Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui

Ashes of Time

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Ashes of Time
Ashes of time.jpg
Tony Leung Chiu-Wai in una scena del film
Titolo originale Dung che sai duk
Lingua originale cantonese
Paese di produzione Hong Kong
Anno 1994
Durata 94 min
Genere avventura
Regia Wong Kar-wai
Interpreti e personaggi

Ashes of Time (Dung che sai duk, 東邪西毒T) è un film wuxia del 1994, diretto da Wong Kar-wai e parzialmente basato sul romanzo The Legend of the Condor Heroes di Louis Cha.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

Lungamente desiderato dal regista, la lavorazione si è rivelata un'autentica odissea, tra mille difficoltà e tempi infiniti. Durante la fase di montaggio del film, il regista ha girato anche Hong Kong Express che, pur avendo un budget decisamente minore si è poi dimostrato vincente al botteghino.

Distribuzione[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2008 il film è stato ridistribuito nella sua edizione "Redux", presentata nella sezione Proiezioni speciali al 61º Festival di Cannes.[1] In questa versione Wong ha tagliato completamente un paio di scene d'azione, ha rimontato lievemente alcuni passaggi, aggiungendo o sostituendo singole inquadrature sparse, ha cambiato e riaggiornato la colonna sonora, ha aggiunto alcune didascalie su fondo nero e ha restaurato digitalmente il girato accentuandone significativamente le tonalità giallo-verdi.

Stando alle dichiarazioni del regista la prima versione del film è attualmente reperibile solo tramite le edizioni DVD cinesi e francesi (quest'ultima tagliata in malomodo) in quanto le pellicole originali sono ampiamente rovinate. Proprio l'usura di certe sezioni del negativo originale giustificherebbe la sofferta scelta di accorciare (anziché allungare, come da prassi per i director's cut) certe sequenze, compresa l'eliminazione di un paio di esse.

La comunità critica più severa si domanda tuttora come sia stato possibile trascurare e abbandonare al degrado un film di tale importanza, sia in termini di valore artistico che di sforzo produttivo al punto che nel corso degli anni novanta non è stato realizzato nemmeno un telecinema adeguato del film che ne preservasse la bellezza originale quantomeno su supporto video.[senza fonte] La recente riedizione "Redux" ripara solo parzialmente a questo errore in quanto è priva di certe scene/inquadrature e presenta comunque una fotografia visibilmente alterata in postproduzione.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Official Selection 2008, festival-cannes.fr. URL consultato il 18 aprile 2014.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN197078653 · GND: (DE4769920-6 · BNF: (FRcb14569648n (data)
Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema