Chris Colfer

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Chris Colfer nel 2011

Christopher Paul Colfer (Clovis, 27 maggio 1990) è un attore, scrittore e cantante statunitense, noto principalmente per il ruolo di Kurt Hummel nella serie televisiva Glee, per il quale ha vinto il Golden Globe come miglior attore non protagonista. Nel 2011 è stato inserito nella lista delle 100 persone più influenti redatta ogni anno dalla rivista Time. Colfer ha scritto, recitato e prodotto il suo primo film, Struck by Lightning, che ha debuttato nel 2012 al Tribeca Film Festival e dal quale ha tratto il libro omonimo. Il suo libro The Land of Stories: The Wishing Spell, il primo della sua serie di libri per bambini, è arrivato al primo posto nella classifica dei più venduti del New York Times.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nasce a Clovis, California, da Karyn e Tim Colfer, è di discendenza irlandese. Ha frequentato la Clovis East High School. Dalla metà del settimo grado sino alla fine dell'ottavo è costretto a studiare a casa per colpa dei troppi frequenti atti di bullismo, nonostante il supporto dei genitori.[1][2][3] Ha una sorella più piccola, Hannah, che soffre di una grave forma di epilessia.

Durante il periodo del liceo partecipa al Speech & Debate program dove vince il titolo di Campione di dibattito, stabilendosi al 9º posto alla Competizione Statale di Interpretazione Drammatica, frequenta il Club di Teatro, il National FFA Organization, è il presidente del Club di Scrittura, editore del giornalino scolastico e capo di Destination ImagiNation.

L'ultimo anno di liceo scrive, interpreta e dirige una parodia di Sweeney Todd intitolata Shirley Todd, in cui il sesso dei personaggi viene invertito. Una delle sue vere esperienze di scuola è stata successivamente trasformata in una sub-plot per il suo personaggio in Glee, quando gli insegnanti di scuola superiore gli negano la possibilità di cantare Defying Gravity dal musical Wicked, perché è tradizionalmente cantata da una donna.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Primi lavori[modifica | modifica wikitesto]

Il suo primo ingaggio è nella produzione dello spettacolo West Side Story. Successivamente partecipa alla produzione teatrale di Tutti insieme appassionatamente nel ruolo di Kurt von Trapp, il figliastro della protagonista Maria von Trapp. L’interpretazione di Colfer di Kurt von Trapp è servita da ispirazione per Il nome del suo personaggio in Glee.

Chris Colfer nel 2013

All'età di diciotto anni debutta nel cortometraggio Russel Fish: The Sausage and Eggs Incident, dove interpreta il protagonista Russel Fish, un goffo studente che deve passare alcuni faticosi test per essere ammesso alla Harvard University.

Glee[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2009 ottiene il suo primo ruolo televisivo importante, fa parte del cast della serie televisiva della Fox Glee, dove interpreta il ruolo di Kurt Hummel. Colfer si presenta alle audizione per il ruolo di Artie Abrams, che viene dato a Kevin McHale. Il creatore dello show Ryan Murphy, però, rimane così colpito dalle capacità di Chris che decide di creare un personaggio apposta per lui: Kurt (per via della partecipazione del giovane in Tutti insieme appassionatamente) Hummel (dal nome di una marca di bambole di porcellana, visto che Ryan, scherzando, all'audizione aveva detto che somigliava ad una bambola di porcellana e viene soprannominato così anche nella serie).

Per la sua interpretazione di Kurt, nel 2011, a soli vent'anni, vince un Golden Globe come miglior attore non protagonista. Viene anche nominato due volte consecutive agli Emmy come miglior attore non protagonista. Nel 2011 viene inserito nella lista delle 100 persone più influenti del mondo redatta ogni anno dal Time.[4]

Colfer ha inoltre vinto un Teen Choice Award come migliore attore comico in una serie televisiva e tre People Choice Awards (2013/2014/2015).

Altri lavori[modifica | modifica wikitesto]

Colfer è protagonista nel 2012 del film Struck by Lightning, scritto da lui stesso e prodotto insieme a David Permut (Youth in Revolt). Il film è stato girato durante la pausa degli impegni di Glee, nell'estate del 2011.

L'8 giugno 2011, Colfer firma un contratto per scrivere due libri per bambini, il primo, La terra delle storie - L'incantesimo dei desideri, è uscito nelle librerie il 17 luglio 2012, mentre il secondo La terra delle storie - Il ritorno dell'Incantatrice è uscito il 6 agosto 2013. Alla fine Colfer ha deciso di scrivere altri quattro libri per la stessa serie: La terra delle storie - L'avvertimento dei Grimm, La terra delle storie - Oltre i regni, La terra delle storie - L'Odissea di un autore e The land of stories - World's collide, ancora inedito in Italia. In seguito all'uscita di Struck by Lightning Colfer ha scritto il libro Struck by Lightning - The Carson Phillips Journal in correlazione al film e scritto un pilot per la Disney Channel The Little Leftover Witch. Colfer ha inoltre preso parte al play "8" assieme ad attori del calibro di George Clooney e Kevin Beacon.

Il 28 gennaio 2014 è stato annunciato che Colfer darà la voce al protagonista del film animato Robodog, diretto da Henry F. Anderson III. Le registrazioni per il film sono iniziate il 1º febbraio 2014. Il film è ora in post-produzione.

