Arkia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Arkia
Logo
4X-EMF Micha a.jpg
Un Embraer 195 a Tel Aviv
StatoIsraele Israele
Fondazione1949 (come Israel Inland Airlines)
Sede principaleAeroporto di Tel Aviv-Sde-Dov
GruppoJordache Enterprises (75%)
Persone chiaveGadi Tepper (CEO)
SettoreTrasporto
Prodotticompagnia aerea
Sito web
Compagnia aerea standard
Codice IATAIZ
Codice ICAOAIZ
Indicativo di chiamataARKIA
Flotta8
Destinazioni25
Voci di compagnie aeree presenti su Wikipedia

Arkia, denominata ufficialmente come Arkia Israeli Airlines Ltd (in ebraico: ארקיע?, salirò, in arabo: خطوط أركيا‎), è una compagnia aerea israeliana. La sede principale si trova presso l' Aeroporto di Tel Aviv-Sde-Dov. [1] E' la seconda maggiore compagnia aerea israeliana,[2] effettua voli di linea nazionali ed internazionali nonché voli charter per destinazioni in Europa occidentale e sul Mediterraneo. La compagnia ha hub presso l' Aeroporto di Eilat e presso l' Aeroporto di Ovda.[3]

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Arkia venne fondata nel 1949 come Israel Inland Airlines quando divenne chiaro che c'era la domanda di una compagnia aerea locale che collegasse Tel Aviv con diverse regioni dell'allora nuovo stato di Israele, in particolare con Eilat, importante porto marittimo israeliano situato nel Golfo di Aqaba[4] I voli iniziarono nel 1950 con dei De Havilland DH.89, seguiti dai Douglas DC-3, per interconnettere le principali città israeliane, da Rosh Pina, nel nord, verso il porto di Eilat, nel sud.[4] La compagnia aerea successivamente adottò il nome attuale di Arkia Israel Airlines. [senza fonte]. Nel suo primo anno in servizio, la Israel Inland Airlines trasportò 13.485 passeggeri, utilizzando un Curtiss C-46.[4]

Durante gli anni 50, la compagnia aerea continuò a crescere, aggiornando la sua flotta con i più grandi Douglas DC-3 ed operando due voli al giorno sulla rotta Tel Aviv-Eilat.[5] Ciò permise ad Arkia di avere un numero annuale di passeggeri di oltre 70.000 passeggeri.[5] Mentre Eilat continuava a crescere durante gli anni 60, così fece la compagnia aerea, introducendo gli HPR.7 Dart Herald nella sua flotta, tra il 1967 e il 1968, permettendo a Arkia di espandersi con nuove rotte verso Gerusalemme e Sharm-el-Sheikh.[5] Una sussidiaria, Kanaf Arkia Airline, venne fondata quando Arkia acquisì il 50% delle azioni della compagnia aerea Kanaf Airlines, alla fine degli anni 60, con voli di linea regolari in Israele, da Rosh Pina ad Ofira.[5]

Nel marzo del 1980, la sussidiaria Kanaf Arkia Airline acquistò le azioni di Arkia unendo le due compagnia aeree. La compagnia aerea crebbe rapidamente negli anni 80, spostandosi sul mercato internazionale charter.

Negli ultimi anni la compagnia aerea annunciò l'acquisto di due aeromobili Boeing 737 e quattro aeromobili Boeing 787 Dreamliner che sarebbero stati consegnati nel 2012.[6] L'ordine per i 787 è stato spostato presso una sussidiaria di leasing di proprietà della MG Aviation e noleggiati a Norwegian Air Shuttle. L'ordine è stato sostituito con 4 Airbus A330-900.[7]

Flotta[modifica | modifica wikitesto]

La flotta di Arkia a novembre 2018 è composta dai seguenti aeromobili:

Flotta di Arkia
Aeromobile In flotta Ordini Passeggeri Note
B E Totali
Airbus A321LR 2[8] 220 220 Cliente di lancio. Consegne previste per il 2018.
Airbus A321neo 1[9] 220 220[10] Consegne previste per il 2018.[10]
Airbus A330-900neo 2[9] TBA
Boeing 757-300 1 265 265
Boeing 767-300 1 12 263 275
Embraer 190 3 110 110
Embraer 195 3 122 122
Totale 8 5

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ "Directory: World airlines." Flight International. 16–22 March 2004. 88 Archiviato il 25 ottobre 2012 in Internet Archive..
  2. ^ Financial Mirror dot com - Arkia Airlines starts flights between Cyprus and Israel, Financialmirror.com, 3 febbraio 2014. URL consultato il 29 luglio 2014 (archiviato il 10 marzo 2014).
  3. ^ Directory: World Airlines, in Flight International, 27 marzo 2007, p. 77.
  4. ^ a b c About Arkia, Arkia Israel Airlines. URL consultato il 20 luglio 2007 (archiviato dall'url originale il 18 maggio 2007).
  5. ^ a b c d About Arkia, Arkia Israel Airlines. URL consultato il 20 luglio 2007 (archiviato dall'url originale il 18 maggio 2007).
  6. ^ Dalia Tal, Arkia named designated carrier on TA-Paris route, Globes, 12 febbraio 2008. URL consultato il 12 febbraio 2008 (archiviato il 16 maggio 2011).
  7. ^ UBM (UK) Ltd. 2018, Arkia to Launch Long-Haul with Airbus A330-900neo Deal, su routesonline.com. URL consultato il 28 marzo 2018 (archiviato il 17 marzo 2018).
  8. ^ Arkia to replace Primera as A321LR launch operator, FlightGlobal, 5 ottobre 2018.
  9. ^ a b O&Ds Airbus Commercial Aircraft September 2018 (XLSX), Airbus (archiviato dall'url originale il 16 ottobre 2018).
  10. ^ a b Mark Nensel, Israel’s Arkia selects CFM LEAP-1A engine for A321neos, Air Transport World, 26 aprile 2017 (archiviato dall'url originale il 27 aprile 2017).

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]