutto di Fergie, The Dutchess. Fergie ha cantato la canzone nel programma televisivo American Idol e successivamente, insieme a Glamorous, al concerto dedicato alla memoria della Principessa Diana. Questo è il singolo di Fergie che ha avuto maggior successo nel mondo raggiungendo la prima posizione in otto paesi e raggiungendo la top 10 nei restanti paesi del mondo.

Big Girls Don't Cry è stata anche cantata da Rachel Berry (Lea Michele), Kurt Hummel (Chris Colfer) e Blaine Anderson (Darren Criss) nell'episodio 19 Prom-Asaurus della terza stagione di Glee.

Controversia[modifica | modifica wikitesto]

Dopo la scrittura della canzone, Fergie e il suo management constatarono che la canzone non rispecchiava il tema dell'album e decise di non registrare la canzone. Tuttavia il management si accorse che la canzone era molto buona così decise di vendere la canzone a qualunque casa discografica che fosse interessata. Così fu venduta alla Bad boy Records che si accorse del successo annunciato che aveva tra le mani e assicurò Fergie che la canzone sarebbe stata registrata e sarebbe anche uscita come singolo. Tuttavia Fergie, quando ascoltò la versione finale della registrazione, cambiò idea (anche per la profondità della canzone) e inserì la canzone nel suo album, senza avvisare la Bad Boy Records. La casa discografica non fu molto contenta della cosa e pensò di citare in giudizio la cantante. Ma essendo Fergie la scrittrice della canzone e quindi essendone proprietaria nessuna azione legale poteva essere fatta contro di lei.

Il video[modifica | modifica wikitesto]

Il video di Big Girls Don't Cry, vede come protagonista la stessa Fergie, e come suo fidanzato l'attore Milo Ventimiglia. Comincia con la cantante che si dirige verso un garage, dove all'interno trova la sua band, con la quale comincia a cantare dopo essersi messa seduta su una sedia. Si possono vedere delle scene in cui lei si abbraccia con il fidanzato nel letto oppure lei mentre ritira i panni con una faccia molto triste. Il video termina con Fergie che va via con una valigia dalla casa del ragazzo, molto delusa da lui in quanto lo ha scoperto mentre comprava droga da alcuni amici. Nel video Fergie, indossa abiti Candie's, di cui era la testimonial.

Remix[modifica | modifica wikitesto]

Il 9 ottobre 2007 è stato pubblicato su l'iTunes Store Giapponese il remix di Big Girls Don't Cry, intitolato Big Girls Don't Cry (Remix). La canzone è in collaborazione con Sean Kingston.

Informazioni[modifica | modifica wikitesto]

Il video di Big Girls Don't Cry entrò in produzione il 30 marzo 2007, ma la première avvenne solo il 10 maggio di quell'anno. Nel video il fidanzato di Fergie è interpretato dall'attore americano Milo Ventimiglia, già noto per il suo ruolo in Una mamma per amica e per aver interpretato il figlio di Rocky Balboa nell'omonimo film, ma soprattutto per il nuovo telefilm dell'Nbc Heroes.

Classifiche[modifica | modifica wikitesto]

Chart (2007) Peak
position
Australia[11] 1
Austria[12] 1
Canadian Hot 100 1
Paesi Bassi[13][14] 3
Francia[15] 11
Germania[16] 6
America Latina[17] 2
Irlanda 1
Italia[18] 38
Nuova Zelanda[19] 1
Norvegia[20] 1
Slovacchia[21] 1
Svezia[22] 4
Svizzera[23] 3
Regno Unito 2
Stati Uniti 1
Stati Uniti (Pop) 1
Ungheria[24] 1

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (DE) Fergie - Big Girls Don't Cry – Gold-/Platin-Datenbank, Bundesverband Musikindustrie. URL consultato il 2 marzo 2021.
  2. ^ (JA) ファーギー - ビッグ・ガールズ・ドント・クライ – 認定検索, Recording Industry Association of Japan. URL consultato il 2 marzo 2021.
  3. ^ web.archive.org, https://web.archive.org/web/20121105012246/http://www.ifpi.no/sok/lst_trofeer_sok.asp?type=artist.
  4. ^ bpi.co.uk, https://www.bpi.co.uk/brit-certified/.
  5. ^ web.archive.org, https://web.archive.org/web/20110517224028/http://www.ifpi.se/wp/wp-content/uploads/ar-20071.pdf.
  6. ^ aria.com.au, http://www.aria.com.au/pages/httpwww.aria.com.aupagesaria-charts-accreditations-singles-2014.htm.
  7. ^ (PT) Fergie – Certificados, Pro-Música Brasil. URL consultato il 2 marzo 2021.
  8. ^ ifpi.dk, http://www.ifpi.dk/?q=certificeringer.
  9. ^ web.archive.org, https://web.archive.org/web/20110724195845/http://www.radioscope.net.nz/index.php?option=com_content&task=view&id=77&Itemid=61.
  10. ^ (EN) Fergie - Big Girls Don't Cry – Gold & Platinum, Recording Industry Association of America. URL consultato il 2 marzo 2021.
  11. ^ ARIA Singles Chart, su ariacharts.com.au.
  12. ^ "Ö3 Austria Top 40" singles chart archive
  13. ^ Radio 538 = 102 FM - Top 40 Archiviato il 28 febbraio 2009 in Internet Archive.
  14. ^ Fergie - Big Girls Don't Cry - Music Charts
  15. ^ lescharts.com - Fergie - Big Girls Don't Cry
  16. ^ German Top 40, su top40-charts.com.
  17. ^ Top Latino[collegamento interrotto]
  18. ^ History - FIMI, su www.fimi.it. URL consultato il 10 giugno 2021.
  19. ^ New Zealand Singles Charts, su charts.org.nz. URL consultato il 16 febbraio 2008 (archiviato dall'url originale l'8 dicembre 2008).
  20. ^ Norway Singles Charts, su norwegiancharts.com.
  21. ^ http://www.ifpicr.cz/hitparadask/index.php?hitp=R&rubrika=1218
  22. ^ Swedish Top 60, su swedishcharts.com.
  23. ^ Switzerland Singles Chart, su swisscharts.com.
  24. ^ Kereső - lista és dátum szerint - Archívum - MAHASZ - Magyar Hangfelvétel-kiadók Szövetsége

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Musica Portale Musica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di musica