Angelique Rockas

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Angelique Rockas

Angelique Rockas (1951) è un'attrice teatrale e attrice cinematografica sudafricana di origine greca[1].

Angelique Rockas, Nereida, film 'Oh Babylon!' di Costas Ferris

Ha sostenuto produzioni teatrali multinazionali e multinazionali a Londra con la sua compagnia teatrale Teatro Internazionale. Athol Fugard e uno dei suoi patroni.[2][3][4][5][6]

Educazione[modifica | modifica wikitesto]

Rockas ha frequentato la ben nota scuola del Convento di San Domenico per le ragazze in Sudafrica, e ha completato i suoi studi di laurea in letteratura e filosofia dell'Università del Witwatersrand. Questo è stato seguito dalla sua formazione presso la scuola di Teatro dell' Università di Città del Capo,

Carriera d'attrice[modifica | modifica wikitesto]

Rockas ha iniziato la sua carriera d`attrice nel Teatro Technis di Londra con George Eugeniou. Qui si è esibita Medea (Euripide) tradotto da Philip Vellacott, [7][8][video: Medea];[9][10] Io nel Prometheo legato di Eschilo,[11] e Myrrhine nel Lysistrata di Aristofane. Ha partecipato a numerosi drammi in inglese e greco, sulla base di questioni politiche e sociali riguardanti la comunità locale di lingua greca.[12][13][14]/. La sua prima produzione teatrale era Peccato che sia una puttana (titolo originale: Tis Pity She's a Whore di John Ford (drammaturgo) in cui ha interpretato Annabella, una performance frequentata da Lindsay Anderson e diretto da allora sconosciuto Declan Donnellan.[15].[16] I ruoli che Rockas ha suonato con Teatro Internazionale includono Emma nel Il Campo di Griselda Gambaro, [17][18] La signorina Julie di August Strindberg,[19] Carmen nel Le Balcon (Il balcone) di Jean Genet,[20] Yvette nel Madre Coraggio e i suoi figli di Bertolt Brecht,[21] Miriam nel In the Bar of a Tokyo Hotel di Tennessee Williams,[22][23] e Tatiana nel Enemies di Maxim Gorki.[24]

Nel film Rockas ha interpretato Henrietta nel Chi ha paura delle streghe? di Nicolas Roeg, Nereida nel Oh Babylon! di Costas Ferris e la donna di manutenzione nel Atmosfera zero di Peter Hyams.[25][26].

Nella televisione Rockas è noto per aver interpretato il ruolo principale, la signora Ortiki, nel Emmones Idees diretto da Thodoros Maragos per la televisione greca ERT1.Video.[27] [28].

Teatro Internazionale : Le Produzioni[modifica | modifica wikitesto]

Per ulteriori dettagli sul Teatro Internazionale e sulla reception critica vedere: Wikipedia Inglese: Internationalist Theatre.

Archivio[modifica | modifica wikitesto]

Altre attività[modifica | modifica wikitesto]

