Microregioni della Corsica

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Alta Rocca)
Jump to navigation Jump to search

I rilievi della Corsica con i suoi confini naturali segnati dalle catene montuose, che arrivano al mare e i fiumi, ci ha permesso di definire le sue microregioni.

Carta militare della Corsica del 1768[1]

L'origine delle microregioni[modifica | modifica wikitesto]

A partire dal I secolo a.C. i Romani avevano creato distretti amministrativi per gestire parti dell'isola colonizzate. La più antica divisione amministrativa conosciuta è la pieve.

Con l'arrivo dei cristiani, vengono create le diocesi. Originariamente ciascuna diocesi formava solo una parrocchia il cui unico sacerdote era il vescovo. Nel terzo secolo, la diocesi è suddivisa in pievi modellate ricalcando le pievi civili. Intorno all'anno 400 la Corsica contava circa quindici diocesi.

Le differenti strutture[modifica | modifica wikitesto]

Province, pievi e popolazione nel 1760[2]

L'insieme delle strutture civili e religiose subisce modifiche a causa dello spopolamento causato principalmente dall'occupazione saracena nel IX secolo e dalle incessanti incursioni barbariche. Così la Corsica nel XV secolo ha 2 a 3 volte in meno vescovi e pievi rispetto al V secolo.

Nel XVI secolo la Corsica subirà nuove divisioni religiose e civili con i genovesi, poi di nuovo con l'arrivo dei francesi dalla metà del XVIII secolo. Questa divisione rispetta la maggior parte delle volte il rilievo geografico dell'isola che è dotato di uno catena montuosa favorevole. Se i nomi dati loro cambiano spesso nel corso dei secoli, usiamo ancora i nomi di pieve localmente.

Ad eccezione della Castagniccia, che non è mai stata una provincia, giurisdizione o pieve, ma copre gran parte dell'antico vescovato di Accia, le microregioni odierne corrispondono spesso alle provincie genovesi o francesi del XVII secolo.

La divisione dell'isola è presentata in modo diverso secondo gli organismi: Parco naturale regionale della Corsica, uffici turistici, comunità di comuni, CREPAC, ecc.

Le microregioni[modifica | modifica wikitesto]

Carta delle microregioni, territoiri e comuni della Corsica.

L'elenco sotto, stabilito dai territori con i loro comuni, definisce vari settori dell'isola:

Filosorma[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Filosorma.

Balagna[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Balagna.

Canale

Caccia-Giussani[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Caccia-Giussani.

Giussani

Caccia

Nebbio[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Nebbio.

Compreso tra la Balagna a ovest e la Grande Bastia a est, il Nebbio corrisponde all'antica diocesi che aveva sede vescovile a San Fiorenzo.

Tuda

Bevinco

Tenda

Capo Corso[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Capo Corso.

La penisola di Capo Corso, un'antica provincia ricca di storia, è la microregione a più a nord dell'isola.

Bagnaja[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Bagnaja.

La Bagnaja comprende la seconda città dell'isola, la città di Bastia si è sviluppata rapidamente dal secolo scorso, assorbendo le comunità circostanti per diventare un esteso agglomerato. A nord, l'antica pieve di Lota e Pietrabugno, e a sud i comuni della piana della Marana fiancheggiati ad est del massiccio di Stella sono oggi i grandi paesi agglomerati a Bastia. In questo settore, è necessario aggiungere il territorio della vecchia pieve de Bigorno a sud del massiccio.

Castagniccia[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Castagniccia.

La Castagniccia è una microregione che si estende su tutto il massiccio del San Petrone. Come suggerisce il nome, è ricoperto da una notevole foresta di castagni.

Rostino

Casacconi

Ampugnani

Casinca

Tavagna

Moriani

Orezza

Alesani

Campoloro

Verde

Vallerustie

Cortenese[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Cortenese.

Giovellina

Niolo

Talcini

Venaco

Tavignano[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Tavignano (territorio).

Bozio

Rogna

Serra

Opino

Fiumorbo[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Fiumorbo (territorio).

Castello

Cursa

Covasina

Estremo Sud[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Estremo Sud.

Bonifacio

Freto

Porto Vecchio

Rocca[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Rocca (territorio).

Sartenese

Viggiano

Alta Rocca[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Alta Rocca.

Carbini

Tallano

Scopamene

Taravo[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Taravo (territorio).

Istria

Talavo

Ornano

Prunelli[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Prunelli (territorio).

Gravona[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Gravona (territorio).

Mezzana

Celavo

Liamone[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Liamone (territorio).

Cinarca

Cruzini

Sorroingiù

Sorroinsù

Due Sevi[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Due Sevi.

Paomia

Salogna

Sevidentro

Sia

Note[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]