Balbi (famiglia genovese)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Balbi è una famiglia genovese di commercianti ed imprenditori, assai influente nella Repubblica di Genova del rinascimento.

Originariamente detti Cepollina, si insediarono nel principio del XV secolo in Valle Scrivia; nel 1528 furono poi ascritti nel ventesimo Albergo, dei Pinelli. Da questa famiglia prende nome via Balbi a Genova, fatta costruire nel 1655 da Giovan Battista Balbi[1]. Oggi sede del cuore della cittadella universitaria, nel Seicento la via faceva parte, assieme all'odierna Via Garibaldi, delle cosiddette Strade Nuove, sulle quali sorsero i cosiddetti palazzi dei Rolli. Qui i Balbi costruirono ben cinque palazzi, il più grandioso dei quali, iniziato nel 1618, è oggi noto come Palazzo Reale.

Francesco Maria Balbi e Costantino Balbi, suo fratello, furono poi Dogi della Repubblica rispettivamente nel 1730 e nel 1738.

Luoghi e architetture[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]