Anna de' Medici (1569-1584)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Anna de' Medici

Anna de' Medici (Firenze, 31 dicembre 1569Firenze, 19 febbraio 1584) era la terzogenita di Francesco I de' Medici e Giovanna d'Austria.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Anna era figlia di Francesco I de' Medici, figlio e successore di Cosimo I, e di Giovanna d'Austria, terza di una serie di sei figlie femmine partorite dalla granduchessa. Questa difficoltà a partorire un erede maschio fu un grave cruccio per Giovanna d'Austria, che si doveva relazionare con un marito ed una corte che la schernivano continuamente. Rivaleggiata dall'amante del marito, Bianca Cappello, Giovanna finì per morire di parto nella reggia di Palazzo Pitti un anno dopo aver dato alla luce un maschio, che pure sarebbe morto ancora bambino di malattia.

Anna morì a soli quindici anni, senza che si facesse in tempo a iniziare per lei proposte matrimoniali.

Nel 1857, durante una prima ricognizione delle salme dei Medici, così venne ritrovato il suo corpo:

« […] ben conservato, con carne disseccata, aderente alle ossa, mancante però dei capelli, dei quali non restavano, che poche trecce. La veste di seta celeste era molto lacera, ed anche le trine poste d’attorno al collo […][1] »

Ascendenza[modifica | modifica wikitesto]

Albero genealogico di tre generazioni di Anna de' Medici
Anna de' Medici Padre:
Francesco I de' Medici
Nonno paterno:
Cosimo I de' Medici
Bisnonno paterno:
Giovanni dalle Bande Nere
Bisnonna paterna:
Maria Salviati
Nonna paterna:
Eleonora di Toledo
Bisnonno paterno:
Pedro Álvarez de Toledo
Bisnonna paterna:
María Osorio y Pimentel
Madre:
Giovanna d'Austria
Nonno materno:
Ferdinando I d'Asburgo
Bisnonno materno:
Filippo I di Castiglia
Bisnonna materna:
Giovanna di Aragona e Castiglia
Nonna materna:
Anna Jagellone
Bisnonno materno:
Ladislao II di Boemia
Bisnonna materna:
Anna di Foix-Candale

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Sommi Picenardi G., Esumazione e ricognizione delle Ceneri dei Principi Medicei fatta nell'anno 1857. Processo verbale e note, Archivio Storico Italiano Serie V, Tomo I-II, M. Cellini & c., Firenze 1888 in D. Lippi, Illacrimate Sepolture - Curiosità e ricerca scientifica nella storia della riesumazione dei Medici, Firenze, 2006 online.