Sun d'Or

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Sun d'Or International Airlines
Logo
4X-EKR LLBG02-04-2015a.jpg
Stato  Israele
Fondazione1° ottobre 1977
Sede principaleTel Aviv
GruppoEl Al
SettoreTrasporto
Prodotticompagnia aerea
Sito webwww.sundor.co.il/sundor/init.do?LANG=EN
Compagnia aerea standard
Codice IATA2U
Codice ICAOERO
Indicativo di chiamataECHO ROMEO
HubTel Aviv
Frequent flyerMatmid
Flotta1 (nel 2021)
Voci di compagnie aeree presenti su Wikipedia

Sun d'Or (in ebraico: סאן דור?, anche scritto Sund'or) è una compagnia aerea Israeliana, con base all'aeroporto Ben Gurion di Tel Aviv. É una sussidiaria di El Al, che ne usa il marchio principalmente per tratte stagionali o per voli charter, in maggioranza verso destinazioni europee.[1] Tutti i suoi voli sono operati da El Al, poiché la licenza della Sun d'Or è stata sospesa nel 2011.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La Sun d'Or fu fondata il 1º ottobre 1977 come El Al Charter Services Ltd., come sussidiaria di El Al, quando questa era completamente sotto il controllo dello stato israeliano. La compagnia aerea cambiò nome nel 1981 in Sun d’Or, e, poco dopo, Uriel Yashiv, il CEO della compagnia a quel tempo, decise di aggiungere la dicitura "International Airlines" al nome, creando quindi Sun d'Or International Airlines. Questa seconda parte non è generalmente usata in ebraico, perciò entrambi gli aerei della compagnia volano semplicemente con il nome "Sun d'Or - סאן דור".

Nel 1988 Sun d'Or aveva il suo ufficio principale presso la El Al House a Tel Aviv.[2]

Dall'aprile 2001 Sun d'Or è cresciuta , diventando un player importante nel mercato israeliano dei voli charter. La compagnia operava voli turistici verso Israele per conto sia di operatori israeliani che europei. Nel gennaio 2005 diventò una azienda privata, a seguito della privatizzazione di El Al. La compagnia mantenne la licenza per il trasporto commerciale di passeggeri e merci su voli charter da e per Israele e ottenne il certificato di operatore aereo per utilizzare due aerei noleggiati (e completamente equipaggiati e mantenuti) da El Al.

Sun D’Or International Airlines rimase una sussidiaria completamente sotto il controllo di El Al, permettendo ai suoi passeggeri di trarre vantaggio da questa associazione. I benefici includevano la possibilità per i passeggeri di accumulare "miglia" di El Al anche con i voli Sun d'Or, e di avere tutti i piatti speciali per i pasti attraverso Tamam-Catering, un'altra sussidiaria di El-Al. El Al forniva inoltre servizio di terra, equipaggi e aerei per Sun d'Or. La compagnia introdusse inoltre un nuovo sito ed una nuova livrea per la propria flotta.

Nel marzo 2011, la Civil Aviation Authority israeliana (CAA) ha annunciato la sospensione della licenza operativa per Sun d'Or, avente effetto dal 1º aprile 2011. La CAA ha giustificato la sua decisione adducendo al mancato rispetto degli standard di gestione israeliani ed internazionali, principalmente per la mancanza di aerei ed equipaggi propri.[3] Da quel momento, Sun d'Or non vola più con i propri aerei, ma utilizza quelli della compagnia madre El Al.

Nel maggio 2015, El Al ha confermato la trattativa per fondere Sun d'Or con il suo concorrente Israir Airlines. In cambio El Al avrebbe avuto accesso alla maggioranza di quote di Israir.[4][5] Tuttavia, la fusione non è mai avvenuta.

Flotta[modifica | modifica wikitesto]

Un vecchio Boeing 707 della Sun d'Or nel 1984

Flotta attuale[modifica | modifica wikitesto]

A dicembre 2021 la flotta di Sun d'Or è così composta[6]:

Aereo In flotta Ordini Passeggeri Note
Y
Boeing 737-800 1 185 Operato da El Al.[7]
Totale 1

Flotta storica[modifica | modifica wikitesto]

Sun d'Or operava in precedenza con i seguenti aeromobili[6]:

Aereo Esemplari Inserimento Dismissione Note
Boeing 707 sconosciuto
Boeing 757-200 5 2003 2012
Boeing 757-300 1 2001 2002

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) About Sun d'Or, su www.sundor.co.il. URL consultato il 15 gennaio 2022.
  2. ^ (EN) World Airline Directory, in Flight International, 26 marzo 1988, p. 117.
  3. ^ (EN) David Kaminski-Morrow2011-03-20T21:44:15+00:00, Israel's Sun D'Or has operating licence withdrawn, su Flight Global. URL consultato il 15 gennaio 2022.
  4. ^ (EN) Israel's El Al confirms talks to merge Sun d'Or with Israir, su ch-aviation. URL consultato il 15 gennaio 2022.
  5. ^ (EN) El Al to control 70%+ of merged Sun d'Or-Israir unit, su ch-aviation. URL consultato il 15 gennaio 2022.
  6. ^ a b (EN) Sun d'Or International Airlines Fleet Details and History, su www.planespotters.net. URL consultato il 15 gennaio 2022.
  7. ^ Marche 4X-EKR.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]