Rockas campagne per la giustizia in Grecia. È stata nominata da Adamantia Agnelli dell'Unesco per la CID.[53]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ OPAC SBN - Rockas, Angelique, su opac.sbn.it. URL consultato il 18 giugno 2018.
  2. ^ Athol Fugard Endorses Internationalist Theatre, Accepts to be Member of Advisory Board, su archive.org, April 1981. Ospitato su Internet Archive.
  3. ^ Letter of Athol Fugard, su archive.org, April 1981. Ospitato su Internet Archive.
    «I have made a note to look around in N.Y. for a play suitable for N.I.T».
  4. ^ Why An International Theatre, su BBC French, 30 giugno 1981. Ospitato su Internet Archive.
  5. ^ Why An International Theatre, su BBC French, 30 giugno 1981. Ospitato su Internet Archive.
  6. ^ Dimitris Gionis, Interview ` Eleutherotipia` Greece Angelique Rockas, su archive.org, August 1992. Ospitato su Internet Archive.
  7. ^ Ned Chaillet e Rosemary Say, Reviews Angelique Rockas Medea, su The Times and The Sunday Telegraph, Jan 1982. Ospitato su Internet Archive.
  8. ^ Medea at Theatro Technis, su Camden SCanner, 28 febbraio 1982. Ospitato su Internet Archive.
  9. ^ Live performance of Angelique Rockas as Medea, su Medea, 1982. Ospitato su Internet Archive.
  10. ^ Tom Vaughan, Medea`s Revenge fit to stand beside the National's "Oresteia", su The Morning Star, 28 gennaio 1982. Ospitato su Internet Archive.
  11. ^ Theatr o,Technis,London,Prometheus,Bound,Aeschyllus,Time,Out, su archive.org. Ospitato su Internet Archive.
  12. ^ Songs sung at Ethnikos Aravonas, Theatro, Technis, su youtube.com. Ospitato su Youtube.com.
  13. ^ Angelique Rockas/Angeliki Rockas, su Theatro Technis. Ospitato su theatricalia.com.
  14. ^ Christina Aresti, Angeliki Rockas: Anagnorisi tou Polipleurou Talentou tis, su Parakiaki Haravgi, 21 agosto 1980. Ospitato su theatricalia.com.
  15. ^ New,Theatre,Tis,Pity,Declan,Donnellan,1980,Lindsay,Anderson, su archive.org. Ospitato su Internet Archive.
  16. ^ John Ford, 'Tis Pity She's a Whore, su New Theatre, November 1980. Ospitato su theatricalia.com.
  17. ^ The Morning Star, Searing and of great power, su The Camp, Oct 1981. Ospitato su Internet Archive.
  18. ^ Jenny Vaughan, El Campo (The Camp), su Spare Rib, Issue 115,pages 46–47, Feb 1982. Ospitato su Internet Archive.
  19. ^ Jo Stanley, Profound Conflict- Miss Julie, su The Morning Star, January 1984. Ospitato su Internet Archive.
  20. ^ Where to Go, Review Balcony, su archive.org, July 1981. Ospitato su Internet Archive.
  21. ^ Julia Pascal, Review Mother Courage, in City Limits, May 1982. Ospitato su Internet Archive.
  22. ^ Dirk de Villiers, Review of In the Bar of a Tokyo Hotel, in The Star, May 1983. Ospitato su Internet Archive.
  23. ^ Dirk De Villiers, Review Im the Bar of a Tokyo Hotel: Dynamic Rockas Hailed', in Pretoria News, 17 maggio 1983. Ospitato su Internet Archive.
  24. ^ What's On, Review Enemies, su archive.org, March 1985. Ospitato su Internet Archive.
  25. ^ Angelique Rockas film roles, su BFI. Ospitato su bfi.org.uk.
  26. ^ Angelique Rockas Watch this, su youtube.com. Ospitato su youtube.com.
  27. ^ Angelique Rockas Greek Work-Emmones Idees, su archive.org. Ospitato su archive.org.
  28. ^ Greek TV debut for Angelique, su Greek Review, September 1989. Ospitato su Internet Archive.
  29. ^ Jean Genet, Internationalist Theatre Production of The Balcony, su The Balcony, April 1982. Ospitato su theatricalia.com.
  30. ^ Why An International Theatre, su BBC French, 30 giugno 1981. Ospitato su Internet Archive.
  31. ^ Why An International Theatre, su BBC French, 30 giugno 1981. Ospitato su Internet Archive.
  32. ^ Griselda Gambaro, Internationalist Theatre Production of The Camp, su The Camp, October 1981. Ospitato su theatricalia.com.
  33. ^ Ann Morey, Latin American Service review of The Camp2, in BBC Latin American Service, 26 ottobre 1981. Ospitato su Internet Archive.
  34. ^ Ann Morey, Latin American Service review of The Camp1, in BBC Latin American Service, 26 ottobre 1981. Ospitato su Internet Archive.
  35. ^ Bertholt Brecht, Internationalist Theatre Production of Mother Courage and Her Children, su Mother Courage and Her Children, March 1982. Ospitato su theatricalia.com.
  36. ^ Peter Hepple, Art of Keeping Alive retrieved from British Newspaper Archive, in The Stage, 13 maggio 1982. Ospitato su Internet Archive.
  37. ^ Christopher Hudson, Letting Mother Take the Load retrieved from ES Media, in TheStandard, May 1982. Ospitato su Internet Archive.
  38. ^ Tom Vaughan, Rising to Brecht`s Heights retrieved from Morning Star paper archives, in The Morining Star, May 1982. Ospitato su Internet Archive.
  39. ^ Luigi Pirandello, Internationalist Theatre Production of Liola, su Liola, July 1982. Ospitato su theatricalia.com.
  40. ^ piace a Londra Liolà in teatro, in Corriere della Serra, 20 luglio 1982. Ospitato su Internet Archive.
  41. ^ Harold Atkins, Daily Telegraph, 28 luglio 1982, https://archive.org/details/DailyTelegraphDeceitInASicilianVillageHaroldAtkins. Ospitato su Internet Archive.
  42. ^ Tennessee Williams, Internationalist Theatre Production of In the Bar of a Tpkyo Hotel, su In The Bar of a Tokyo Hotel, May 1983. Ospitato su theatricalia.com.
  43. ^ Ann Nugent, Battle for Riches review of Tokyo Bar, in The Stage, 14th July. Ospitato su Internet Archive.
  44. ^ August Strindberg, Internationalist Theatre Production of Miss Julie, su Miss Julie, January 1984. Ospitato su theatricalia.com.
  45. ^ RB Marriott, Review of Miss Julie retrieved from British Newspaper archive, in The Stage, 2 febbraio 1984. Ospitato su Internet Archive.
  46. ^ Jo Stanley, Profound Conflict review of Miss Julie retrieved from Morning Star paper archives, in The Stage, 2 febbraio 1984. Ospitato su Internet Archive.
  47. ^ Franscis King, Miss Julie retrieved from Telegraph hisorical archive Gale, in The Sunday Telegraph, 22 gennaio 1984. Ospitato su Internet Archive.
  48. ^ Maxim Gorky, Production of Enemies, su Enemies, March 1985. Ospitato su theatricalia.com.
  49. ^ Tom Vaughan, Review of Enemies, in The Morning Star, 26 marzo 1985. Ospitato su Internet Archive.
  50. ^ Barney Bardsley, Review of Enemies, in City Limits, March 1985. Ospitato su Internet Archive.
  51. ^ BBC Russian Service, Broadcast transcript of review of Enemies, in BBC Russian service, March 1985. Ospitato su Internet Archive.
  52. ^ Paul Lewenstein, review of Enemies, in Camden News Journal, March 1985. Ospitato su Internet Archive.
  53. ^ Adamantia Agnelli Unesco, nominata Unesco per la CID, novembre 2013, https://www.flickr.com/photos/angelique_rockas/36290834496/in/album-72157684452850041/. Ospitato su flickr.com.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN15150939887526600854 · ISNI (EN0000 0004 6354 3280 · SBN IT\ICCU\SBNV\053152 · LCCN (ENnb2017020404 · GND (DE1142392406 · ULAN (EN500433790