Alata (Francia)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Alata
comune
Alata – Veduta
Localizzazione
StatoFrancia Francia
RegioneArms of Corsica.svg Corsica
DipartimentoCorsica del Sud
ArrondissementAjaccio
CantoneAjaccio-7
Territorio
Coordinate41°58′40″N 8°44′38″E / 41.977778°N 8.743889°E41.977778; 8.743889 (Alata)Coordinate: 41°58′40″N 8°44′38″E / 41.977778°N 8.743889°E41.977778; 8.743889 (Alata)
Altitudine450 m s.l.m.
Superficie30,37 km²
Abitanti3 059[1] (2009)
Densità100,72 ab./km²
Altre informazioni
Cod. postale20167
Fuso orarioUTC+1
Codice INSEE2A006
Cartografia
Mappa di localizzazione: Francia
Alata
Alata
Alata – Mappa
Sito istituzionale

Alata (in corso Alata) è un comune francese di 3.059 abitanti situato nel dipartimento della Corsica del Sud nella regione della Corsica.

Geografia fisica[modifica | modifica wikitesto]

I limiti geografici del comune sono compresi tra il monte Gozzi, il golfo di Lava, Punta Pozzo di Borgo, Aiaccio, Villanova, Appietto ed Afa.

Da segnalare i suoi 3.250 ettari di grandi maquis e di foreste di querce verdi.

Società[modifica | modifica wikitesto]

Evoluzione demografica[modifica | modifica wikitesto]

Abitanti censiti

Economia[modifica | modifica wikitesto]

Ad Alata sono presenti allevatori di pecore e capre che producono specialità corse (brocciu, figatelli, ecc.); Inoltre negli ultimi anni si sta sviluppando un settore turistico grazie alla vicinanza ad Aiaccio.

Luoghi turistici[modifica | modifica wikitesto]

Castello della Punta[modifica | modifica wikitesto]

Situato a 600 m d'altezza, offre una vista su Aiaccio, che va fino all'entrata del golfo di Porto, sulle montagne vicine e sul monte Cinto, la più alta montagna della Corsica (2706 m).

Il Castello della Punta è la ricostituzione di uno dei padiglioni del Palazzo delle Tuileries a Parigi che bruciò in 1871 e fu demolito nel 1882.

Jérôme Pozzo di Borgo, grande nemico di Napoleone acquistò grande parte delle pietre per costruire un castello in un territorio dei Pozzo di Borgo situato sulle colline di Aiaccio per mostrare la sua supremazia.

La ricostruzione del castello ebbe luogo dal 1886 al 1894, ma il castello bruciò il 7 agosto 1978 un incendio della vegetazione del maquis si propagò al tetto che portò ad ulteriore deterioramento della struttura. Nel 1991 il consiglio generale della Corsica del Sud ha deciso l'acquisizione del Castello della Punta e del suo terreno di 40 ettari dalla famiglia Pozzo di Borgo.

La riparazione del tetto fu realizzata nel 1996, che mette così il castello al riparo da ulteriori deterioramenti dovuti alla pioggia.

Golfo di Lava[modifica | modifica wikitesto]

Golfo magnifico con un villaggio di vacanze situata sul comune di Alata dove nel 1985 furono scoperte tre monete d'oro romane.

Note[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàBNF (FRcb15249927q (data)