Antonio Francesco Sanvitale

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Antonio Francesco Sanvitale
cardinale di Santa Romana Chiesa
Antonio Francesco Sanvitale.jpg
Ritratto del cardinale Sanvitale, opera di Girolamo Rossi e Pietro Nelli
Template-Cardinal (Metropolitan Archbishop).svg
 
Incarichi ricoperti
 
Nato10 febbraio 1660 a Parma
Ordinato presbitero27 dicembre 1699
Nominato arcivescovo16 luglio 1703 da papa Clemente XI
Consacrato arcivescovo22 luglio 1703 dal cardinale Fabrizio Paolucci
Creato cardinale15 aprile 1709 da papa Clemente XI
Pubblicato cardinale22 luglio 1709 da papa Clemente XI
Deceduto17 dicembre 1714 (54 anni) ad Urbino
 

Antonio Francesco Sanvitale (Parma, 10 febbraio 1660Urbino, 17 dicembre 1714) è stato un cardinale e arcivescovo cattolico italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Stemma Sanvitale

Nacque a Parma il 10 febbraio 1660 nella nobile famiglia Sanvitale ed ebbe il titolo di conte di Fontanellato.

Si laureò in utroque iure all'Università di Parma.

Fu nominato canonico della Basilica vaticana sotto il pontificato di Innocenzo XI.

Il 27 dicembre 1699 fu ordinato presbitero.

Il 15 marzo 1700 fu nominato vice-legato ad Avignone.

Fu eletto il 16 luglio 1703 arcivescovo titolare di Efeso, il 22 dello stesso mese fu consacrato da Fabrizio Paolucci; fu poi trasferito alla sede metropolitana di Urbino il 6 maggio 1709.

Il 17 luglio 1703 fu creato nunzio a Firenze. Per molti anni durante la sua permanenza in Austria, fu suo segretario Gaetano Bedini futuro cardinale.

Papa Clemente XI lo creò cardinale in pectore nel concistoro del 15 aprile 1709 e pubblicò la nomina il 22 luglio dello stesso anno. Il 9 settembre di quell'anno ricevette il titolo di San Pietro in Montorio.

Morì ad Urbino il 17 dicembre 1714 all'età di 54 anni e fu sepolto nella cattedrale della città.

Genealogia episcopale[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN89707058 · ISNI (EN0000 0000 6176 5462