Il 17 marzo 2014 è stato rivelato che i produttori di Glee hanno chiesto a Chris di scrivere un episodio della quinta stagione. Colfer ha detto “Mi è stato chiesto in alcune interviste se avessi mai voluto scrivere un episodio di Glee e ho risposto ‘Assolutamente no, non è il mio mondo’. Non volevo interferire con uno stile diverso. Mi hanno detto ‘Vieni pure ad interferire’”. Il titolo dell’episodio è ‘Una Buona Causa’ ed è andato in onda per la prima volta in Italia il 20 maggio 2014.

Sempre nel 2014 partecipa come guest-star nella sitcom Hot in Cleveland interpretando Tony, il figlio di Victoria.

Nel 2014 è stato annunciato che Colfer interpreterá Noel nel ruolo dell'attore inglese Noël Coward. Le riprese sarebbero dovute iniziare nel’estate del 2015 ma il progetto è stato posticipato.

Nel 2016 ha interpretato il ruolo di Christopher nel film Absolutely Fabulous - il film. Il ruolo gli è stato offerto da Jennifer Saunders dopo che Chris l’ha invitata al Tour ‘Glee: live’ nel 2011.

Nel 2017, Colfer ha annunciato di star sviluppando una nuova serie tv fantascientifica chiamata Indigo. La serie riguarderá i Bambini indaco. Oltre a recitare nella serie, Colfer scriverà e dirigerà il pilota e ne sarà produttore esecutivo insieme a Keith Quinn and Rob Weisbach.

Premi e riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Attore[modifica | modifica wikitesto]

Sceneggiatore e produttore[modifica | modifica wikitesto]

Discografia[modifica | modifica wikitesto]

Opere[modifica | modifica wikitesto]

  • La terra delle storie - L'incantesimo del desiderio (The Land of Stories - The Wishing Spell) (2012)
  • Struck by Lightning - The Carson Phillips Journal (2012)
  • La terra delle storie - Il ritorno dell'incantatrice (The Land of Stories - The Enchantress Returns) (2013)
  • La terra delle storie - L'avvertimento dei Grimm (The Land of Stories - A Grimm Warning) (2014)
  • L'Albero Sotrto - The Curvy Tree (2015)
  • La terra delle storie - Oltre i regni (The Land of Stories - Beyond The Kingdoms) (2015)
  • The Mother Goose Diaries (2015)
  • Queen Red Riding Hood's Guide to Royalty (2015)
  • La terra delle storie - Odissea di un autore (The Land of Stories - An Author's Odissey) (2016)
  • The Land of Stories: A Treasury of Classic Fairy Tales (2016)
  • The Land of Stories - Worlds Collide (2017)
  • Stranger than Fanfiction (2017)
  • Trollbella Throws A Party (2017)

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Anno Cerimonia Categoria Nomination Risultato
2009 Satellite Awards Satellite Award per il miglior attore non protagonista in una serie, mini-serie o film per la televisione Glee Candidatura
2010 Primetime Emmy Awards Primetime Emmy Award per il miglior attore non protagonista in una serie commedia Candidatura
Satellite Awards Satellite Award per il miglior attore non protagonista in una serie, mini-serie o film per la televisione Candidatura
Screen Actors Guild Awards Screen Actors Guild Award per il miglior attore in una serie commedia Vittoria
Teen Choice Awards Male Scene Stealer Vittoria
2011 Golden Globe Award Golden Globe per il miglior attore non protagonista in una serie Vittoria
Monte-Carlo TV Festival Outstanding Actor – Comedy Series Candidatura
Primetime Emmy Awards Primetime Emmy Award per il miglior attore non protagonista in una serie commedia Candidatura
Screen Actors Guild Awards Screen Actors Guild Award per il miglior attore in una serie commedia Candidatura
Screen Actors Guild Awards Screen Actors Guild Award per il miglior attore in una serie commedia Candidatura
Teen Choice Awards Male Scene Stealer Candidatura
2012 People's Choice Awards People's Choice Award per il miglior attore in una serie TV commedia Se stesso Candidatura
Screen Actors Guild Awards Screen Actors Guild Award per il miglior attore in una serie commedia Glee Candidatura
Teen Choice Awards Teen Choice Award per il miglior attore in una serie TV commedia Vittoria
Teen Choice Awards Teen Choice Award alla miglior icona della moda: Uomo Se stesso Candidatura
2013 People's Choice Awards People's Choice Award per il miglior attore in una serie TV commedia Vittoria
Screen Actors Guild Awards Screen Actors Guild Award per il miglior attore in una serie commedia Glee Candidatura
Teen Choice Awards Teen Choice Award per il miglior attore in una serie TV commedia Candidatura
2014 People's Choice Awards People's Choice Award per il miglior attore in una serie TV commedia Se stesso Vittoria
2015 People's Choice Awards People's Choice Awards per il miglior attore in una serie TV commedia Se stesso Vittoria

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Advocate.com: Just One of the Guys Archiviato il 21 dicembre 2011 in Internet Archive..
  2. ^ Laura Saltman, Dish Of Salt: Who’s The Biggest Loser On ‘Glee’?, in accesshollywood.com. URL consultato il 6 dicembre 2009.
  3. ^ Glee's Chris Colfer Not Out After All? The Advocate, 1 November 2009.
  4. ^ Complete List - The 2011 TIME 100 - TIME.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN103002260 · ISNI (EN0000 0001 1871 8828 · LCCN (ENno2009176888 · GND (DE1011377403 · BNF (FRcb16688868f (data)