Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui

Baka (Egitto)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Baka
re dell'Alto e Basso Egitto
Incoronazione tra 2570 a.C. e 2535 a.C.[1]
Predecessore Chefren
Successore Micerino
Morte tra 2570 a.C. e 2535 a.C.[1]
Dinastia IV dinastia egizia
Padre Chefren

Baka (anche Bafra) (... – ...) è stato, forse, un faraone appartenente alla IV dinastia egizia.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Figlio maggiore di Chefren, il suo nome compare su una statua rinvenuta ad Abu Rawash e su una iscrizione rinvenuta sulle rocce dello Uadi Hammamat.

Il suo nome potrebbe essere messo in relazione con il "Bicheris" della lista di Manetone.

Il Canone Reale è danneggiato proprio nella parte riguardante la IV dinastia e la sistemazione che attualmente hanno ricevuto alcuni frammenti[2] lascia il posto per uno (o due) sovrani.

La collocazione e la stessa storicità di questo sovrano si collocano nella complessa questione della successione a Cheope. L'esiguità dei dati conosciuti non permettono una chiara ricostruzione delle vicende in questione. La durata del suo regno dovrebbe comunque essere stata decisamente inferiore a quanto riportato da Manetone per Bicheris.

Liste Reali[modifica | modifica wikitesto]

Nome Horo Lista di Abydos Lista di Saqqara Canone Reale Anni di regno Sesto Africano Anni di regno Eusebio di Cesarea Eratostene
non citato non citato illeggibile (nº3.13) Bicheris 22 non citato Biures

Titolatura[modifica | modifica wikitesto]

Il nome compare in diverse forme

Hiero Ca1.svg
bA kA
Hiero Ca2.svg

b3 k3 - Baka - Lo spirito del Ka

Hiero Ca1.svg
N5 bA kA
Hiero Ca2.svg

b3 k3 rˁ - Bakara - Il Ka di Ra

Hiero Ca1.svg
N5 bA f
Hiero Ca2.svg

b3 f rˁ - Bafra (Baefra) - il suo Ka è Ra

Altre datazioni[modifica | modifica wikitesto]

Autore Anni di regno
von Beckerath 2521 a.C. - 2514 a.C.[3]
Malek 2493 a.C. - 2498 a.C.[4]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Cimmino, Franco - Dizionario delle dinastie faraoniche, pag. 468
  2. ^ Ad opera principalmente di Alan Gardiner
  3. ^ Chronologie des Pharaonischen Ägypten (Chronology of the Egyptian Pharaohs), Mainz am Rhein: Verlag Philipp von Zabern. (1997)
  4. ^ (con John Baines), Atlante dell'antico Egitto, ed. italiana a cura di Alessandro Roccati, Istituto geografico De Agostini, 1980 (ed. orig.: Atlas of Ancient Egypt, Facts on File, 1980)

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • von Beckerath, Jürgen (1997). Chronologie des pharaonischen Ägypten. ISBN 3-8053-2310-7.
  • Dodson, Aidan y Hilton, Dyan (2004). The Complete Royal Families of Ancient Egypt. ISBN 0-500-05128-3.

Cimmino, Franco - Dizionario delle dinastie faraoniche - Bompiani, Milano 2003 - ISBN 88-452-5531-X

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Predecessore Signore dell'Alto e del Basso Egitto Successore Double crown.svg
Chefren Antico Regno Kakhet